Martedì, 13 Febbraio 2018 12:17

La denuncia degli animalisti vibonesi: «Un cagnolino dilaniato da una trappola di cacciatori»

Scritto da Redazione
Letto 706 volte
  • Il randagio è stato trovato da alcuni volontari in viale della Pace con un filo intorno all’addome: «E se in questa trappola fosse finito un bambino?»

I rappresentanti delle varie associazioni animaliste presenti sul territorio vibonese denunciano una delle tante «sofferenze inutili che l’uomo arreca agli animali».

«Circa una settimana fa - si legge in una nota di Enpa, Ada, Movimento animalista e Lav – era stato segnalato un cagnolino nero di taglia media con un filo intorno all’addome. Inizialmente sono partite le ricerche che, però, non hanno dato alcun esito. Nella giornata odierna la cruda scoperta: il cane è stato trovato dilaniato da una trappola di cacciatori, anzi bracconieri. Questa è la civiltà che va a rotoli, l’assenza di controlli sul nostro territorio. E se in questa trappola fosse finito un ragazzo? Un bambino? Un cane padronale? Ma questo è solo un randagio e non importa a nessuno. Ricordiamo che queste trappole sono illegali per come riporta la legge 157/92. Si tratta di bracconaggio e viene fatto vicino alle nostre case, visto che il cane in questione si aggirava tra contrada “Sughero”, viale della Pace e contrada “Cocari”, a Vibo Valentia».

«L’amico a quattro zampe - ci fa sapere uno dei volontari - è stato soccorso e, successivamente, portato dal dottore Franco Laria. Il cane è stato medicato, ricucito e disinfettato. Inizialmente stava andando in ipotermia e attualmente le sue condizioni non sarebbero buone. Una volta medicato, il randagio è stato portato a casa di alcuni volontari, che si sono offerti di stallarlo, onde evitare di mandarlo in un canile».

Gli animalisti chiedono, dunque, «maggiori controlli sul territorio in modo da individuare le trappole illegali, per la sicurezza di uomini e animali, anche di quelli dimenticati da tutti». Il caso è stato già denunciato agli organi competenti.

          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno