Giovedì, 21 Marzo 2013 13:29

Acqua pubblica, 3 giorni di mobilitazione: dalla manifestazione NO ALACO alla legge di iniziativa popolare

Scritto da Redazione
Letto 1727 volte

mini acqua_pubblicaIn occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua del 22 marzo, anche a Lamezia, il Comitato Lametino Acqua Pubblica organizza un week end di mobilitazione a partire dalla partecipazione alla manifestazione NO ALACO di sabato 23 marzo che si terrà a Vibo e dal banchetto di domenica 24 marzo  per la campagna di raccolta firme per la Legge Regionale di Iniziativa Popolare per l’acqua pubblica (vedi www.abccalabria.org) e per l'ICE, (Iniziativa dei Cittadini Europei con la quale si propone alla Commissione Europea di legiferare sul diritto all'Acqua Pubblica).

Sabato prossimo scenderemo in piazza a sostengono della manifestazione “NO ALACO” che si terrà a Vibo Valentia contro lo scempio che ha rappresentato negli anni la diga sull’Alaco: un caso emblematico di sprechi e inefficienze: lavori infiniti, finanziamenti bloccati, interrogazioni parlamentari, carte sparite, costi lievitati a dismisura. La Sorical ha negato il diritto all’acqua a circa 400.000 persone in 88 comuni di tutta la Calabria. Basta aprire un rubinetti per vedere scorrere un liquido maleodorante ed infetto, proveniente dall’invaso dell’Alaco, un lago malato e realizzato su ex discarica a cielo aperto mai bonificata.

Per tutto questo saremo in piazza accanto al popolo Vibonese ed invitiamo tutti i cittadini Lametini e tutti gli attivisti per l’acqua ed i beni comuni a partecipare alla manifestazione del 23 marzo, sulla base dei punti affermati dai promotori (il Forum delle Associazioni Vibonesi ed il Comitato Civico Pro-Serre):

  • dismissione urgente del bacino artificiale dell’Alaco;
  • avvio immediato di un programma che preveda fonti di approvvigionamento alternative;
  • avvio altrettanto urgente degli interventi di ristrutturazione delle reti idriche per l’eliminazione delle perdite che oggi, nei comuni serviti dal bacino dell’Alaco, superano in media il 60%;
  • avvio, sulla base di quanto esposto e delle tariffe illegittime applicate a livello regionale, di azioni giudiziarie da parte dei comuni per il recupero delle somme corrisposte alla Sorical, con rimborso ai cittadini degli importi delle bollette idriche versati e non dovuti;
  • chiusura definitiva della devastante gestione Sorical, con la presentazione e la rapida approvazione della nuova legge regionale di iniziativa popolare proposta dal Coord. Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”, per cui in questi giorni si stanno raccogliendo le firme.

Su quest’ultimo punto, diversi appuntamenti sono stati già fissati dal Comitato Lametino per permettere ai cittadini di poter firmare la proposta di legge regionale. Il prossimo banchetto è previsto per domenica 24 marzo dalle ore 11.00 alle ore 13.00 c/o C.so Numistrano.

Partecipiamo e facciamo sentire la nostra voce in difesa dell’acqua pubblica!

SI SCRIVE ACQUA, SI LEGGE DEMOCRAZIA!

Comitato Lametino Acqua Pubblica
Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
Coordinamento calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri"

Articoli correlati (da tag)

  • Tropea, incontro pubblico del comitato per il No Tropea, incontro pubblico del comitato per il No

    TROPEA Si moltiplicano gli incontri per dire No alla modifica della Carta costituzionale. Mercoledì 16 novembre, a partire  dalle 17, nella sala convegni di Palazzo Santa Chiara (Ex Ospedale) sita in Largo Ruffa a Tropea, si terrà un incontro pubblico incentrato sui temi riguardanti la riforma costituzionale Renzi-Boschi.

  • Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo

    BROGNATURO - Come di consueto, durante la stagione estiva, il problema della mancanza di acqua nelle abitazioni non si è fatto attendere nemmeno nel comune di Brognaturo.

  • Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile

    Il primo cittadino di Simbario, Ovidio Romano, con una ordinanza emessa nella giornata odierna, ha disposto la revoca di un'altra ordinanza, del 21 luglio scorso, tramite la quale il sindaco del piccolo centro del Vibonese aveva deciso il divieto dell'uso dell'acqua ai fini del consumo umano. 

  • Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità

    On the news cambia veste e dalle amministrative passa al giornalismo di inchiesta affrontando il tema della mortalità nelle Serre, dopo il preoccupante studio dell’Istituto superiore di Sanità diffuso dal Comitato civico Pro Serre. Ospite il giornalista Salvatore Albanese, anche in veste di presidente del Comitato, assieme al sindaco di Fabrizia Antonio Minniti.

  • Acqua sporca a Santa Domenica di Ricadi, parte la petizione popolare Acqua sporca a Santa Domenica di Ricadi, parte la petizione popolare

    Riceviamo e pubblichiamo

    “Un diritto umano essenziale al pieno godimento della vita e di tutti i diritti umani”: era la data del 28 luglio 2010 quando, con queste testuali parole, l’Organizzazione delle Nazioni Unite riconosceva la potabilità dell’acqua come un imprescindibile diritto umano (risoluzione 64/92).

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno