Giovedì, 13 Febbraio 2014 10:49

Acquaro, evade sorveglianza speciale e viene sorpreso alla guida di un’Apecar

Scritto da Redazione
Letto 1410 volte

mini carabinieriGli uomini del Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri, diretti dal maresciallo Massimiliano Staglianò – nel pomeriggio di ieri – hanno sorpreso un sorvegliato speciale mentre si aggirava liberamente per le vie di Acquaro alla guida di un’Apecar. Si tratta di Francesco Maiolo, 36enne - residente proprio nel piccolo centro montano delle Serre calabre - già sottoposto da tempo a misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

L’uomo è stato quindi colto in flagranza e tratto in arresto per inosservanza delle prescrizioni imposte, mentre circolava a bordo di un motoveicolo di sua proprietà, nonostante, per di più, avesse subito già in precedenza la revoca della patente di guida. Maiolo – su disposizione dell’autorità giudiziaria - è stato condotto nuovamente agli arresti domiciliari.

 

Articoli correlati (da tag)

  • Ancora una rapina ad Acquaro: 81enne legato e minacciato in casa. Bottino da 10mila euro Ancora una rapina ad Acquaro: 81enne legato e minacciato in casa. Bottino da 10mila euro

    ACQUARO – Due ignoti col passamontagna si sono introdotti nella notte in un’abitazione di Acquaro minacciando di morte F. P., 81enne, pregiudicato del luogo.

  • Ladri in azione ad Acquaro: rubati 5 fucili e monili in oro Ladri in azione ad Acquaro: rubati 5 fucili e monili in oro

    A metà mattinata di ieri, forzando una finestra, ignoti hanno fatto irruzione nella casa di A. C., un 65enne, pensionato residente nella frazione di Piani di Acquaro, e sono riusciti a portare via cinque fucili ed un modesto quantitativo d’oro. 

  • Trasversale, chiuso da domani un tratto nel territorio comunale di Chiaravalle Trasversale, chiuso da domani un tratto nel territorio comunale di Chiaravalle

    Tramite una nota pubblicata sul proprio sito, l'Anas comunica che «per l'esecuzione dei lavori di realizzazione della rampa dello svincolo di Chiaravalle nell'ambito dell'intervento di realizzazione del Tronco IV e IV Bis della strada statale 713 "Trasversale delle Serre"», a partire da domani e fino al prossimo mercoledì 2 dicembre, sarà chiuso il tratto di statale compreso tra il km 31,170 (svincolo di Chiaravalle - Argusto) e il km 32,130 (via Sorbia), nel territorio comunale di Chiaravalle Centrale. 

  • Ghost, un nuovo arresto per espiazione pena Ghost, un nuovo arresto per espiazione pena

    112Nella mattinata odierna, i carabinieri della stazione di Soriano, diretti dal maresciallo Barbaro Sciacca, e guidati dal capitano della Compagnia di Serra San Bruno, Stefano Esposito Vangone, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione per espiazione di pena detentiva, nei confronti di Francesco Ida’, 35enne, pregiudicato, nato a Gerocarne. L’uomo, arrestato per scontare una pena di 4 anni e 5 mesi di reclusione, è stato condannato per il reato di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

    Il provvedimento di arresto, emesso dalla procura generale di Catanzaro, è stato posto in essere in merito a quanto emerse a conclusione dell’operazione “Ghost” effettuata dalla Polizia di Stato all’inizio del 2009, con la quale è stata fatto luce su un giro di droga che avrebbe interessato nello specifico il territorio compreso tra i comuni di Pizzo, Soriano, Sorianello e Gerocarne.

    Ida’è stato accompagnato presso la casa circondariale di Vibo Valentia, dove venerdì scorso erano già stati condotti altri tre condannati - Giuseppe Capomolla, residente a Soriano; Pietro Nardo di Sorianello e Bruno Sabatino, residente invece a Gerocarne – interessati dalla stessa operazione antidroga.

  • Ghost, arrestate tre persone: devono scontare una pena definitiva Ghost, arrestate tre persone: devono scontare una pena definitiva

    mini carabieniri_notteI carabinieri della Stazione di Soriano Calabro, diretti dal maresciallo Barbaro Sciacca, e guidati dal capitano della Compagnia di Serra San Bruno, Stefano Esposito Vangone, hanno dato esecuzione, nella serata di ieri, all'ordine di carcerazione per l'espiazione di una pena detentiva, emessa dalla Procura generale di Catanzaro, nei confronti di tre soggetti: si tratta di Giuseppe Capomolla, 34enne residente a Soriano, già noto alle forze dell'ordine, e Pietro Nardo, di 45 anni, residente a Sorianello ma domiciliato a Gerocarne, entrambi responsabili del reato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Capomolla è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione, mentre di 4 anni e 5 mesi è la pena inflitta a Nardo. L'altro arrestato è, invece, Bruno Sabatino, residente a Gerocarne, anche lui pregiudicato, che dovrà espiare una pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione, in quanto responsabile dei reati di porto abusivo di armi e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le condanne si riferiscono alle indagini scaturite dall'operazione Ghost, conclusa nel 2009 dalla Polizia di Stato, con la quale è stata fatto luce su un giro di droga che avrebbe interessato nello specifico il territorio compreso tra i comuni di Pizzo, Soriano, Sorianello e Gerocarne. Capomolla e Nardo sono stati tradotti presso il carcere di Vibo, mentre Sabatino è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. 

     

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno