Stampa questa pagina
Lunedì, 18 Marzo 2013 14:42

Alaco, la Prefettura coinvolge l'Istituto Superiore di Sanità nel monitoraggio delle acque

Scritto da Redazione
Letto 1492 volte

mini schiumaVIBO VALENTIA –  "L'Istituto Superiore di Sanità, a seguito della richiesta del Prefetto, in relazione alla potabilità delle acque del sistema acquedottistico Alaco, ha dichiarato la propria disponibilità ad assicurare consulenza in merito alle problematiche connesse alla sicurezza delle acque, ai sensi delle disposizioni normative vigenti in materia". Lo rende noto la prefettura di Vibo, comunicando anche che Il Prefetto, pertanto, ha convocato per lunedì 25 marzo 2013 alle ore 12 una riunione tecnica con la partecipazione dei rappresentanti dell’Istituto Superiore della Sanità e degli altri organismi competenti.

Sabato 23, intanto, ci sarà la manifestazione con cui associazioni e movimenti pro acqua pubblica chiederanno la definitiva chiusura dell'invaso dell'Alaco, posto sotto sequestro nel maggio scorso dalla Procura di Vibo, che ha iscritto decine di persone nel registro degli indagati, tra cui alcuni con l'accusa di avvelenamento colposo delle acque. E' utile ricordare, inoltre, che ancora non hanno trovato risposta i tanti inquietanti interrogativi raccolti nella videoinchiesta "Acquaraggia", così com'è stato anche per il caso del benzene rilevato e poi sparito, e della concentrazione di cloriti e trialometani oltre i limiti di legge riscontrati dall'Arpacal il 6 dicembre scorso.

Articoli correlati (da tag)