Mercoledì, 19 Giugno 2019 09:40

Condannati per un omicidio a Reggio: ergastolo a Cristian Loielo, 17 anni al pentito Figliuzzi

Scritto da Redazione
Letto 7040 volte
(Nel riquadro, da sinistra, Nicola Figliuzzi e Cristian Loielo) (Nel riquadro, da sinistra, Nicola Figliuzzi e Cristian Loielo)

Il gup di Reggio Calabria-  accogliendo l’impianto accusatorio del procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo e del pm Sara Amerio, che hanno diretto l’inchiesta - ha condannato all’ergastolo Cristian Loielo e a 17 anni e 4 mesi di reclusione Nicola Figliuzzi, entrambi di Gerocarne. Insieme ad altri sette soggetti (sei condannati all’ergastolo e una a 15 anni e 4 mesi) sarebbero ritenuti i responsabili dell’omicidio di Giuseppe Canale, avvenuto il 12 agosto 2011 in un agguato nella frazione Gallico di Reggio Calabria.

Nicola Figliuzzi, considerato - insieme a Loielo - uno degli esecutori materiali dell’omicidio, a seguito dell’arresto ha deciso di collaborare con la giustizia, al punto che le sue dichiarazioni hanno confermato quanto emerso dall’inchiesta.

Le condanne all’ergastolo riguardano Salvatore Callea, Giuseppe Germanò, Antonino Crupi, Sergio Iannò, Filippo Giordano, Domenico Marcianò e, appunto, Cristian Loielo. A 15 anni e 4 mesi ammonta la condanna inflitta a Diego Zappia, ritenuto il responsabile logistico dell’agguato. A dare il via libera all’uccisione di Canale, secondo gli investigatori, sarebbe stato Crupi insieme a Germanò. La vittima era considerato il responsabile dell’omicidio del boss Domenico Chirico, elemento di vertice dell’omonima famiglia di ‘ndrangheta.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno