Stampa questa pagina
Martedì, 17 Settembre 2019 18:38

Dasà, anche Oliverio all’inaugurazione del nuovo anno scolastico

Scritto da Redazione
Letto 482 volte

C’era anche il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio alla cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico che si è svolta oggi a Dasà, piccolo centro del Vibonese. Per l’occasione, il primo cittadino Raffaele Scaturchio ha scritto una lettera, rivolgendo un «carissimo saluto agli studenti, alle famiglie e a tutte le componenti del mondo della scuola», che «riveste un ruolo strategico e insostituibile nel percorso di crescita di ogni ragazzo». Alla manifestazione, oltre a semplici cittadini, erano presenti anche il parroco don Bernardino Comerci; il consigliere regionale Michele Mirabello; i sindaci di Acquaro (Giuseppe Barilaro) e Arena (Antonino Schinella), i rappresentanti dell’Arma dei carabinieri e la presidente provinciale della Croce rossa italiana Caterina Muggeri.

Nella lettera, Scaturchio ha evidenziato che «la scuola rappresenta il primo grande luogo di cultura, formazione e crescita. Essa è sito di valori e costituisce un elemento indispensabile per lo sviluppo futuro della nostra società». Dopo aver rivolto un pensiero ai docenti, al dirigente scolastico e al personale amministrativo, tecnico e ausiliario, agli studenti e alle loro famiglie, il primo cittadino ha ringraziato la Regione Calabria per «aver finanziato i lavori di ristrutturazione edilizia, completamento e messa in sicurezza dell’istituto comprensivo per un importo complessivo pari 792mila euro. Siamo stati tra i pochi Comuni della Calabria ad aver beneficiato della totalità del finanziamento - ha precisato Scaturchio - e siamo anche una delle prime scuole dell’intera provincia ad aver completato l’opera ed è per questo motivo che il presidente Oliverio ci ha onorato oggi della sua presenza». Il sindaco di Dasà, infine, ha ringraziato Oliverio anche «per gli altri finanziamenti concessi al Comune di Dasà: l’ampliamento e la ristrutturazione del cimitero comunale, l’efficentamento energetico con la sostituzione e l’ampliamento dell’illuminazione pubblica con lampade a Led di nuova generazione e il potenziamento della raccolta differenziata con un finanziamento per l’acquisto di ausili e di un veicolo adatto alla raccolta porta a porta».