Stampa questa pagina
Venerdì, 18 Novembre 2016 10:48

'Ndrangheta, sequestrati beni per 50 milioni a un imprenditore di Nicotera

Scritto da Redazione
Letto 1274 volte

Nuovo colpo alla ‘ndrangheta inflitto da parte della Polizia di Stato di Reggio Calabria. I militari hanno eseguito un provvedimento di sequestro di beni per un valore di 50 milioni di euro intestati a un imprenditore vibonese, ma riconducibili alla cosca di 'ndrangheta dei Piromalli, potente organizzazione della criminalità calabrese. I beni sono stati sequestrati a Nicola Comerci di Nicotera, di anni 69, attivo nella piana di Gioia Tauro e con rilevanti interessi economici nelle province di Vibo Valentia, Roma, Bologna e in tutto il nord Italia.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, l'attività investigativa di natura patrimoniale, che ha portato al sequestro di beni, è stata condotta dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Reggio e coordinata dalla Procura antimafia reggina (sezione Misure di prevenzione).

Tra i beni sequestrati risultano esserci una lussuosa villa di proprietà di Nicola Comerci, un villaggio turistico a Parghelia, l'azienda Brianza srl con sede a Calderana di Reno (Bologna) e quote del capitale sociale di un'azienda con sede a Roma. I particolari dell'attività che è stata svolta  nell'ambito dell’operazione 'Blue Paradise' – sono stati resi noti stamattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi nei locali della Questura di Reggio Calabria. 

Articoli correlati (da tag)