Stampa questa pagina
Giovedì, 07 Novembre 2019 18:26

Nicotera, chiesto l'ergastolo per il presunto assassino di Stefano Piperno

Scritto da Redazione
Letto 860 volte

Il pm della Procura di Vibo Valentia, Filomena Aliberti, ha chiesto al gup del Tribunale di Vibo Valentia la condanna all'ergastolo per Ezio Perfidio ed 8 anni di reclusione per il padre, Francesco Perfidio. Il processo riguarda l'omicidio di Stefano Piperno, l’educatore 22enne di Nicotera ucciso e bruciato il 19 giugno 2018.

Alla richiesta – spiega l’Agi – si sono associati i legali rappresentanti della parte civile, gli avvocati Nicodemo Gentile ed Antonio Cozza. Secondo l'accusa, Ezio Perfidio avrebbe ucciso a colpi di fucile il coetaneo Stefano Piperno, ciò in presenza del padre Francesco Perfidio, sul posto al momento dell'omicidio.

Il movente del delitto, aggravato dai futili motivi, sarebbe da ricercare nelle pressanti richieste della vittima finalizzate ad ottenere cocaina, pur avendo maturato debiti pregressi con gli aggressori. Francesco Perfidio è dunque accusato dei reati di distruzione di cadavere, detenzione di armi, oltre ad un'ipotesi aggravata di spaccio di sostanza stupefacente.