Lunedì, 15 Luglio 2019 12:15

Nuovo distributore di carburante a Serra, chiesto il rinvio a giudizio per tre persone

Scritto da Redazione
Letto 1762 volte

Il pm della Procura di Vibo Valentia ha chiesto il rinvio a giudizio con udienza fissata il 3 ottobre prossimo dinanzi al gup per Graziano Mandaliti, indagato per abuso d’ufficio (art.323 codice penale), Claudia Lo Coco e Ricky Anthony Muzzì, indagati per il reato di falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità (art. 481 codice penale).

La vicenda, come si ricorderà, si riferisce alla realizzazione di un impianto di distribuzione di carburanti in viale della Pace a Serra San Bruno, per il quale la Schiavello Carburanti - che gestisce due impianti nel territorio comunale – chiese al Comune il ritiro del permesso di costruire in relazione all’ubicazione dell’impianto in zona a rischio idraulico R4, interessando anche l’autorità di bacino regionale. Il responsabile del settore Urbanistica del Comune Graziano Mandaliti, però, aveva comunicato che, a seguito di verifiche, non erano emersi motivi d’illegittimità. Sul piano amministrativo, il 24 aprile dello scorso anno la quarta sezione del Consiglio di Stato aveva accolto il ricorso presentato da Richy Antonhy Muzzì, difeso dall’avvocato Alfredo Gualtieri, contro la Schiavello Carburanti sas, dando di fatto ragione al primo. Ora, però, si apre il filone penale della vicenda e il 3 ottobre prossimo il gup deciderà se rinviare a giudizio o archiviare la posizione di Graziano Mandaliti, Claudia Lo Coco e Ricky Anthony Muzzì.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno