Stampa questa pagina
Mercoledì, 09 Ottobre 2019 08:40

Piantagioni di marijuana nel Vibonese, chieste dieci condanne

Scritto da Redazione
Letto 578 volte

Il pm della Dda di Catanzaro, Annamaria Frustaci, ha chiesto dieci condanne dinanzi al gup distrettuale nel corso del processo con rito abbreviato nato dall'operazione "Giardini segreti" scattata lo scorso anno a seguito delle rivelazioni del pentito di 'ndrangheta Emanuele Mancuso di Limbadi, figlio del boss Pantaleone Mancuso.

Le accuse per gli imputati, secondo quanto riportato dall’Agi, sono quelle di narcotraffico con particolare riferimento a diverse piantagioni di marijuana scoperte nelle campagne fra Nicotera, Joppolo e Limbadi, nel Vibonese. Per Emanuele Mancuso il pm ha chiesto 4 anni ed 8 mesi di reclusione, mentre per Francesco Olivieri (poi arrestato anche per il duplice omicidio di Nicotera ed il ferimento di tre persone a Limbadi nel maggio dello scorso anno) sono stati chiesti 7 anni e 5 mesi. Le altre richieste di condanna vanno dai 7 anni e 3 mesi ai 7 anni e sei mesi di carcere. La marijuana prodotta nel Vibonese sarebbe stata spacciata anche nel Nord Italia.