Sabato, 20 Aprile 2019 15:11

Ricadi, protesta di alcuni lavoratori della “Cipolla di Tropea” per «inadeguatezza delle retribuzioni salariali»

Scritto da Redazione
Letto 310 volte
  • Lo sciopero si è svolto in maniera pacifica tramite l’astensione dal lavoro. Elevata anche una sanzione al titolare per la presenza di un lavoratore in nero

Nella mattinata odierna i militari della Stazione Carabinieri di Spilinga, dopo aver ricevuto una segnalazione, sono intervenuti per una protesta di una decina di lavoratori di un’azienda agricola di Ricadi impegnata nella coltivazione e commercializzazione della rinomata cipolla di Tropea. I lavoratori, come comunicato dai carabinieri, hanno inscenato una protesta per «l’inadeguatezza delle retribuzioni salariali». Lo sciopero, che si è svolto in maniera pacifica tramite l’astensione dal lavoro, ha portato però i militari ad avviare le dovute verifiche tramite il Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Vibo Valentia.

I militari hanno effettuato un controllo congiunto che ha portato all’individuazione di un lavoratore “in nero”, dunque senza un regolare contratto di lavoro. È stata, quindi, elevata, ai danni del datore di lavoro, una sanzione amministrativa ai sensi del D.Lgs. 151/15.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno