Giovedì, 17 Maggio 2012 08:41

Sequestrato l'invaso dell'Alaco: 26 indagati tra sindaci e tecnici Sorical, Asp e Arpacal

Scritto da
Letto 2684 volte

mini diga-alacoI Carabinieri del Nas di Catanzaro hanno sequestrato l'invaso artificiale dell'Alaco, situato sul monte Lacina al confine tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia. Sequestrato anche l'impianto di potabilizzazione collegato all'invaso, insieme ai 57 apparati idrici (serbatoi, sorgenti, pozzi, partitori) tutti facenti parte dello schema dell'acquedotto dell'Alaco, dislocati su tutto il territorio delle due province.

Il provvedimento di sequestro e' stato emesso dalla Procura di Vibo Valentia per carenze igienico-strutturali. Ci sono ventisei persone coinvolte nell'inchiesta che ha portato stamane al sequestro dell'impianto. Sono stati notificati, infatti, gli avvisi di garanzia nei confronti di dirigenti e tecnici della So.Ri.Cal., di responsabili di Aziende Sanitarie Provinciali, di dirigenti regionali e dell'Arpacal nonche' dei sindaci di alcuni comuni. Le persone indagate sono accusate di aver consentito la distribuzione di acqua per uso umano non conforme ai requisiti di potabilità. L'Alaco fornisce di acqua moltissimi comuni calabresi, circa 80, per un bacino di diverse centinaia di migliaia di persone. Da quando è stato aperto l'invaso e da quando Sorical ha cominciato ad usare, anzi a vendere a caro prezzo, l'acqua del lago come potabile, in molti comuni sono cominciati i problemi. Molti cittadini hanno segnalato negli anni forti disagi dovuti all'odore e al colore poco rassicuranti del liquido che usciva dai rubinetti delle case, in particolare a Serra San Bruno e a Vibo Valentia. Il Coordinamento delle Serre per il diritto all'acqua, il Comitato calabrese 'Bruno Arcuri', l'associazione culturale 'Il Brigante' e Il Vizzarro, denunciano già da tempo quanto confermato dalle indagini dei Nas e della Procura. Il sospetto, più che concreto, è che l'acqua del lago presenti forti problmetiche dal punto di vista della potabilizzione, che l'impianto non sia adatto a rendere potabile quell'acqua e che la Sorical mandi acqua direttamente dall'invaso senza passare dal potabilizzatore. Da oggi, con il clamoroso provvedimento della Procura vibonese, quelle denunce appaiono più che mai fondate, come confermano le decisioni degli inquirenti.

Articoli correlati (da tag)

  • Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo

    BROGNATURO - Come di consueto, durante la stagione estiva, il problema della mancanza di acqua nelle abitazioni non si è fatto attendere nemmeno nel comune di Brognaturo.

  • Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile

    Il primo cittadino di Simbario, Ovidio Romano, con una ordinanza emessa nella giornata odierna, ha disposto la revoca di un'altra ordinanza, del 21 luglio scorso, tramite la quale il sindaco del piccolo centro del Vibonese aveva deciso il divieto dell'uso dell'acqua ai fini del consumo umano. 

  • Caso Alaco, udienza preliminare rinviata al 2 novembre Caso Alaco, udienza preliminare rinviata al 2 novembre

    Ennesimo rinvio - il quarto di fila dopo quelli di ottobre, marzo e giugno - per l'udienza preliminare relativa all'inchiesta “Acqua sporca”, coordinata dall'allora procuratore capo della Repubblica di Vibo, Mario Spagnuolo, e dal sostituto Michele Sirgiovanni e condotta dai militari del Nas di Catanzaro, del Reparto Operativo di Vibo e del Corpo forestale dello Stato.

  • Inchiesta 'Acqua sporca', terzo rinvio dell'udienza preliminare Inchiesta 'Acqua sporca', terzo rinvio dell'udienza preliminare

    Terzo rinvio – dopo quelli già avvenuti ad ottobre e a marzo – dell'udienza preliminare nei confronti delle sedici persone rimaste coinvolte nell'inchiesta “Acqua sporca”, per le quali il sostituto procuratore della Repubblica di Vibo, Michele Sirgiovanni, ha chiesto il processo.

  • Ferrara e Pedicini (M5S): 'Anche la Commissione europea si interesserà del caso Alaco' Ferrara e Pedicini (M5S): 'Anche la Commissione europea si interesserà del caso Alaco'

    «Adesso anche l'Europa si interesserà del caso Alaco. È quanto risulta dalla risposta data dalla Commissione europea all'interrogazione presentata dagli europarlamentari del Movimento 5 stelle Laura Ferrara e Piernicola Pedicini».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno