Giovedì, 19 Aprile 2012 16:19

Serra, cani avvelenati per strada: è ancora emergenza randagismo

Scritto da
Letto 2417 volte

mini cani_randagiSERRA SAN BRUNO – Diverse volte la stampa locale ha tentato di accendere i riflettori sull’allarme randagismo a Serra. Ora però questo fenomeno, già preoccupante di suo, ha assunto risvolti inquietanti. E’ di ieri, infatti, la segnalazione di alcuni cani randagi trovati morti, avvelenati, per strada. Era già successo nei mesi scorsi, ma in questi giorni questa barbarie si sta ripetendo ancora una volta per le strade cittadine e ciò sta scatenando l’indignazione di moltissimi serresi costretti ad assistere a questo macabro spettacolo. La denuncia, come succede ormai sempre più spesso, questa volta è partita da Facebook, poiché alcuni cittadini hanno “postato" ciò che avevano visto in serata, ovvero quattro cani agonizzanti per terra, alcuni già morti, nei pressi del distributore di benzina che si trova sulla ex statale che conduce a Mongiana.

Sempre sul popolare social network, poi, sull’argomento sono intervenute diverse persone, tra cui anche la proprietaria di uno dei cani avvelenati – salvato in extremis dall’intervento del veterinario – che ha confermato l’accaduto. Stamattina, inoltre, un altro cane agonizzante è stato trovato sotto il ponte che sovrasta l’Ancinale, nei pressi del Commissariato di P.S., ed è stato poi rimosso con l’intervento dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale.

Il randagismo rappresenta da molti anni un problema serio che, nella cittadina bruniana, le istituzioni non hanno mai affrontato in modo risolutivo. Molto spesso, specie in determinati periodi, si vedono ad ogni ora del giorno e della notte branchi di randagi che scorazzano per il paese in cerca di cibo e spesso fanno razzia dell’immondizia che trabocca dai cassonetti. Numerosissimi sono stati, negli ultimi anni, gli episodi di aggressione a persone, in pieno giorno, che, per fortuna, finora non hanno mai portato a conseguenze gravi. Il problema dunque esiste e l’allarme cresce, ma proprio perché non viene affrontato con la giusta determinazione dalle autorità competenti, qualcuno si sente in diritto sempre più spesso di risolverlo nel più incivile dei modi, avvelenando i cani. Questa barbarie avviene da diversi mesi, e proprio negli ultimi giorni pare essere tornata in voga. Probabile che i personaggi che ricorrono a gesti così disumani mettano il veleno, magari dentro qualcosa di commestibile che possa attirare i cani, proprio nei pressi dei cassonetti dei rifiuti, meta di molti randagi che vi si avvicinano solo perché hanno fame. A pagarne le spese sono stati proprio questi poveri animali indifesi, a volte anche domestici, vittime di una mentalità incivile e selvaggia che va debellata con ogni mezzo.  

Articoli correlati (da tag)

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno