Venerdì, 18 Ottobre 2013 14:58

Serra. Dichiarata la non potabilità dell’acqua erogata da un serbatoio comunale

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 1994 volte
mini ordinanza_acqua_non_potabileCon l’ordinanza n.15, emessa questo pomeriggio dal Comune di Serra San Bruno, è stato disposto - con decorrenza immediata e fino a nuove disposizioni - il divieto dell’uso, ai fini del consumo umano, dell’acqua erogata dal serbatoio ‘Castagnari’.
“Dai risultati delle analisi eseguite dalla ditta Esi Lab s.r.l.” – si legge nell’ordinanza sottoscritta dal sindaco Bruno Rosi – “si evince la non conformità dei parametri microbiologici del campione prelevato in data 15/10/2013 in uscita dal serbatoio ‘Castagnari’”. La non conformità interesserebbe quindi dei parametri microbiologici dell’acqua erogata da un serbatoio comunale, lo stesso in cui il 12 agosto scorso fu rilevata dai laboratori ArpaCal una massiccia presenza di Coliformi (sostanza contenuta negli escrementi umani) per un valore di ben 43 MPN/100mL, mentre il decreto legislativo 31/2001 ne indica un valore riscontrabile limite pari a 0.
Si tratta quindi di elementi che non dovrebbero essere presenti nelle acque da adibire all’uso umano, ma ciò nonostante - all’epoca dei fatti, circa due mesi fa – la stessa ArpaCal trasmise le analisi agli uffici dell’Asp di Vibo, che inspiegabilmente certificò la potabilità dell’acqua e né tanto meno il Comune di Serra San Bruno emise alcuna ordinanza di non potabilità in merito. 
Oggi, evidentemente, a distanza di due mesi, pare che il problema sia rimasto irrisolto, anche se nell’ordinanza odierna non si specifica affatto quali siano i parametri riscontrati in quantità anomala né risultano, sull’albo pretorio on line del Comune, allegate le tabelle degli stessi rapporti di prova del campionamento effettuato tre giorni fa. 
Nel dettaglio l’atto comunale varato oggi ordina ai cittadini la limitazione dell’uso dell’acqua eccetto che per le funzioni domestiche (igiene personale, pulizia, ecc.) e limitatamente alle zone che sarebbero direttamente fornite dal serbatoio in questione, tanto che nella stessa ordinanza si legge testualmente: “l’acqua del serbatoio ‘Castagnari’ viene erogata solo in una zona limitata del territorio comunale e precisamente località Ombrellino, via Catanzaro (nel tratto incrocio via Serra dei Monaci – aiuola statua di San Pio) e relative traverse di via Serra dei Monaci”. Una ricostruzione topografica del tutto azzardata, visto che in realtà l’acqua erogata da qualsiasi serbatoio afferente alla rete idrica locale, va poi a miscelarsi in un anello unico che serve tutto il territorio comunale, quindi è quanto mai errato tentare di dare indicazioni – come già accaduto diverse volte nel recente passato - su quali siano le zone di pertinenza di ogni singolo serbatoio.

Articoli correlati (da tag)

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno