Sabato, 20 Aprile 2019 14:40

Serra, non potabile l’acqua dei serbatoi “Castagnari” e “Guido”

Scritto da Redazione
Letto 560 volte
  • Testo Dopo alcune verifiche effettuate dalla ditta incaricata, il sindaco Luigi Tassone ha emesso l’ordinanza di non potabilità con decorrenza immediata. Il divieto riguarda anche l’uso alimentare con limitazioni rispetto all'igiene

Dopo alcune verifiche avvenute presso i serbatoi comunali di “Castagnari” e “Guido” il sindaco Luigi Tassone ha emesso un’apposita ordinanza di non potabilità dell’acqua per il territorio servito dai suddetti serbatoi. Ad effettuare i controlli, poi trasmessi all’ente, è stata la ditta Ambiente & Sicurezza Srl, incaricata per l’effettuazione, la quale ha poi comunicato – come si evince dall’ordinanza – la «non conformità al D. Lgs. n. 31/2001 e s.m.i. dei parametri microbiologici dei campioni prelevati in data 16/04/2019 in uscita dal serbatoio “Castagnari”». Stesso esito di non conformità, sempre comunicato dalla suddetta ditta, riguarda i «parametri microbiologici dei campioni prelevati in data 17/04/2018 presso la fontana pubblica “Guido”».

L’ordinanza di non potabilità è stata dunque prevista con «decorrenza immediata e fino a nuova disposizione» con conseguente «divieto all’uso potabile dell’acqua proveniente dal serbatoio denominato “Castagnari” erogata nelle località “Rosarella”, “Ombrellino”, in via Catanzaro (tra l’incrocio via Serra dei Monaci – aiuola statua San Pio e relative traverse) e via Serra dei Monaci di questo comune». L’affissione di apposito avviso di non potabilità dell’acqua è stato posto anche presso la fontana pubblica di contrada “Guido”. Come si evince sempre dall’ordinanza è stato disposto di «incaricare il responsabile dell’area Tecnico-Manutentiva a portare a immediata conoscenza della cittadinanza interessata la presente ordinanza». L’amministrazione si impegnerà ad adottare tutti i provvedimenti necessari a garantire in tempi rapidi la piena potabilità dell’acqua proveniente dai serbatoi in questione, al fine di limitare al massimo i disagi per la popolazione interessata. Ad oggi e fino al ritiro dell’ordinanza «l’acqua erogata non può essere utilizzata per uso alimentare, per il lavaggio e la preparazione degli alimenti, igiene orale, lavaggio stoviglie o utensili da cucina, lavaggio apparecchiature sanitarie, lavaggio oggetti per l’infanzia (biberon, contenitori pappe, ecc.). Può invece essere usata per la pulizia della casa o il funzionamento degli impianti sanitari e per l’igiene della persona con le esclusioni sopra specificate».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno