Sabato, 23 Aprile 2016 14:09

Serra, rimodulati i progetti di taglio nel bosco 'Archiforo'. Si attende il via libera della Regione

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 1259 volte

Il commissario prefettizio Sergio Raimondo, provvisoriamente alla guida del Comune di Serra San Bruno, con due distinte delibere, ha approvato i progetti rimodulati del taglio di diverse unità colturali ricadenti nel demonio del bosco “Archiforo”, nel cuore della catena montuosa delle Serre.

L’atto vede dunque come oggetto i boschi ricadenti nel territorio comunale di Serra San Bruno, finiti nel marzo 2014 nel caso degli abeti secolari delle Serre destinati al taglio, che aveva destato scalpore in relazione al fatto che, tra le 2.603 piante messe a bando dall’ente di piazza Tucci vi erano anche diversi esemplari di Abete bianco di interesse monumentale, molti dei quali con misure da record tanto da essere annoverati tra gli alberi più grandi d’Europa della specie comunque rarissima. 

La “martellate” eseguite su alcune delle piante avevano destato, quindi, non pochi sospetti, tanto che pochi giorni dopo la pubblicazione della notizia da parte del Vizzarro, il dipartimento Agricoltura Foresta e Forestazione della Regione Calabria, aveva emesso una sospensiva in via cautelare sui procedimenti attraverso i quali, la giunta guidata all’epoca dall’ex primo cittadino Bruno Rosi, aveva approvato il taglio e la vendita delle piante.

Adesso, a distanza di due anni esatti, ecco dunque che a seguito della rimodulazione dei progetti in questione, avvenuta questa volta in piena attinenza al “Piano di assestamento forestale dei beni agro-silvo-pastorali di proprietà comunale” (in vigore fino 2029), sono stati approvati due distinti progetti di taglio. Entrambi, dunque, hanno in oggetto fondi ricadenti nel bosco Archiforo: il primo riguarda il lotto boschivo “Arsi-Jervasi-Malapassu-Gobariennu” (comparti n. 71, 72 e 73 del P.G.F.); il secondo, invece, il lotto boschivo “Siettu di li Chianchi – Rosarella” (comparti n. 77, 78 e 79). Nelle delibere non viene comunque specificato il numero delle piante interessate dai procedimenti.

Visti i pareri favorevoli in ordine alla regolarità contabile e tecnica, i due progetti di taglio sono stati inoltrati al dipartimento competente della Regione Calabria per la prevista autorizzazione. 

 

 

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno