Stampa questa pagina
Mercoledì, 08 Ottobre 2014 11:53

Soriano, Filippo Ceravolo riconosciuto vittima di Mafia

Letto 2949 volte

 

mini filippo_ceravolo_2SORIANO CALABRO – Filippo Ceravolo, il giovane ucciso per errore la sera del 25 ottobre di due anni fa, è stato riconosciuto vittima di Mafia. L'annuncio è stato dato dal padre Martino, ospite ieri sera alla trasmissione “Il rinoceronte”, condotta da Michel Dessì e in onda sul canale SUD 656. Nel corso della puntata, il papà di Filippo ha ripercorso un po' le fasi dell'omicidio del figlio, 19enne di Soriano, “colpevole” di trovarsi quella sera nel posto sbagliato e, soprattutto, con la persona sbagliata.

La sera del 25 ottobre 2012, infatti, Filippo aveva deciso di recarsi nel vicino paese di Pizzoni per trovare la ragazza. Al ritorno, però, ha chiesto un passaggio al 27enne Domenico Tassone. I sicari, infatti, volevano colpire proprio lui ma, per un errore che alla fine si rivelò fatale, a morire fu proprio Filippo Ceravolo.

Dopo aver ottenuto il riconoscimento di vittima di mafia, adesso Martino attende quelle risposte che la giustizia, purtroppo, in due anni non ha saputo dare. Vuole che sia fatta luce sull'omicidio di suo figlio e che gli inquirenti diano un nome e cognome a chi, quella maledetta sera, sparò senza accorgersi che nella macchina in compagnia di Domenico Tassone c'era proprio Filippo Ceravolo. 

 

Articoli correlati (da tag)