Mercoledì, 19 Dicembre 2012 14:43

Tropea, scacco al clan La Rosa: arrestate otto persone

Scritto da Redazione
Letto 2594 volte

mini polizia-1Avrebbero influenzato le attività turistiche e commerciali dell'area della Costa degli Dei attraverso estorsioni ed usura. Con questa  - ed altre accuse - la squadra Mobile di Vibo Valentia ha tratto in arresto 8 persone, appartenenti alla cosca La Rosa di Tropea. Dalle indagini, in particolare, sono emerse numerose attività illecite - in particolar modo estorsioni, omicidi, danneggiamenti e traffici di droga - nei confronti di imprenditori impegnati nei settori della ristorazione, alberghiero e turistico. Attività, queste, che i La Rosa svolgevano tranquillamente per via dello stretto collegamento con i Mancuso di Limbadi,

tant'è che il clan di Tropea aveva a disposizione armi di vario genere per il compimento delle azioni criminose. Non solo: l'organizzazione criminale, era in grado di influenzare anche l'affidamento di appalti pubblici. Uno degli affiliati, inoltre, vive a Milano, dove è stato rintracciato e tratto in arresto. Gli arrestati sono: Francesco La Rosa nato a Tropea il 29/11/1971; Pasquale La Rosa nato a Tropea il 14/03/1965; Carmine La Rosa nato a Tropea il 15/07/1945; Francesco La Rosa nato a Tropea il 18/01/1974; Salvatore La Rosa nato a Tropea il 09/12/1968; Saverio Bardo nato a Tropea il 26/09/1988; Pasquale Quaranta nato a Ricadi il 18/03/1963; Peter Cacko nato a Michalovce (Slovacchia) il 20/11/1972; Carmine De Luca nato a Parghelia il 14/02/1966; Antonio Di Marzo nato a Tropea il 19/01/1958; Enzo Calabretta nato a Catania il 13/02/1977 (obbligo di dimora).

Articoli correlati (da tag)

  • Evade dai domiciliari, arrestato 56enne nel Vibonese Evade dai domiciliari, arrestato 56enne nel Vibonese

    I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Tropea hanno arrestato ieri per il reato di evasione Raffaele Mileto, 56enne di Nicotera, già sottoposto al regime della detenzione domiciliare per furto aggravato.

    Durante un servizio di controllo del territorio di Joppolo, i militari – transitando per le vie del paese – hanno notato lo strano comportamento dell’uomo che, alla vista dell’auto dei carabinieri, ha cercato di sfuggire all’attenzione dei militari, allontanandosi dalla strada principale. Atteggiamento, questo, che però non è sfuggito ai carabinieri, che hanno riconosciuto il 56enne, il quale si trovava al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione.

    Per questo motivo, Mileto è stato arrestato dai carabinieri per il reato di evasione e posto ai domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

  • Nascondeva mezzo chilo di marijuana in un fustino di detersivo, arrestato 37enne a Pizzo Nascondeva mezzo chilo di marijuana in un fustino di detersivo, arrestato 37enne a Pizzo

    È stato arrestato e successivamente posto ai domiciliari D.V., 37enne di Pizzo con precedenti in materia di stupefacenti.

    Durante un controllo alla circolazione stradale, i carabinieri della locale Stazione hanno intercettato l’uomo, il quale appariva da subito particolarmente agitato. Insospettiti da questo comportamento i militari hanno deciso di perquisire l’abitazione del giovane napitino scovando un involucro di cellophane trasparente contenente mezzo chilogrammo di marijuana.

    La vicenda è resa ancor più singolare dal fatto che il giovane, allo scopo di eludere i controlli dei militari, aveva occultato la sostanza all’interno di un fustino di detersivo.

    Il 37enne, dopo essere stato tratto in arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

  • Al museo diocesano di Tropea la seconda edizione della mostra 'International Contemporary Art' Al museo diocesano di Tropea la seconda edizione della mostra 'International Contemporary Art'

    “Tropea Arcaica e Contemporanea: dialogo e confronto tra due realtà”.

  • No all'assestamento di bilancio, il Comune di Tropea verso il commissariamento No all'assestamento di bilancio, il Comune di Tropea verso il commissariamento

    Fine dei giochi al Comune di Tropea.

  • "Costa pulita", catturato il presunto boss di Briatico Antonio Accorinti "Costa pulita", catturato il presunto boss di Briatico Antonio Accorinti

    Dopo soli sei giorni, è finita la latitanza del presunto boss Antonio Accorinti, 60enne, sfuggito alla cattura nell'ambito dell'operazione “Costa pulita”, disposta dalla Dda di Catanzaro.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno