Mercoledì, 02 Ottobre 2019 21:33

Appello per la Biblioteca di Soriano, la Regione convoca un incontro

Scritto da Redazione
Letto 252 volte

Sono in tante le persone preoccupate per il futuro della Biblioteca calabrese di Soriano Calabro, centro di grande importanza culturale per l’intera regione, scrigno di volumi prestigiosi che è possibile consultare solo al suo interno. Di qualche giorno fa la denuncia del comitato “Amici della Biblioteca calabrese”, che puntava il dito contro l’attuale sindaco Vincenzo Bartone di seguito ad un provvedimento varato dalla sua giunta secondo il quale il Comune, dall’1 ottobre 2020, il Comune non pagherà più le utenze di energia elettrica ed acqua potabile della struttura (qui l’articolo). Di seguito alla denuncia del comitato arriva l’appello di un gruppo di intellettuali calabresi (qui il testo), tutti uniti per difendere un’eccellenza che così rischia di chiudere i battenti. Il gruppo punta il dito contro la Regione dichiarando nell’appello che «da qualche tempo l’Istituto della Biblioteca di Soriano Calabro (VV) vive, per problemi di natura burocratica della Regione Calabria, una situazione di difficoltà, che viene amplificata e stravolta con una campagna denigratoria finalizzata a screditarne l’immagine e a demolire l’intensa e incisiva attività culturale che essa ha svolto nel tempo».

Come si deduce dal testo, nel tempo la Biblioteca Calabrese si è distinta non solo nell’erogazione dei servizi bibliotecari, anche di quelli più innovativi (infatti possiede un proprio sito web ed è presente sia nel Sistema Bibliotecario Nazionale che in quello Regionale (SBN), ma è diventata soprattutto un punto di riferimento culturale per tutto il territorio regionale, considerata la peculiarità che la distingue per essere una Biblioteca monotematica sulla Calabria con circa 40mila volumi. In particolare, alla Regione gli intellettuali calabresi chiedono l’immediato rientro del personale della Biblioteca Calabrese, che è fondamentale per garantire lo svolgimento delle molteplici attività della stessa. 

A farsi sentire, dopo il polverone nato sul futuro dell’importante istituzione culturale, anche l’assessore regionale alla Cultura Maria Francesca Corigliano. «Leggo sulla stampa – sono le parole dell’assessore – l’appello di alcuni intellettuali a favore della Biblioteca Calabrese di Soriano, rivolto alla Regione Calabria e ad altre personalità politiche. Comprendo l’appello – ha continuato in una nota – che scaturisce da una situazione di difficoltà in merito al funzionamento, le cui responsabilità sono plurime e differenziate. Tengo, però, a sottolineare che la Regione Calabria, in questi ultimi anni, non ha mai fatto mancare il suo fondamentale sostegno finanziario all’Istituto della Biblioteca Calabrese. Per quanto concerne la vicenda relativa al personale precedentemente in servizio presso la Biblioteca e trasferito esclusivamente in ossequio alla normativa vigente, informo che presso l’Assessorato regionale alla Cultura, insieme con il Consigliere regionale Michele Mirabello, Presidente della Commissione consiliare competente, ho più volte incontrato i direttori dei Dipartimenti Personale e Attività Culturali per studiare tutte le possibili soluzioni alla situazione verificatasi». Infine, la Corigliano auspica un confronto con i firmatari dell’appello: «Per un confronto franco e diretto – conclude l’assessore regionale alla Cultura – invito i firmatari dell’appello e la Direzione dell’Istituto ad un incontro presso l’Assessorato, nella Cittadella regionale di Catanzaro, suggerendo la data di martedì 8 ottobre alle ore 10».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno