Martedì, 24 Settembre 2019 09:39

Catanzaro, tutto pronto per la celebrazione del 35° anniversario della visita di Papa Wojtyla in Calabria

Scritto da Redazione
Letto 943 volte

Tra pochi giorni ricorrerà il trentacinquesimo anniversario della visita di Giovanni Paolo II in Calabria. Era infatti la mattina del 5 ottobre 1984 quando, nel corso di una delle tappe principali del suo viaggio pastorale, Wojtyla fu accolto da un’immensa folla pronta ad abbracciarlo nel gremitissimo piazzale del Santuario di Santa Maria del Bosco. Un evento che resta ancora oggi scolpito nella memoria di tutti i presenti e che vide dunque il Papa polacco intrattenersi brevemente con la popolazione per poi spostarsi all’interno della Certosa in visita alla comunità certosina. Memorabili anche alcuni passaggi del discorso con cui il Santo Padre si era rivolto ai fedeli presenti nell’area del Santuario, ed in cui aveva sottolineato il valore spirituale della presenza dei monaci della Certosa di Serra San Bruno che «costituisce – spiegò Karol Wojtyla – il cuore di questa regione. Sono qui fra voi, cari fratelli e sorelle – aveva aggiunto il Santo Padre –, per esortarvi a custodire gelosamente il patrimonio spirituale che vive nell’ambito della vostra città. Benché la Certosa possa avere anche un motivo di interesse culturale e turistico, essa si propone come un segno, una presenza particolare di Dio».

La visita in Calabria aveva toccato non solo la cittadina bruniana ma anche i Comuni di Catanzaro, Lamezia Terme, Paola, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria. E proprio queste città, assieme a Serra San Bruno, hanno accordato il loro patrocinio per l’evento “XXXV anniversario della visita di Giovanni Paolo II a Catanzaro”. L’iniziativa è stata promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro e si terrà il prossimo 6 ottobre al Parco della Biodiversità Mediterranea con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo monsignor Vincenzo Bertolone, e dove per l’occasione verrà esposto l’altare su cui il Santo polacco celebrò messa allo stadio Ceravolo. Lo stesso altare sarà restituito alla città di Catanzaro, nel corso dell’iniziativa, dopo essere stato completamente restaurato grazie all’impegno della società cooperativa Artemide in partenariato con la Arcidiocesi Catanzaro-Squillace, la Provincia di Catanzaro e l’assessorato alla Cultura del Comune. La fase di restauro, eseguita dalla Desta Industrie, è stata concordata con il maestro Eduardo Filippo, creatore dell’opera nel 1984. Filippo realizzò inoltre, proprio in occasione della visita di Wojtyla di trentacinque anni fa, anche una medaglia con le figure di San Vitaliano, San Agazio, San Bruno e la Madonna di Porto Salvo.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno