Giovedì, 09 Maggio 2019 18:46

La serrese Eliana Iorfida al “Salone del libro” di Torino

Scritto da Redazione
Letto 1035 volte

Ci sarà anche la scrittrice/archeologa serrese Eliana Iorfida al “Salone del libro” di Torino per presentare il suo “Antar”, edito Vertigo (casa editrice presente alla manifestazione con un proprio stand). Iorfida, in occasione dell’importante evento è stata inserita nel forum “Calabria. Femminile singolare”. Assieme alla scrittrice serrese ci saranno Elena Ramella con Elisa Eliselle Guidelli, una delle autrici della raccolta di racconti “Se l’è cercata” (Teomedia) e Maria Primerano che parlerà del suo “Le indemoniate” (Tullio Pironti). Al forum prenderanno parte anche Maria Francesca Corigliano (assessore regionale alla Cultura), la scrittrice Marisa Fasanella e la giornalista Annarosa Macrì. La Calabria, ma soprattutto la donna protagonista all’incontro che si terrà domenica prossima, 12 maggio, a partire dalle 18, all’evento più importante dell’editoria italiana.

Un forum, coordinato da Daniela Rabia, ricco di spunti dove le rappresentanti della cultura calabrese all’esperienza italo-siriana di “Antar” affiancheranno il tema della violenza sulle donne di “Se l’è cercata” passando per i racconti fantastici di Tommaso Campanella al cardinale Richelieu de “Le indemoniate”.

Ma soprattutto un momento per bypassare le provocazioni e le critiche che hanno caratterizzato l’apertura del Salone e concentrarsi sul vero e unico tema dell’evento che sono i libri e l’editoria. In merito alle notizie sul caso Altaforte, che hanno caratterizzato la vigilia del "Salone del libro", Eliana Iorfida ha così commentato: «Ritengo che sia sbagliato farne dei "casi", porgere il fianco a operazioni studiate a tavolino per riscuotere esattamente l'effetto voluto. Il tema è complesso e investe una comunicazione sbagliata, su tutti i fronti. Il solo effetto è amplificarne la voce e gli slogan. Questo è il motivo per il quale io non do mai spazio a questi argomenti…». Sul tema anche Marisa Fasanella, dal proprio profilo Facebook, nei giorni scorsi aveva espresso il proprio parere rispetto alla polemica nata intorno al Salone: «L’assenza non ci sembra la risposta culturalmente più efficace. Non lasceremo ai fascisti lo spazio fisico e simbolico del più importante appuntamento editoriale d’Italia».

  

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno