Sabato, 05 Ottobre 2019 15:42

Serra, a Palazzo Chimirri un “bosco sospeso” 3.0

Scritto da Redazione
Letto 1084 volte

È stata inaugurata stamattina nei locali di Palazzo Chimirri la mostra micologica allestita dalla Pro Loco di Serra San Bruno in occasione della 3 giorni della “Festa del fungo”. «Il bosco sospeso – hanno scritto gli attivisti del sodalizio serrese – vi aspetta presso Palazzo Chimirri!!!! La mostra micologica rimarrà aperta per tutta la giornata di oggi e di domani». Un percorso botanico alla scoperta dei funghi che popolano le montagne delle Serre, organizzato con didascalie dettagliate che permettono di avere un approccio formativo anche per i bambini, incuriositi di comprendere quali siano i funghi buoni e quelli velenosi. La sala convegni di Palazzo Chimirri ha assunto nella giornata di oggi un aspetto naturalistico, a forma di albero, con delle tavole sospese a mo’ di rami sulle quali sono stati adagiati i vari funghi utili alla mostra. Come ogni anno dunque, la Pro Loco oltre all’aspetto culinario della “Festa del fungo” cura anche quello formativo dato appunto dalla mostra micologica. L’inaugurazione si è tenuta alle 10 di stamattina alla presenza dell'assessore De Caria, del commissario del Parco delle Serre Pellegrino e del partner Ufficiale.

«Ogni anno – hanno dichiarato gli organizzatori – è sempre una sorpresa e quest'anno ancor di più. "Bosco Sospeso 3.0", questo è il nome della mostra micologica 2019. Una mostra che oltre al richiamo della natura con i funghi, muschio, acqua, fiumiciattoli colorati a seconda della tossicità o meno del fungo, fa un aperto richiamo a ciò che era l'economia serrese fino ai primi decenni del secolo scorso: Mulini e segherie ad acqua nonché la fabbrica di cellulosa».

Un percorso curato nei minimi dettagli. «A primo impatto – ha continuato – sembra di entrare nelle montagne di Santa Maria nel Bosco in cui è facile imbattersi in delle tubazioni utilizzate per condurre acqua alla fabbrica di cellulosa. Quindi natura e archeologia industriale alla base di una mostra sempre più coinvolgente e richiamo per numerosi turisti che in queste ore stanno prendendo d'assalto la ciittà della Certosa. Spicca al centro della sala un fungo appartenente alla famiglia delle poliporace di circa 40 kg».

Quest'anno sono state catalogati circa 260 tipi di funghi differenti: amanite, macrolepiote, boletus, hypholoma, gelvella, tricholoma, mycena... solo per descrivere una piccola parte delle tipologie differenti che saranno al centro "Bosco sospeso 3.0" allestito dalla Pro Loco.

 

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno