Venerdì, 05 Agosto 2016 12:09

Serra, al Brigante la presentazione del romanzo 'Pedro Felipe' ed il corso di scrittura creativa

Scritto da Redazione
Letto 1267 volte

SERRA SAN BRUNO - Domenica prossima, 7 agosto, presso la nostra sede, situata in via Chiesa Addolorata numero 9, alle ore 19, avremo il piacere di ospitare la presentazione del romanzo "Pedro Felipe" di Emanuele Tirelli.

Nel pomeriggio, l'autore del romanzo e Maria Parafati (titolare della libreria "Parole di carta", a Chiaravalle Centrale) terranno un corso di scrittura creativa nella piazzetta del Brigante. Chiunque fosse interessato può rivolgersi per l'adesione agli attivisti dell'associazione, presso la sede situata nel centro storico di Serra, o in alternativa inviare un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook.

OBIETTIVI:
- comprendere l’importanza della lettura e della scrittura;
- avvicinarsi e approfondire il proprio rapporto con la lettura;
- comprendere l’importanza della scrittura come possibilità di libera espressione di sé;
- far conoscere agli studenti autori, libri e storie adatte alla loro età e al loro percorso;
- presentare la scrittura e la lettura come pratiche non necessariamente collegate alla scuola, alla figura del docente e della valutazione;
- saper creare uno spazio mentale in cui dar voce alla propria storia e alla propria esperienza;
- conoscere la struttura di un racconto, l’importanza dell’azione, dei personaggi e dello sviluppo della storia;
- affinare le tecniche comunicative per migliorare anche i rapporti interpersonali;
- ricercare percorsi formativi individuali attraverso attività non curriculari.

COME:
L’incontro avrà la durata di 2 ore e sarà un’esperienza piena e autonoma. La prima parte sarà dedicata alla scrittura creativa e alla creatività, all’importanza di una storia, della lettura, della scrittura e per quali motivi. E poi, come costruire una storia e perché potrebbe essere un’esperienza divertente o liberatoria. Si passerà inoltre a un’esercitazione che coinvolgerà tutto il gruppo degli studenti, singolarmente e in gruppi, per arrivare alla fine alla creazione di molte storie diverse tra loro, pur avendo preso le mosse da una traccia comune. 

Associazione culturale "Il Brigante"

 

Articoli correlati (da tag)

  • Terramargia 2016, i fagioli del 'Brigante' coltivati dentro le mura della Certosa Terramargia 2016, i fagioli del 'Brigante' coltivati dentro le mura della Certosa

    «Qui il riposo è unito al lavoro, l’attività è senza agitazione e senza turbamento». (San Bruno)

  • 'Tra lumi e scuru', una collettiva d’arte nella piazzetta del Brigante 'Tra lumi e scuru', una collettiva d’arte nella piazzetta del Brigante
    mini lumiescuruContinua l’attività dell’associazione “Il Brigante”, che percorrerà ancora il proprio sentiero culturale, nel contesto specifico quello di artisti e artigiani, domenica 5 ottobre, all’interno dell’evento organizzato dalla Pro Loco: “Artigianando lungo le vie dell'arte”. Il centro storico di Serra San Bruno sarà lo scenario della mostra all’aperto. La piazzetta del Brigante verrà adibita a temporanea pinacoteca dagli attivisti dell’associazione, che in occasione dell’evento culturale inviteranno vari artisti del territorio, chiamati ad esporre le loro singolari opere. Alla collettiva d’arte dal caravaggesco nome “Tra lumi e scuru” (tra luce e buio) parteciperanno gli artisti serresi Mimmo Lo Iacono, Antonella Pisani, Giuseppe Jellamo e Vitantonio Tassone; Nicola De Luca e Maria Grazia Iozzo di Torre di Ruggiero e Beniamino Giannini di Vibo Valentia. Gli appassionati d’arte avranno la possibilità di conoscere le peculiarità di ciascun autore, che vanno – per fare un esempio – dal minuzioso iperrealismo di Vitantonio Tassone fino al gusto antiaccademico e quasi impressionista di Giuseppe Jellamo.
     
     
     
  • Al Brigante la ‘Festa della Capra’, con il ballo dei Giganti e lo spettacolo del cantastorie Nino Racco Al Brigante la ‘Festa della Capra’, con il ballo dei Giganti e lo spettacolo del cantastorie Nino Racco

    giganti raccoNella serata di domani sfileranno lungo Corso Umberto I, a Serra San Bruno, i celebri “Giganti” ad annunciare l’inizio della consueta “Festa della Capra”, la serata di chiusura della stagione estiva “Cu resta la cunta 2014”, realizzata dall’Associazione Culturale Il Brigante.

    La “Festa della Capra”, come ogni anno, arriva dunque a conclusione di un fitto calendario di eventi allestito dal sodalizio serrese per tutto il corso dell’estate. Per l’occasione, oltre al gioioso ballo di Mata e Grifone, seguiti dal frastuono della “Banda Pilusa”, la festa sarà allietata soprattutto dallo spettacolo teatrale inscenato del cantastorie Nino Racco. L’autore, che da oltre quindici anni, si occupa del recupero e della riproposizione della classica figura cantastoriale, si esibirà in un'evoluzione di carattere teatrale e, parallelamente, “storiografica” ripartendo, appunto, da dove i vecchi cantastorie della celebre scuola siciliana l'avevano lasciata.

    Lo spettacolo è un montaggio improvviso, deciso volta per volta, a seconda del contesto e dell’occasione, nel quale Nino Racco mette assieme stralci brevi o lunghi del suo tradizionale repertorio (la storia di Salvatore Giuliano; La Baronessa di Carini; Cola Pesce; la Canzone del Pesce Spada di Modugno, ecc.) per passare poi a “cantastoriate” più attuali che toccano temi quali i sequestri di persona in Calabria (Bubalina) e finanche il suicidio del poeta e cantante Luigi Tenco.

    A conclusione della serata l’imprescindibile riffa, con l’estrazione in piazza.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno