Lunedì, 22 Luglio 2019 11:28

Serra, Pro Loco e Cartusia inaugurano l’ufficio Iat

Scritto da Redazione
Letto 350 volte

L’obiettivo è di «riuscire a creare qualcosa per il territorio», facendo leva sulle «bellezze di cui dispone» per «migliorare l’immagine della nostra cittadina». Si è svolta ieri l’inaugurazione dell’ufficio di informazione e accoglienza turistica, messo in piedi grazie alla determinazione delle associazioni Pro Loco e Cartusia e con la collaborazione di privati cittadini. L’ufficio sarà aperto 6 ore al giorno, da lunedì a domenica. All’interno ci saranno persone esperte nel settore che offriranno il servizio sia in italiano che in lingua inglese.

«L’idea - ha affermato il vicepresidente della Pro Loco Raffaele Andrea Pisani - nasce dall’attaccamento per un territorio che, purtroppo, non viene sfruttato a dovere. Un paese che, da un lato, si vanta per il titolo di città ma che, dall’altro, non ha un ufficio turistico penso sia una contraddizione in termini. Abbiamo fatto tutto con le nostre forze e, negli ultimi 4 giorni, abbiamo ricevuto circa 60 turisti che chiedevano informazioni di ogni tipo, la maggior parte dei quali erano semplici visitatori. Lo scopo dell’ufficio è anche questo: invogliare le persone a rimanere di più. Ai turisti - ha precisato Pisani - verrà proposto un questionario che servirà a valutare il servizio offerto, a spiegarci dove si può migliorare e a segnalare le criticità per poterci raggiungere. Dopodiché il questionario verrà portato all’attenzione delle istituzioni presenti». L’ufficio, concesso dal proprietario in comodato d’uso gratuito, è ubicato in piazza Monumento e, proprio su questo, Pisani ha precisato che «la centralità turistica viene confusa con quella geografica». All’inaugurazione erano state invitate anche le istituzioni del luogo e «il solo commissario del Parco naturale regionale delle Serre, Giuseppe Pellegrino, ha garantito la sua presenza nei prossimi giorni». Ai turisti, inoltre, grazie alla collaborazione con l’associazione del commercianti “Cartusia” e con le attività presenti nel territorio, verrà «proposto un menù turistico».

L’apertura dell’ufficio turistico è stata al centro di una polemica con l’amministrazione comunale. Infatti, dopo la richiesta dei sodalizi di istituire un punto di informazione e accoglienza turistica in piazza Monumento, era arrivato il niet del Comune per «esigenze logistiche» legate ad eventi e fiere. L’ente di piazza Tucci aveva dunque avanzato la proposta di installare il modulo per lo Iat nei pressi dell’Ufficio postale, zona che gli attivisti hanno interpretato come «tentativo di boicottare il progetto» data la lontananza dal centro cittadino e la conseguente difficoltà da parte dei turisti di potere fruire facilmente del servizio. Dopo il provvedimento negativo, la risposta da parte delle associazioni era stata: «A questo punto chiediamo al responsabile del procedimento quale sia l’utilità logistica di un ufficio turistico, dedito appunto all’accoglienza e all’informazione turistica, in un punto in cui nessun autobus di turisti si parcheggia e quindi non di primo impatto per il turista». Per l'amministrazione l’opzione offerta in via alternativa, ossia la piazzetta antistante l’ufficio postale, si trova in una «posizione centrale e non certo periferica per come si vorrebbe far credere».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno