Stampa questa pagina
Giovedì, 11 Luglio 2019 21:03

Serra si prepara ad accogliere gli studenti del Centro scuola e cultura italiana di Toronto

Scritto da Redazione
Letto 657 volte

Gli immigrati serresi e dei paesi limitrofi che negli anni sono stati costretti a salutare la terra natia per cercare maggiore fortuna nelle Americhe sono stati tantissimi. Un numero forse impossibile da quantificare visto che l’esodo che ha condotto molti calabresi al di là dell'Oceano si è registrato nel tempo a più mandate, quasi ininterrotto: dalla fine dell’800, agli inizi del ‘900, per poi riaccendersi nel secondo dopoguerra e, in quantità più moderata, anche in questi ultimi decenni.

Ora, i calabresi cresciuti ed invecchiati in Canada sono diventati i capostipiti di famiglie numerose, con figli e nipoti che sono stati comunque indotti a mantenere un filo conduttore con le proprie origini. Alcuni di questi frequentano il Centro Scuola e Cultura Italiana di Toronto che ha in agenda ormai dall’estate del 2003 un appuntamento fisso, quasi come un cordone ombelicale, che ogni anno riporta decine e decine, centinaia, di ragazzi canadesi a Serra San Bruno. L’iniziativa si ripeterà tra qualche giorno e i ragazzi del Centro scuola e cultura italiana di Toronto, rappresentato dal direttore Domenico Servello, approderanno a Serra San Bruno il prossimo 15 luglio, dove rimarranno per due settimane consecutive, fino al prossimo 31 luglio. Per agevolare l’iniziativa e per facilitare le attività didattiche programmate nell’ambito del soggiorno, l’amministrazione comunale di Serra San Bruno ha, tra le altre cose, messo a disposizione degli allievi del centro studio canadese dieci aule della scuola media statale “Ignazio Larussa” di via Alfonso Scrivo.

La concessione temporanea è quindi mossa dalla necessità di favorire questo percorso di «promozione culturale e sociale» che «rappresenta una risorsa importante per l’intero territorio».