Martedì, 15 Ottobre 2013 17:49

Affari sporchi. Soci privati della Proserpina accusati di bancarotta fraudolenta

Scritto da Loredana Colloca
Letto 2076 volte

mini rifiutiVIBO VALENTIA - L’affare del ciclo dei rifiuti, si sa, fa gola a molti. La criminalità organizzata si è talmente infiltrata nel sistema da far entrare nel linguaggio comune il termine “ecomafie”. Che lucrano sull’immondizia, ma non solo. Condotta messa in atto, secondo la procura di Vibo Valentia, dal 2004 fino al fallimento «pilotato» dell’impresa, da 13 soggetti accusati di bancarotta fraudolenta, titolari e soci privati della Proserpina, spa a capitale misto che si occupava della raccolta dei rifiuti a Vibo Valentia. Il provvedimento è stato emesso al termine di un’attività investigativa condotta dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia

, che ha portato al sequestro preventivo di beni per 1milione e mezzo di euro. Gli atti dell’indagine sono stati trasmessi, per conoscenza, alla Dda di Catanzaro.

Secondo l’accusa, i soci privati, detentori delle quote di maggioranza della Proserpina, avrebbero sub-appaltato la raccolta a società private a loro riconducibili. Per il servizio di raccolta dei rifiuti non effettuato, inoltre, l’azienda ha ricevuto fondi per 2milioni e mezzo di euro dall’ufficio regionale del commissario per l’emergenza ambientale e dieci autocompattatori, due dei quali sono stati rivenduti a una ditta barese. Gli indagati sono: Michele Mirabello, Domenico Antonio Naso, Giandomenico Pata, Giuseppe Betrò, Francesco Pantano, Giuseppe Ceravolo, Marcella De Vita, Gino Citton, Ciro Orsi, Domenico Scuglia, Michelangelo Petrolo, Giovanni Vecchio e Natalina Cricelli.

 

Articoli correlati (da tag)

  • Rifiuti, attivato a Soriano il servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio Rifiuti, attivato a Soriano il servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio

    SORIANO CALABRO - È stato attivato da parte dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Francesco Bartone, il servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio.

  • Serra, parte la nuova raccolta differenziata: sorveglianza affidata a guardie ecozoofile Serra, parte la nuova raccolta differenziata: sorveglianza affidata a guardie ecozoofile

    Nel corso di una conferenza stampa tenuta nel locale Municipio, alcuni dei rappresentanti dell’amministrazione comunale di Serra San Bruno, tra i quali il sindaco Luigi Tassone, avevano presentato ufficialmente nei giorni scorsi il nuovo sistema di raccolta differenziata, pronto, già dalla mattinata di domani a fare il suo esordio sul territorio cittadino.

  • Serra, Liberamente sulla nuova differenziata: ‘Ci guadagna solo l’azienda affidataria del servizio’ Serra, Liberamente sulla nuova differenziata: ‘Ci guadagna solo l’azienda affidataria del servizio’

    Riceviamo e pubblichiamo

    Nell'attesa di una raccolta differenziata più virtuosa, come annunciato dall'amministrazione comunale, e comprendendo le difficoltà organizzative, non possiamo fare a meno di sottolineare le criticità del sistema che entrerà in vigore dal prossimo 25 luglio per i prossimi cinque mesi.

  • Vibo, bancarotta fraudolenta: i dettagli dell'inchiesta 'Bad company' Vibo, bancarotta fraudolenta: i dettagli dell'inchiesta 'Bad company'

    Sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa tenutasi alle 12, presso i locali della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, alla presenza del procuratore capo, Mario Spagnuolo, i dettagli dell'operazione portata a termine stamane dagli agenti del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di finanza di Vibo, i quali hanno tratto in arresto sei persone accusate, a vario titolo, di bancarotta fraudolenta e documentale.

  • Bancarotta fraudolenta, arresti e sequestri tra il Vibonese e l'Emilia Romagna Bancarotta fraudolenta, arresti e sequestri tra il Vibonese e l'Emilia Romagna

    È in corso, tra Calabria ed Emilia Romagna, un’operazione del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di finanza di Vibo Valentia che, in esecuzione di un’ordinanza del gip del Tribunale di Vibo Valentia, sta eseguendo sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti indagati per i reati di bancarotta fraudolenta e bancarotta documentale, scaturiti da un’indagine delegata dalla Procura di Vibo Valentia sul fallimento di una società - il "Blue Paradise" di Parghelia, della famiglia Comerci - operante nel settore della gestione di strutture turistico alberghiere nella Costa degli Dei. 

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno