Mercoledì, 22 Gennaio 2014 15:35

BRECCHIGNUSE - Angoscia a Tropea: Dalila Nesci non rilascia comunicati stampa da due ore

Scritto da Malagigi
Letto 3302 volte

mini dalila_nesciSono momenti di angoscia a Tropea, dove la famiglia della deputata Dalila Nesci (Movimento 5 Stelle) non ha notizie della cara congiunta, che ormai da due ore non rilascia comunicati stampa, non esprime indignazione e non richiede chiarimenti su nessun argomento. «Siamo molto preoccupati», ci racconta Santo (il nome è di fantasia), portavoce della famiglia che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere nell'anonimato. «Dalila è stata a pranzo in famiglia tre giorni fa, e al termine del pasto ha immediatamente convocato una conferenza stampa per stigmatizzare l’eccessiva cottura degli spaghetti. Aveva anche annunciato un'interrogazione urgente al governo per fare luce sullo strapotere paramassonico delle lobbies della pasta, circostanza che aveva rassicurato tutti noi sul suo stato di salute». A Tropea, nel frattempo, le voci sulla sorte della Nesci si rincorrono senza sosta. In queste ultime ore si sta facendo sempre più strada la raccapricciante ipotesi che la deputata abbia deciso di passare nelle file del Pd, ipotesi che la madre smentisce risolutamente. «Non ci voglio credere», afferma la donna in lacrime, «mia figlia è una ragazza allegra, solare, amante della vita e della compagnia: non avrebbe avuto motivo di compiere un atto così insano e contro natura». Gli inquirenti brancolano nel buio. Sono stati fatti circolare rimborsi spese e scontrini di vari membri del Consiglio Regionale della Calabria, nella speranza di suscitare l’indignazione della Nesci, ma finora nessuna conferenza stampa è stata convocata. Il Vizzarro.it continuerà a seguire la triste vicenda e al contempo esprime la propria vicinanza alla famiglia in questo momento così difficile.

 
BRECCHIGNUSE - Rubrica di satira a cura di Malagigi
 

Articoli correlati (da tag)

  • Evade dai domiciliari, arrestato 56enne nel Vibonese Evade dai domiciliari, arrestato 56enne nel Vibonese

    I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Tropea hanno arrestato ieri per il reato di evasione Raffaele Mileto, 56enne di Nicotera, già sottoposto al regime della detenzione domiciliare per furto aggravato.

    Durante un servizio di controllo del territorio di Joppolo, i militari – transitando per le vie del paese – hanno notato lo strano comportamento dell’uomo che, alla vista dell’auto dei carabinieri, ha cercato di sfuggire all’attenzione dei militari, allontanandosi dalla strada principale. Atteggiamento, questo, che però non è sfuggito ai carabinieri, che hanno riconosciuto il 56enne, il quale si trovava al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione.

    Per questo motivo, Mileto è stato arrestato dai carabinieri per il reato di evasione e posto ai domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

  • Referendum, Dalila Nesci e Laura Ferrara a Vibo e Tropea per il No Referendum, Dalila Nesci e Laura Ferrara a Vibo e Tropea per il No

    Nel calendario delle iniziative rivolte alla promozione del No per la prossima campagna referendaria si inserisce anche l’appuntamento vibonese del M5S. Domenica 13 novembre farà tappa nella città capoluogo di provincia e a Tropea “#Iodicono”, il tour organizzato su scala nazionale dal Movimento 5 Stelle per promuovere il «no» all'imminente referendum sulla riforma costituzionale.

  • Al museo diocesano di Tropea la seconda edizione della mostra 'International Contemporary Art' Al museo diocesano di Tropea la seconda edizione della mostra 'International Contemporary Art'

    “Tropea Arcaica e Contemporanea: dialogo e confronto tra due realtà”.

  • No all'assestamento di bilancio, il Comune di Tropea verso il commissariamento No all'assestamento di bilancio, il Comune di Tropea verso il commissariamento

    Fine dei giochi al Comune di Tropea.

  • Sanità, iniziativa del M5S a Vibo: 'Scura continua ad operare abusivamente' Sanità, iniziativa del M5S a Vibo: 'Scura continua ad operare abusivamente'

    Domani pomeriggio, sabato 19 marzo, con inizio previsto alle 17 e 30, presso l’Auditorium Valentianum di Vibo Valentia, i deputati M5S Dalila Nesci e Paolo Parentela terranno l’iniziativa pubblica "La legalità nella sanità calabrese", per «denunciare le storture della nuova rete dell'assistenza contenuta nel decreto commissariale numero 30 del 2016, a seguito del quale si sono dimessi in massa i primari dell'ospedale di Vibo Valentia».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno