Martedì, 15 Ottobre 2013 17:04

Odissee sanitarie. Brognaturo: 98enne col femore fratturato trova un posto letto dopo due giorni

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 2130 volte

mini ospedale_serraSERRA SAN BRUNO - Proprio mentre impazza la bagarre mediatica per i paventati tagli al Sistema Sanitario Nazionale - operati nell’ambito dell’imminente “legge di stabilità” varata dal governo Letta - nel territorio delle Serre calabre si registra l’ennesimo caso che mette in evidenza tutti i limiti di un comparto ormai al collasso. Infatti dopo il fatto emblematico dello scorso giugno – quando Bruno Pelaggi, pensionato 80enne serrese, morì nel cortile di un supermercato a soli 100 metri di distanza dal locale nosocomio attendendo i soccorsi per oltre 40 minuti – questa volta si è registrato un nuovo episodio con un seguito per fortuna non altrettanto tragico ma comunque anche questo frutto di dinamiche a dir poco ambigue.

Nel pomeriggio di domenica scorsa, Beatrice Aloi, novantottenne residente a Brognaturo, è rimasta vittima di un incidente domestico mentre tentava di adagiarsi sul divano della propria abitazione. Per fortuna i parenti della donna si sono subito accorti dell’accaduto e hanno contattato il 118 del vicino ospedale “San Bruno”. Gli operatori del presidio serrese si sono recati prontamente sul posto, per prestare i primi soccorsi e trasportare poi l’anziana verso la stessa struttura sanitaria. Una volta giunta al Pronto Soccorso, dopo un’accurata diagnosi, alla sfortunata signora è stata riscontrata la frattura del femore conseguente alla caduta. Il personale medico si è quindi attivato per ricercare un posto letto per la degenza della donna, ma in nessuno degli ospedali della Calabria centro-meridionale è risultata esserci alcuna ubicazione disponibile se non nel presidio sanitario di Paola, nel cosentino, a ben 150 km di distanza: un viaggio azzardato e del tutto sconsigliabile per una paziente di 98 anni a cui è stata diagnostica la rottura del femore. La donna è stata quindi costretta a rimanere in attesa di un posto letto disponibile nelle vicinanze, distesa su una barella dell’astanteria dell’ospedale di Serra per oltre quattro ore. Ma in tarda serata, verso le ore 10, la malcapitata signora, ormai stremata dal dolore e dalla lunga attesa, ha deciso di tornare a casa. Per di più la Aloe, proprio per la decisione di abbandonare l’ospedale, ha dovuto pagare ben 100euro per il viaggio di rientro, effettuato con l’autoambulanza in dotazione al CAPT di Soriano Calabro perché quella afferente al “San Bruno” era al momento impegnata in altre attività di trasporto e soccorso. Solo questa mattina è stato possibile effettuare il ricovero all’ospedale di Soverato, dove intanto si era liberato un posto letto.

Questo episodio, come molti altri registratisi negli ultimi anni, pone ancor più l’accento su come il nostro territorio sia ormai relegato, nelle concezioni e nei piani della dirigenza politico-amministrativa regionale e nazionale, in una posizione di estrema periferia in cui diventa letteralmente un’odissea ricercare una collocazione disponibile a far ricevere cure adeguate anche per la routinaria frattura del femore di un’anziana e sfortunata signora. Il tutto mentre il vigente governo a “larghe intese” – sotto l’impeccabile regia del sodalizio Pd-Pdl – si prepara ad ulteriori tagli al comporto sanitario nazionale: 2,650 miliardi in meno per i prossimi tre anni. Una manovra, che in una regione in emergenza cronica come la Calabria, risuona come un’inevitabile estrema unzione.

Articoli correlati (da tag)

  • Terza categoria | Serrese sconfitta in casa dal Pernocari Terza categoria | Serrese sconfitta in casa dal Pernocari

    Seconda sconfitta su altrettante partite per la Serrese nel girone “F” di Terza categoria.

    Dopo il ko rimediato alla prima giornata sul campo dell’Allarese, l’undici di mister Schinello ha dovuto cedere il passo al Pernocari che, ieri pomeriggio, ha espugnato lo stadio “La Quercia” con il risultato di 2 a 1. Eppure, era stata la Serrese a portarsi per prima in vantaggio con Raffaele Randò al 23’ della prima frazione con un tiro da lontano. Ad inizio ripresa, però, gli ospiti pareggiano i conti grazie a Tavella e, dieci minuti più tardi, il Pernocari sigla la rete decisiva con Mandaradoni.

    Dopo due giornate, la Serrese resta ferma a 0 punti, in compagnia di Real Capo Vaticano e Gerocarne.

    Domenica prossima è in programma la sfida esterna con l’Orsigliadi, squadra attualmente prima in classifica assieme a Filandari e Fulgor Zungri.  

  • Sanità, la proposta di Pasqua: «Prenotazioni e pagamenti tramite internet» Sanità, la proposta di Pasqua: «Prenotazioni e pagamenti tramite internet»

    «Effettuare le dovute prenotazioni in totale autonomia tramite internet, scegliendo giorni e orari tra quelli disponibili, evitando al tempo stesso lunghe telefonate o estenuanti file agli uffici».

    Sono queste, in sintesi, le proposte avanzate dal consigliere regionale vibonese Vincenzo Pasqua e contenute in una mozione rivolta al presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio.

    «Si tratta di un’iniziativa – afferma Pasqua – per snellire le procedure di prenotazione e pagamento delle visite specialistiche ed ambulatoriali nelle strutture sanitarie della Calabria. È una proposta tanto semplice quanto rivoluzionaria. L’idea – prosegue il consigliere regionale – è di permettere agli utenti della sanità calabrese di potere effettuare le prenotazioni e i relativi pagamenti utilizzando Internet, attraverso i portali istituzionali delle diverse Aziende ospedaliere e sanitarie o comunque nel modo che verrà ritenuto più opportuno. Uno strumento da affiancare a quelli già esistenti – ovvero gli uffici ticket e il Centro unico di prenotazione – che sia al passo con la tecnologia e permetta un notevole risparmio di tempo a chiunque disponga di una semplice connessione internet, da smartphone, tablet o pc, magari realizzando una apposita App. Ad ognuno, con la prescrizione del medico curante che contiene tutte le informazioni necessarie – continua Pasqua – sarà quindi consentito di effettuare le dovute prenotazioni in totale autonomia, scegliendo giorni e orari tra quelli disponibili ed evitando lunghe telefonate o estenuanti file agli uffici, che a volte richiedono addirittura, per chi non può farne a meno, un giorno di permesso dal proprio posto di lavoro. È assolutamente doveroso andare incontro alle legittime istanze della popolazione calabrese, ed è nostro compito, fare in modo che la qualità della vita di ogni singolo cittadino, dal primo all’ultimo, migliori in ogni campo. E come tutti sappiamo quello della sanità è un settore che tocca le vite di ognuno di noi. Nel 2018 la politica deve attivarsi ancora più di prima per sfruttare appieno le immense opportunità offerte dalle innovazioni tecnologiche. In questo caso, con la mia mozione intendo proprio massimizzare i vantaggi per l’utenza calabrese: fare risparmiare tempo ai cittadini, riducendo di conseguenza le file agli sportelli, ed offrire un servizio che costerà un’inezia all’amministrazione regionale ed è pensato per tutti».

    E ancora: «La mozione nasce da una serie di considerazioni preliminari: non di rado, infatti, abbiamo assistito al blocco del sistema delle prenotazioni delle visite mediche, dovuto a cause diverse. Dobbiamo tenere presente che simili ritardi ingenerano sfiducia e disagi nell’intera popolazione, con notevoli ricadute anche sul piano dell’efficienza del sistema sanitario regionale. Purtroppo c’è da considerare anche che alcuni strumenti adottati, come il numero verde o la possibilità di effettuare prenotazioni nelle parafarmacie, non è riuscita a colmare del tutto il gap esistente tra la domanda di servizi e le possibilità offerte. È inconcepibile assistere a file interminabili con persone sofferenti. Ecco perché, nell’era del digitale, bisogna sfruttare queste occasioni e migliorare quanto più possibile i servizi, specie nel campo della sanità e della tutela del bene-vita. Il fine della mozione – conclude Pasqua – è dunque quello di impegnare la Giunta regionale a volere verificare l’opportunità di attivarsi nella direzione e con le modalità che riterrà più opportune al fine di risolvere la delicata problematica».

  • Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria" Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria"

    Anche il Polo museale di Soriano Calabro aderisce alla “Giornata regionale dei Musei di Calabria “, organizzata dalla Giunta regionale e in programma per sabato, 24 novembre.

    L’iniziativa prevede l’apertura delle più importanti strutture museali sparse su tutto il territorio regionale e, tra queste, c’è anche il polo di Soriano il cui ingresso per quella giornata sarà gratuito. Inoltre, per come affermato in una nota dal sindaco Francesco Bartone, sono state «programmate iniziative volte a coinvolgere l’interesse del pubblico. La nostra cittadina spalancherà le porte del MuMar, della Pinacoteca, del Museo archeologico territoriale della ceramica medievale e del Gabinetto regionale dei disegni e delle stampe antiche della Calabria dove, tra l’altro, è conservato un corpus di carte geografiche originali dal ‘500 all’800».

    Le visite saranno guidate da storici dell’arte e archeologi, mentre in un laboratorio di ceramica ci sarà la dimostrazione della lavorazione artistica del maestro napitino Antonio Montesanti.

  • Prima categoria | Zaffino e Giuggioloni ad un passo dal Chiaravalle Prima categoria | Zaffino e Giuggioloni ad un passo dal Chiaravalle

    Con il comunicato ufficiale numero 11 pubblicato nella giornata odierna, il Cr Calabria della Lega nazionale dilettanti ha diramato la lista dei giocatori svincolati ai sensi degli articoli 32, 107, 108 e 109 delle Norme organizzative interne della Figc.

  • Promozione, tutti i verdetti e le classifiche finali Promozione, tutti i verdetti e le classifiche finali

    Domenica scorsa si è ufficialmente concluso il campionato di Promozione.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno