.

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 15:46

Comitato Pro Catanzaro, Consiglio congiunto tra Simbario e Brognaturo per la presa d’atto delle firme raccolte

Scritto da Redazione
Letto 524 volte

Un consiglio comunale congiunto convocato contestualmente dai primi cittadini di Brognaturo, Cosmo Tassone, e di Simbario, Ovidio Romano, aperto alla partecipazione di tutti gli altri sindaci a capo dei Comuni in cui è stata effettuata la raccolta firme per il cambio di giurisdizione provinciale.

La seduta, che si terrà nella sala consiliare di Simbario, è stata convocata per il prossimo lunedì 11 dicembre, alle ore 18, e vede due distinti punti all’ordine del giorno afferenti però chiaramente alla stessa tematica: la «Petizione di iniziativa popolare per riportare i comuni dell’area delle Serre sotto la circoscrizione della Provincia di Catanzaro» e la «presa d’atto delle firme raccolte in conformità agli Statuti da sottoporre all’approvazione dei Consigli comunali». Sarà questa, dunque, l’occasione per chiudere il cerchio relativo all’iniziativa avviata contemporaneamente nei comuni di Brognaturo, Fabrizia, Mongiana, Serra San Bruno, Simbario e Spadola e promossa dai promotori del Comitato Pro Catanzaro con una serrata raccolta firme, effettuata sia con il metodo del porta a porta, sia direttamente ai gazebo allestiti nelle principali piazze dei sei paesi.

La raccolta firme era stata avviata all’inizio dell’ottobre scorso e solo nel corso dell’iniziativa di lunedì 11 dicembre, in occasione del consiglio comunale congiunto e aperto, si capirà quanti cittadini hanno effettivamente sottoscritto, nei rispettivi Comuni, la proposta utile a far riannettere i 6 paesi delle Serre alla circoscrizione catanzarese. Secondo quanto trapelato in questi giorni, la soglia prevista dalla normativa vigente, un decimo dei componenti del corpo elettorale, è stata abbondantemente superata in tutti i Comuni partecipanti all’iniziativa posta in essere da sindaci, amministratori e consiglieri di minoranza, ma anche da tanti liberi cittadini, certi del fatto che sono ormai maturi i tempi per dire addio alla Provincia di Vibo Valentia, additata come una delle massime cause della condizione critica in cui versa il comprensorio montano delle Serre.

Il sodalizio – che già nel corso delle scorse settimane ha visto le prime uscite pubbliche con le sedute di Consiglio comunale aperte e straordinarie, tenute anche in quel caso a Brognaturo e Simbario – per raggiungere il proprio obiettivo ha dunque utilizzato lo strumento normativo della petizione di iniziativa popolare, così come previsto dall’articolo 133 della Costituzione, rispetto al «mutamento delle circoscrizioni provinciali e l’istituzione di nuove Province nell’ambito di una Regione» su iniziativa dei Comuni e in funzione della volontà delle popolazioni interessate. In ogni caso, vige il via libero definitivo dei consigli comunali delle singole città interessate. Ogni assise sarà quindi chiamata a dare seguito alla proposta entro e non oltre i 90 giorni successivi alla data di deposito delle firme, ormai prossima. Il pallino passerà poi in mano alla Regione, chiamata ad esprimere il relativo parere. Infine, un rappresentante di una delle due Camere, un parlamentare o un senatore, dovrà presentare il testo come proposta di legge. Una proposta quella formulata dal Comitato Pro Catanzaro che determinerà certamente delle conseguenze anche sul piano prettamente politico, basti pensare che, almeno fino ad ora, dei sei Comuni direttamente coinvolti solo due primi cittadini hanno ufficialmente aderito al sodalizio, sostenendo le ragioni della petizione. Si tratta proprio dei due sindaci di Brognaturo e Simbario, Cosmo Tassone e Ovidio Romano, ai quali sono associati movimenti, partiti e consiglieri comunali delle opposizioni degli altri Comuni.

          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno