Lunedì, 24 Giugno 2019 09:52

Fabrizia, Carè: «L’arroganza di Fazio sta assumendo toni stucchevoli»

Scritto da Redazione
Letto 389 volte

Riceviamo e pubblichiamo:

In qualità di portavoce del gruppo “Ramoscello d’Ulivo per Fabrizia” sono costretto ancora una volta a stigmatizzare il metodo con il quale il sindaco Fazio si è permesso di ribattere pubblicamente a legittimi interventi dei consiglieri di minoranza. Lo scontro istituzionale e l’arroganza di Fazio sta assumendo toni stucchevoli. Voglio ricordare che i consiglieri di minoranza hanno non solo il diritto ma anche il dovere di fare attività ispettiva anche attraverso articoli di giornale e sollevando questioni che possono afferire alla correttezza amministrativa dei procedimenti posti in essere. E questo diritto non è sindacabile da alcuno, sia o meno sindaco di Fabrizia, che peraltro dimostra anche in questa occasione la sua insofferenza al legittimo diritto di controllo e di critica democratica. Intendo dunque difendere senza cedere di un millimetro il diritto dei consiglieri di minoranza di sorvegliare l’attività esecutiva della giunta.

Il primo cittadino non può e non deve sminuire il ruolo dell’opposizione lasciandosi andare a levate di scudi da trivio e prenda atto delle gaffe istituzionale in cui è incorso. Mi dispiace dunque signor sindaco che lei sia sceso dal piedistallo accusando la minoranze di colpe che non ha. Anzi: grazie alla buona politica del ventennio Minniti il paese Fabrizia ha acquistato negli anni grande rappresentanza a livello regionale. L’augurio è che Fazio non disperda quanto raggiunto dall’amministrazione Minniti.

Pertanto, la prego signor sindaco, non cada in tentazione e si ritempri in un buon ritiro spirituale in qualunque luogo ameno a lei più consono.

Antonio Carè


Leggi anche: 

Fabrizia, Fazio replica alla minoranza: «Diteci cosa avete lasciato in 20 anni di governo»

Fabrizia, l’opposizione: «Sulla chiusura della BPER viene fuori il nervosismo che aleggia nella maggioranza»

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno