Mercoledì, 06 Aprile 2016 16:29

Fabrizia, Fazio scrive ad Oliverio: ‘Venga a constatare di persona le condizioni della viabilità’

Scritto da Redazione
Letto 1634 volte

Francesco Fazio, consigliere comunale di Fabrizia, già attivo in passato nel denunciare le criticità, parecchie, che insistono sulla rete viaria provinciale, è tornato sulla problematica appellandosi questa volta al governatore Mario Oliverio. 

«In assenza di risposte ai precedenti appelli – scrive Fazio – mi pregio porre alla sua autorevole e competente attenzione, la paurosa e drammatica condizione in cui versa da decenni la viabilità provinciale che insiste sui comuni montani di Fabrizia, Mongiana, Nardodipace, Arena, Gerocarne, Dasa ed Acquaro, ridotta ormai al collasso per molti motivi ed in particolare per quel che riguarda più specificatamente la segnaletica orizzontale e verticale, il fondo stradale colmo di pericolose buche con qualche tentativo di voragine ed il manto stradale addirittura inesistente. Tutti i cittadini che percorrono, quotidianamente, le descritte arterie sono costretti ad attraversarle con il rischio di mettere a repentaglio la propria incolumità». 

«Parliamo dell’ex SS 110 – continua Fazio – che dall’Angitola raggiunge il passo di Croceferrata e arriva a Grotteria (in provincia di Reggio), strada per cui è in programma un intervento da parte della Protezione Civile soltanto per quel che riguarda la zona in prossimità del bivio Angitola. Nessun intervento, invece, per i comuni delle Serre, dove i ripetuti scioperi e le incessanti richieste, peraltro molto evidenziati anche dalla stampa, non serviti a nulla, lasciando i cittadini interessati in un assurdo ed intollerabile abbandono. A partire dalla strada denominata Mongianella, la SP 75 Mongiana - Laureana di Borello e la SP 58 Arena, Dasà, Acquaro, oltre quella che congiunge la frazione di Ariola con il Comune di Gerocarne». 

«Certamente ricorderà – prosegue Fazio rivolgendosi ad Oliverio –, che su questa drammatica condizione dell’asfalto è stato presentata alle autorità competenti una raccolta di firme che, nel 2014, mi sono onorato raccogliere, a nome mio e di 750 cittadini, tutti firmatari di un documento steso con la collaborazione di Antonio Maiolo e Giuseppe Preiato». 

Pertanto, nell’appello conclusivo della lettera aperta, Fazio chiede al presidente della Regione «di visitare la nostra zona per constatare personalmente la disperata condizione in cui versano le strade. Venuto a conoscenza che il prossimo 15 aprile è prevista una visita sulla ex 110, a nome di tantissimi cittadini, vi chiedo di raggiungere anche la nostra zona perché percorrendo, personalmente, queste strade sarà possibile convincersi che il nostro allarme non è frutto della nostra fantasia». 

«Viviamo in un territorio fortemente penalizzato e quindi discriminato, isolato. Nessuno – conclude Fazio – il diritto di scherzare sulla nostra pelle. Non tollereremo più che qualcuno venga da queste parti a chiedere incontri elettorali e voti se non verranno assunti precisi ed urgenti impegni per risolvere i disagi più avvilenti e pericolosi. Questo drammatico invito è rivolto anche al deputato Bruno Censore. Abbiamo bisogno di credere in una speranza. presidente, non ci deluda ed accolga questo esasperato invito. Siamo cittadini come quelli degli altri comuni della Provincia e non possiamo tollerare di essere abbandonati al nostro destino». 

Articoli correlati (da tag)

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno