Stampa questa pagina
Mercoledì, 22 Giugno 2016 09:23

Ferrara e Pedicini (M5S): 'Anche la Commissione europea si interesserà del caso Alaco'

Scritto da Redazione
Letto 1363 volte

«Adesso anche l'Europa si interesserà del caso Alaco. È quanto risulta dalla risposta data dalla Commissione europea all'interrogazione presentata dagli europarlamentari del Movimento 5 stelle Laura Ferrara e Piernicola Pedicini».

Ad annunciarlo, in una nota, sono gli stessi parlamentari europei. 

«Il bacino idropotabile dell'Alaco, che fornisce acqua potabile a quasi tutti i comuni del Vibonese ed a buona parte di quelli del Catanzarese – fanno sapere ancora i rappresentanti grillini - risulterebbe infatti da tempo inquinato per la presenza di benzene ed altri derivati, cosi' come rilevato già nel 2013 dalle analisi delle acque del sito effettuate dall'Arpacal». 

«Alla luce delle questioni sollevate dagli onorevoli parlamentari - si legge, invece, nella risposta della Commissione europea all'interrogazione parlamentare a firma di Ferrara e Pedicini - la Commissione chiederà, chiarimenti alle autorità italiane circa lo stato attuale del corpo idrico e il rispetto delle disposizioni pertinenti le direttive sopra menzionate». 

«Con la nostra interrogazione – afferma la Ferrara - abbiamo voluto interessare la Commissione europea del grave rischio per la salute e per l'ambiente connessi al 'caso Alaco'. Dalle indagini in corso (dal maggio 2012 la Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha posto sotto sequestro il bacino ed i relativi impianti di potabilizzazione), infatti, emergerebbe che l'acqua dell'invaso non sarebbe idonea al consumo umano, ragion per cui riteniamo sia fondamentale un adeguato ed urgente intervento di bonifica dell'intero sito».

Articoli correlati (da tag)