Mercoledì, 17 Aprile 2019 17:47

Il Comune di Mongiana affida al Parco la gestione del MuFar, Iorfida: «Non si svende il nostro patrimonio»

Scritto da Redazione
Letto 594 volte

Sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta oggi pomeriggio nella sede del Parco naturale regionale delle Serre i dettagli della convenzione stipulata tra il Comune di Mongiana e l’ente di via Santa Rosellina, avente ad oggetto l’affidamento all’ente Parco, per la durata di 5 anni, della gestione del MuFar (Museo Fabbrica d’Armi), dell’ex Fonderia e della struttura ricettiva realizzata sull’area dell’ex Riserva di caccia ubicata sul monte Pecoraro.

Presenti all’incontro con la stampa il commissario straordinario pro-tempore del Parco, Giuseppe Pellegrino; il sindaco Bruno Iorfida e lo studioso Danilo Franco. Nell’illustrare le ragioni che hanno portato alla firma della convenzione, Pellegrino ha affermato che «non si poteva lasciare il centro museale nella sola disponibilità economica del Comune di Mongiana che, tra l’altro, non dispone delle risorse necessarie a tal fine. Per questo motivo, all’interno del bilancio, inseriremo una serie di somme da investire in questi anni per la promozione e la valorizzazione del sito. Inoltre – ha aggiunto il commissario del Parco – elaboreremo un programma di gestione della struttura, affinché Mongiana possa diventare un centro attrattivo per l’intero territorio di competenza del Parco. Si tratta di un’operazione lungimirante e, dal mio punto di vista, non bisogna più pensare ai campanilismi. Al contrario, ritengo ci debba essere la collaborazione da parte di tutti, altrimenti non si arriva da nessuna parte. La convenzione, dunque, non è un’operazione politica fatta appositamente in questo periodo, ma una scelta di continuità amministrativa, in modo tale che Mongiana e tutto il comprensorio possa avere la visibilità che merita».

Iorfida, dal canto suo, ha annunciato che «la sperimentazione coinvolgerà presto anche altri Comuni. Contrariamente a quanto è stato detto, però, ci tengo a chiarire che, in questo modo, non si svende il patrimonio comunale, perché al nostro Comune, se si va a leggere la convenzione, rimane il 100%. È una scelta nata per valorizzare appieno il nostro patrimonio, per renderlo più fruibile e migliorabile perché da soli non riusciamo a portarlo avanti».

In conclusione, il prof. Danilo Franco – che collaborerà nel portare avanti le azioni previste dalla convenzione – ha fatto sapere che «entro l’estate Mongiana potrebbe entrare a far parte dei borghi più belli d’Italia».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno