mini realserra_imm_nuovaServiva un successo al Real Serra del tecnico Fortebuono per tenere accese le speranze di potersi giocare la promozione con gli spareggi playoff. Ed i tre punti sono arrivati. La squadra del patron Bruno Masciari ha, infatti, espugnato Galatro con un secco 3 a 0 e consolida, quindi, il quarto posto solitario in classifica, davanti al Sant'Onofrio che, a sua volta, è stato sconfitto di misura in quel di Nicotera. Tornando all'incontro tra Galatro e Real Serra, il successo di Bertucci e compagni è arrivato grazie alla doppietta di Zaffino, andato in rete poco dopo la mezz'ora del primo tempo e al 31' della ripesa. In mezzo la rete di Maiolo, che ha consentito dunque al formazione serrese di portare a casa una vittoria che fa ben sperare in vista dei prossimi incontri. Domenica prossima il Real Serra ospiterà il Nicotera secondo in classifica ed, un eventuale successo, proietterebbe i ragazzi di mister Fortebuono al terzo posto in classifica, se ovviamente il Mammola non dovesse vincere in trasferta contro lo Hierax. 

Per quel che riguarda gli altri incontri, la Rombiolese si conferma in testa al girone, espugnando Mileto con il risultato di 3 a 1. Risultato tennistico tra Mammola e Joppolese, con i reggini che si sono imposti con un perentorio 7 a 0. Torna al successo, invece, l'Allarese contro lo Hierax. Pari e patta, infine, tra Real Spilinga. 

Riportiamo di seguito i risultati completi della ventiquattresima giornata e la classifica

Galatro  Real Serra  0 - 3
Nuova Mileto Rombiolese 1 - 3
Mammola Joppolese 7 - 0
Allarese Hierax 1 - 0
Real Spilinga Grotteria 2 - 2
Nicotera Vigor Sant'Onofrio 1 - 0

Classifica

Rombiolese 47
Nicotera 46
Mammola 39
Real Serra 38
Vigor Sant'Onofrio 34
Grotteria 33
Real Spilinga 27
Allarese 24
Hierax 20
Galatro 17
Nuova Mileto 16
Joppolese 5


Pubblicato in SPORT

 

mini real_serranuovoE' un pareggio che sa di mezzo passo falso quello ottenuto ieri dal Real Serra in trasferta a Mileto. La squadra del patron Bruno Masciari, purtroppo, non è andata oltre l' 1 a 1, contro una squadra che deve fare di tutto per evitare gli spareggi salvezza. Una delle poche note positive, per il Real Serra, è la sconfitta del Sant'Onofrio in quel di Spilinga per 2 a 0. Risultato, questo, che consente ai ragazzi di mister Fortebuono di occupare momentaneamente il quarto posto solitario.

Sono i serresi a portarsi in vantaggio per primi con Zaffino, intorno al 25' della ripresa. Prima del gol degli ospiti, però, c'è da segnalare un calcio di rigore sprecato dal Mileto.

In pieno recupero, però, arriva la beffa per il Real Serra, raggiunto da Spina proprio al 50' della ripresa.

Domenica prossima, Bertucci e compagni dovranno dare il tutto per tutto per tornare al successo e ottenere, dunque, i tre punti contro l'altalenante Real Spilinga.

In vetta alla classifica, vincono sia la Rombiolese (in trasferta a Fabrizia) che il Nicotera (secco quattro a zero a Galatro), mentre in zona playoff il Mammola supera di misura il Grotteria.  

 

Questi i risultati completi della 22^ giornata di campionato e la classifica aggiornata

 

Nuova Mileto Real Serra  1 - 1
Allarese Rombiolese 0 - 4
Galatro Nicotera 0 - 3
Real Spilinga Vigor Sant'Onofrio 2 - 0
Mammola  Grotteria 2 - 1

HANNO OSSERVATO IL TURNO DI RIPOSO: Joppolese e Hierax. 

Classifica

 

Rombiolese 43
Nicotera 43
Mammola 35
Real Serra 32
Vigor Sant'Onofrio 31
Grotteria 29
Real Spilinga 26
Allarese 20
Hierax 20
Galatro 17
Nuova Mileto 16
Joppolese 4

 

Pubblicato in SPORT

mini real_serra_immagine_nuovaCon le reti di S. Zaffino, Maiolo e Bertucci - tutte nel primo tempo - il Real Serra del tecnico Fortebuono porta a casa un successo che vale tantissimo nella lotta ai playoff. La squadra del patron Bruno Masciari ha infatti costretto il più quotato (almeno sulla carta) Mammola alla quarta sconfitta stagionale. I reggini hanno siglato il gol della bandiera quando, ormai, i giochi erano praticamente fatti. Prima del fischio d'inizio è stato anche osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Salvatore Cirillo, il giovane autotrasportatore scomparso tragicamente martedì scorso a causa di un incidente sul lavoro. Con questa vittoria, il Real Serra si porta a 31 punti, uno in meno rispetto appunto a Mammola e Sant'Onofrio. Successo più che mai meritato per Bertucci e compagni, che domenica prossima faranno visita alla Nuova Mileto, che ieri ha subito una pesante sconfitta in quel di Sant'Onofrio. Per quel che riguarda gli altri incontri, il Nicotera approfitta del turno di riposo osservato dalla Rombiolese e agguanta il primo posto; l'Allarese, invece, reduce dalla sconfitta a tavolino contro il Real Serra, non riesce a rialzarsi e deve, a questo punto, fare i conti con lo spauracchio playout. Successo di misura, infine, per lo Hierax in trasferta contro la Joppolese.

Riportiamo, di seguito, i risultati completi della ventunesima giornata e la classifica

Real Serra Mammola 3 - 1
Grotteria Allarese 3 - 1
Nicotera Real Spilinga 2 - 1
Joppolese Hierax 0 - 1
Vigor Sant'Onofrio Nuova Mileto 4 - 0

Classifica

Rombiolese 40
Nicotera 40
Mammola 32
Vigor Sant'Onofrio 31
Real Serra 31
Grotteria 29
Real Spilinga 23
Allarese 20
Hierax 20
Nuova Mileto 15
Galatro 14
Joppolese 4

Pubblicato in SPORT

mini allareseRiceviamo e pubblichiamo

Rispondo alle dichiarazioni lette sull’articolo di lunedì 10 marzo u.s. del quotidiano online il “Vizzarro”, dove si riportano i fatti accaduti duranti la partita tra Allarese e Real Serra, seconda categoria, girone “F” Comitato di Vibo Valentia.

Premesso che il mio non è un tentativo di giustificare gesti del genere che, anzi, condanno, ma solo far conoscere l’altra faccia della medaglia.

Preciso che l’aggressione subita dall’arbitro da parte del giocatore S. Cirillo è avvenuta dopo l’espulsione dello stesso giocatore e non prima. Espulsione molto discutibile, in quanto il sig. S. Cirillo stava protestando, in modo vivace ma non violento, per un grave errore arbitrale. Nello specifico, l’errore arbitrale è avvenuto al 2° minuto di recupero del secondo tempo sul risultato di 2 a 0 per il Real Serra, quando il sig. Lapa chiama un fuorigioco a dir poco inesistente, infatti, tra il giocatore dell’Allarese che riceve il pallone e il portiere avversario c’erano ben tre giocatori del Real Serra. Questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso, considerando le innumerevoli “sviste” perpetrate, fino ad allora, a discapito dell’Allarese e l’atteggiamento assunto, ad un certo momento della partita, da parte dell’arbitro nei confronti dei giocatori, a tal proposito riporto una singola frase detta dal sig. Lapa: “Stai zitto ed allontanati”. Ed è qui che la storia poco ha a che vedere con il calcio e lo sport in generale. Storia dove l’arbitro, e non suo malgrado, è protagonista. Storia dove l’arbitro, cioè persona imparziale nel contesto, ha leso l’intelligenza e la dignità dei giocatori, del mister e dell’intera dirigenza dell’A.S. Allarese.

Ricordo a me stesso che dietro ogni partita ci sono molti sacrifici, dispendio di energie e di soldi da parte di tutte le Società a qualsivoglia livello e categoria. Poi arrivi alla partita e le decisioni, scellerate, di un singolo mandano a monte tutto quello che hai creato con sacrificio, e ci sta leggere lo sconforto sui volti dei giocatori, come ci sta perdere perchè gli avversari sono più forti, perché quello è un giorno sfortunato ed, anche, per qualche svista arbitrale. Ma oltre alla sconfitta subire la beffa, così palese, non è più sport. Questo è mancanza di serietà professionale, questo è distruggere quello che dovrebbe creare lo sport, cioè momenti di fratellanza, momenti di unione, momenti di puro divertimento.

Faccio i complimenti al giocatore del Real Serra, Gregorio De Caria, che ha saputo sfruttare al meglio un rigore, giusto, ed una punizione, dubbia, trasformandoli in gol. Ma oltre a questi due episodi non ricordo altri tiri in porta da parte dei giocatori del Real Serra.

Tuttavia, la cosa che mi lascia perplesso sono le dichiarazioni del Presidente, Bruno Masciari. Caro Presidente, mister Rullo ha dichiarato che l’operato dell’arbitro ha penalizzato l’Allarese con le sue decisioni, e non si riferiva solo alle ammonizioni combinate ai giocatori dell’Allarese (si vada a vedere il taccuino dell’arbitro), ma a tutte le “sviste” verificatesi durante la partita. Non ha mai detto che i giocatori del Real Serra si sono comportati in modo scorretto nei confronti dell’Allarese.

Vorrei dire, in ultimo, al Presidente Masciari ed al dirigente, Giuseppe Tassone, che prima di dare sentenze sugli altri guardino in casa propria. Basta che vadano a rileggere il Comunicato Ufficiale della LND di Vibo Valentia n. 78/489 della stagione sportiva 2012/2013.

Infine, faccio gli auguri vivissimi di pronta guarigione al giocatore Simone Stingi.


Il presidente dell'A.S. Allarese

Romolo Tassone


Pubblicato in SPORT

 

mini masciari_real_serraStorie di ordinaria follia. Che poco hanno a che vedere con il calcio e con lo sport in generale. Storie che, purtroppo, si ripetono di frequente nei campionati dilettantistici e che vedono, loro malgrado, protagonisti gli arbitri.
 
Ci stiamo riferendo a quanto accaduto ieri nel corso della partita tra Allarese e Real Serra, valida per la ventesima giornata del campionato di Seconda categoria, girone ''F''. L'incontro, ormai, volgeva al termine quando il direttore di gara, il signor Lapa di Vibo Valentia, sarebbe stato aggredito da un giocatore dell'Allarese, S.Cirillo, poi espulso. Inevitabile la decisione dell'arbitro di sospendere l'incontro e, giovedì pomeriggio, dal Comitato Provinciale Vibo Valentia della Lega Nazionale Dilettanti, uscirà il comunicato ufficiale con i provvedimenti del giudice sportivo. Probabile, dunque, la stangata nei confronti dell'Allarese.
 
Fino a quel momento, il Real Serra stava conducendo abilmente l'incontro. La squadra del patron Bruno Masciari, infatti, era in vantaggio per 2 a 0, grazie alla doppietta di Gregorio De Caria, autentico perno del centrocampo serrese che, ancora una volta, ha dimostrato di meritare categorie nettamente superiori. 
 
L'epilogo del derby della montagna, dunque, non è stato quello sperato. Il presidente del Real Serra, Bruno Masciari, interviene chiarendo alcune situazioni che si sarebbero verificate nel corso dell'incontro: «Fino alla sospensione - ha dichiarato il numero uno della squadra - i miei ragazzi stavano conducendo meritatamente e con il minimo sforzo e, nonostante le assenze importanti, il Real Serra si rilancia verso la zona playoff. La gara è stata condotta correttamente ed in maniera trasparente dal direttore di gara, senza alcun favoritismo. Ci tengo a fare questa precisione, perchè il tecnico dell'Allarese, Rullo, sulle pagine de ''Il Quotidiano della Calabria'' ha dichiarato testualmente che l'arbitro avrebbe diretto l'incontro in una sola direzione e con ammonizioni solo nei confronti dell'Allarese. Non sono d'accordo. La mia squadra fino ad oggi si è contraddistinta per la massima correttezza ed il rispetto nei confronti dell'avversario, raggiungendo ottimi risultati sul campo e dimostrando altresì di avere ottimi giocatori». Masciari, però, ci tiene anche a precisare che «contrariamente a quanto pubblicato nell'edizione odierna de ''L'Ora della Calabria'', non c'è stato alcun tipo di scontro tra i giocatori presenti sul terreno di gioco». Il presidente del Real Serra conclude esprimendo «piena solidarietà al signor Lapa di Vibo Valentia per quanto accaduto» e «all'intera categoria arbitrale» per «l'ennesimo episodio spiacevole». Anche il dirigente Giuseppe Tassone ha voluto esprimere la propria opinione: «Il calcio e lo sport in generale - ha affermato Tassone - sono un'altra cosa rispetto a quanto accaduto ieri». 
 
Nel corso dell'incontro da segnalare anche l'infortunio di Simone Stingi, sostituito al ventesimo del primo tempo. Il giocatore ha riportato una distorsione che lo costringerà a rimanere fermo per almeno due settimane. 

 

Pubblicato in SPORT

mini real_serra_immagine_nuovaTermina con una sconfitta per 3 a 1 dei ragazzi di mister Fortebuono, la sfida valida per la sedicesima giornata del campionato di Seconda categoria, girone "F", che ha visto il Real Serra affrontare in trasferta la capolista Rombiolese. Nonostante il ko, i ragazzi del presidente Masciari conservano ugualmente il quarto posto, anche in virtù dell'inaspettato passo falso del Sant'Onofrio contro la Joppolese, fanalino di coda del torneo con soli quattro punti all'attivo. Nel primo tempo le squadre vanno a riposo con la Rombiolese in vantaggio per 2 a 1. Di Stingi il gol del momentaneo vantaggio ospite. Il terzo gol che ha chiuso definitivamente i conti lo firma Gullà, a cinque minuti dal triplice fischio finale. Dietro, il Nicotera agguanta il Mammola in seconda posizione, vincendo per 3 a 1 in trasferta contro Hierax, mentre il Mammola è stato fermato sul 3 a 3 dalla Nuova Mileto. Netta affermazione anche dell'Allarese, ai danni del Real Spilinga. Riportiamo di seguito i risultati della sedicesma giornata e la classifica:

Risultati

Rombiolese  Real Serra 3 - 1
Mammola  Nuova Mileto 3 - 3
Joppolese  Sant'Onofrio 2 - 1
Hierax  Nicotera 1 - 3
Allarese Real Spilinga 3 - 0

 

Classifica

Rombiolese 36
Mammola  30
Nicotera  30
Real Serra 22
Vigor Sant'Onofrio 21
Allarese 20
Grotteria 17
Real Spilinga 16
Nuova Mileto 14
Hierax  13
Galatro 10
Joppolese 4

RIPOSANO: GALATRO E GROTTERIA


Pubblicato in SPORT

mini real serra newNon delude le aspettative il Real Serra che riscatta a suon di gol la brutta prestazione di sette giorni fa contro il Real Spilinga. L’ultima partita dell’anno contro il Galatro finisce 5 a 0 per la squadra della cittadina della Certosa. Mister Fortebuono schiera Pupo in porta lasciando a riposo Franzè per non rischiare una inopportuna ricaduta dell’infortunio alla coscia. Turno di riposo anche per Bertucci, per evitare il rischio - viste le tre ammonizioni prese – di una diffida in previsione dell’incontro fondamentale contro il Mammola. In difesa dunque vengono schierati Tripodi, Gamo, Coda e Iozzo. Sulla mediana anche lo stesso Fortebuono preferisce fermarsi e dare spazio a Capone e De Caria, che insieme a Stingi e Carvelli vanno a formare i quattro di centrocampo. In attacco Zaffino ed il bomber Silipo.

Il Real parte bene e gestisce nel migliore dei modi il possesso palla per poi affondare il colpo appena la squadra ospite si scopre. All’8’ di gioco De Caria serve a Carvelli la palla dell’uno a zero, che vale il suo terzo goal stagionale. Il Galatro cerca di sfruttare la velocità dei suoi attaccanti, ma Iozzo e Coda svolgono il proprio compito nel migliore dei modi fermando tutti gli attacchi avversari. Al 17’ il Real Serra va vicino al goal con De Caria dopo uno schema su calcio d’angolo, ma la palla finisce di poco a lato. Al 22’ è Stingi a violare la porta del Galatro ma l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco. Al 28’ il Real Serra realizza il 2 a 0: il bomber Silipo, dopo una combinazione con Zaffino, fa partire un tiro dal limite dell’area di rigore che si infila all’angolo alto della porta dove il portiere non può arrivare. Il primo tempo si chiude quindi sul 2 a 0.

Nel secondo tempo Coda lascia il posto al nuovo acquisto Randò, con De Caria che arretra in difesa. Al 50’ è Zaffino, con un buon colpo di testa, ad andare vicino al goal ma il portiere del Galatro non si lascia sorprendere. Il Galatro si fa vedere in avanti ma Pupo riesce a respingere il tiro dell’attaccante. Al 60’ esce tra gli applausi del comunale “La Quercia” Silipo, lasciando il posto a Tassone L. che appena entrato ha sui piedi la palla del 3 a 0, ma l’attaccante non riesce a sfruttare l’occasione calciando sopra la traversa. Al 65’ il centravante del Galatro sfiora un eurogol con un bellissimo tiro al volo dal limite che finisce sulla traversa. Al 68’ amnesia del portiere Pupo che concede una ghiotta opportunità al numero 9 del Galatro, che però sciupa malamente. Al 70’ Zaffino chiude i conti: su assist di Stingi stoppa la palla di petto e con un tiro al volo trafigge la porta del Galatro per il 3 a 0. La partita si chiude sul 5 a 0 con i successivi goal di Randò e ancora Zaffino. Nei minuti finali palo del Galatro.

Soddisfatto il D.g. Francesco De Caria: «Sono molto soddisfatto per come ha reagito la squadra dopo la sconfitta di domenica scorsa. Questa vittoria è importante sia per il morale che per la classifica. Buon risultato ma soprattutto bel gioco espresso. Ora ci aspettano tre partite fondamentali contro Mammola, Nicotera e Vigor Sant’Onofrio. Squadre che, guardando la classifica, possiamo definirle le nostre avversarie dirette nella lotta play off. Positiva la prestazione dei nuovi arrivati Randò e Silipo che, sono sicuro, daranno un importante contributo alla squadra. Chiudiamo l’anno con il migliore attacco e la migliore difesa del campionato e con molti rimpianti legati alla vicenda San Costantino e alle prime due giornate andate storte».

 

Risultati 11a giornata

  • GROTTERIA VS SPILINGA 3 – 3
  • HIERAX VS ALLARESE 2 – 4
  • JOPPOLESE VS MAMMOLA 1 – 3
  • REAL SERRA – GALATRO 5 – 0
  • ROMBIOLESE – NUOVA MILETO 5 – 2
  • VIGOR SANT’ONOFRIO – NICOTERA 1 – 3

 

Classifica

ROMBIOLESE 27

MAMMOLA 22

NICOTERA 18

VIGOR SANT’ONOFRIO 15*

REAL SERRA 15

ALLARESE 13*

HIERAX 10

NUOVA MILETO 8

GROTTERIA 7

REAL SPILINGA 7

GALATRO 6*

JOPPOLESE 0

*una partita in piùF.C.D. ROMBIOLESE 27
U.S. D. MAMMOLA 22
S.S.D. NICOTERA 18
A.S.D. VIGOR SANT ONOFRIO * 15
A.S.D. REAL SERRA 15
A.S. ALLARESE * 13
A.S.D. HIERAX 10
A.S.D. NUOVA MILETO 8
A.S.D. GROTTERIA 7
POL.D. REAL SPILINGA 7
S.S. GALATRO * 6
A.C.D. JOPPOLESE 0
* UNA PARTITA IN PIU

Pubblicato in SPORT

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno