mini serrese2013

SERRA SAN BRUNO - Termina tre a tre l'incontro disputato al 'La Quercia' tra Serrese e Nicastro, rinviato qualche settimana fa a causa delle abbondanti nevicate che hanno interessato il Vibonese. Un pareggio che, per come è maturato, ha il sapore della sconfitta per l' undici di mister Rolando Megna, in vantaggio per 3 a 1 fino ad otto minuti dal termine. Pronti, via ed i biancoblu hanno subito l'occasione per portarsi in vantaggio: Greco riceve palla da metà campo, il portiere ospite commette fallo da ultimo uomo ma il direttore di gare estrae soltanto il cartellino giallo. Dal successivo calcio di punizione, Megna impegna Amendola, bravo a bloccare. Al 14' è sempre il numero dieci a rendersi pericoloso con un tiro da fuori area respinto dall' estremo difensore lametino. Il gol del vantaggio locale arriva al 18' con Idà, abile asfruttare una respinta corta di Amendola. Passano dieci minuti ed i vibonesi raddoppiano il vantaggio con Megna. Nella ripresa, gli ospiti scendono in campo più motivati e accorciano le distanze dopo soli dieci minuti. Al 32' st arriva il 3 a 1 con Iorfida, che raddoppia il vantaggio, ma nel giro di otto minuti prima Azzouzi riporta in partita il Nicastro e a tempo quasi scaduto una prodezza di Nucifero consente al Raffaele Nicastro di ottenere un punto utile soprattutto al morale. 

Pubblicato in SPORT

mini frangipaneLa Catanzarese “Stefano Gallo”, orfana dei bomber Galera e Rocha (squalificati), pone fine alla lunga serie di risultati negativi e batte tra le propria mura il Serra calcio a 5 di mister Gerardo Pisani. Per i bianco blu vibonesi si tratta dell’undicesima sconfitta stagionale, la maggior parte delle quali sono state rimediate proprio in trasferta.  Parte bene il Serra che, dopo dieci minuti, si porta addirittura sul 2 a 0. I locali, però – visti i numerosi passi falsi degli ultimi impegni – reagiscono ed accorciano le distanze, portandosi sul 2 a 1. Subito dopo, la Catanzarese riporta il risultato in parità grazie a Frangipane (foto), per poi rimontare lo svantaggio con Calabrese. Prima dell’intervallo, c’è anche il tempo per assistere alla quarta marcatura dei catanzaresi. Nei secondi trenta minuti di gioco, i giallorossi dilagano con Amendola e Fasolino (6 a 2), portando a casa tre punti fondamentali per la salvezza. Polemiche a fine gara con  i vibonesi che hanno bocciato in toto la direzione arbitrale. Infortunio più grave per Francesco De Caria che, a fine gara, è stato trasportato all'ospedale Pugliese di Catanzaro. Per lui, si parla di una rottura del tendine. Al giocatore vanno gli auguri di pronta guarigione.

Pubblicato in SPORT

 

mini franco-violaVIBO VALENTIA – Ultimo impegno dell’anno per la Vibonese del duo Ferrante – Viola che domani pomeriggio, al “Bisceglia” di Aversa, affronterà i ragazzi del presidente Spazzaferri. Quella contro i campani è un’ occasione da non perdere per Corapi e compagni, sempre più determinati a chiudere in bellezza il girone di andata dove, fino ad oggi, i rossoblu hanno ottenuto cinque vittorie, sei pareggi e otto sconfitte. Il tecnico della Vibonese, Franco Viola (foto), è categorico nel commentare l’impegno di domani:  «Dobbiamo e vogliamo chiudere il girone di andata con un risultato positivo». Il componente dello staff tecnico rossoblu, nel presentare la sfida in territorio campano, parte dal rendimento interno tenuto dagli avversari e arriva alle ultime sfortunate prove della Vibonese: «L’Aversa Normanna – Viola – è una squadra che fra le mura amiche ha una marcia in più. Non a caso ha conquistato ben 20 punti, perdendo una sola volta. Questi numeri testimoniano pertanto il grado di difficoltà della sfida di domani. Allo stesso tempo noi veniamo da tre uscite esterne negative, nelle quali abbiamo raccolto meno di quanto meritato, per cui da parte nostra c’è una gran voglia di far bene e di non commettere gli errori del recente passato». Non è da escludere, inoltre, che anche ad Aversa saranno tanto i giovani schierati dal duo Ferrante - Viola. Contro l’Isola Liri, infatti, i tecnici della Vibonese hanno utilizzato, fin dal primo minuto, ben 5 ragazzi del ’91 e due del ’90. «E’ da inizio anno che schieriamo tanti giovani – conclude Viola – e siamo contenti per il modo in cui stanno giocando e per come stanno crescendo. Ne mandiamo in campo diversi e tutti godono di grande attenzione e considerazione. Siamo fra le squadre che impiegano più under e d’altra parte queste sono state, fin dall’inizio, le indicazioni della società, che per mantenersi a lungo in questa categoria ha bisogno di puntare fortemente sulla linea verde».  Lo staff medico diretto dal dottore Cino Bilotta, intanto, ha recuperato il centrocampista Giuseppe Benincasa che questo pomeriggio è regolarmente partito per la Campania. Non convocati, invece, il capitano Caridi, infortunato, e l’esterno Amendola, che non ha smaltito i postumi dell’influenza. Questa la lista dei convocati  per il match di domani
Portieri: De Filippis, Saraò.
Difensori: Cosentino, D’Agostino, Di Berardino, Oliva, Salvatori
Centrocampisti: Benincasa, Borghetto, Corapi, Cosenza, Mazzetto, Mercuri, Petrucci, Vitale
Attaccanti: Caraccio, De Francesco, Doukara, Puntoriere, Saturno

 

Pubblicato in SPORT
Sabato, 10 Dicembre 2011 19:58

Vibonese - Isola Liri, out Caridi e Amendola

mini VIBONESEVIBO VALENTIA – Vincere domani contro l’ Isola Liri consentirebbe alla squadra del duo Ferrante –Viola di riscattare la sconfitta di una settimana fa a Chieti e, soprattutto, di risalire nuovamente in classifica. Sfatare il tabù “Luigi Razza”, però, non sarà una passeggiata, anche perché gli ospiti – così come la Vibonese – stanno lottando per mantenere la categoria. Per quel che riguarda la situazione degli infortunati, un risentimento muscolare al flessore ha messo ko Alessandro Caridi.  Il capitano rossoblù non ce la fa e, pertanto, non è stato inserito nell’elenco dei convocati per la partita casalinga di domani. Fuori anche Amendola, non ancora al 100% dal punto di vista atletico.  Lo staff medico rossoblù diretto dal dottore Cino Bilotta ha dato il via libera: adesso spetterà al preparatore atletico rimetterlo in condizione e al passo con i compagni. Per l’occasione, lo staff tecnico vibonese ha convocato 20 calciatori. Portieri: De Filippis, Saraò;difensori: Cosentino, D’Agostino, Di Berardino, Oliva, Salvatori; centrocampisti: Benincasa, Borghetto, Corapi, Cosenza, Mazzetto, Mercuri, Petrucci, Vitale; attaccanti: Caraccio, De Francesco, Doukara, Puntoriere, Saturno.  Dopo la sconfitta di Chieti ci si aspetta una reazione da parte della Vibonese. "Non abbiamo altre alternative alla vittoria – ha commentato il tecnico Franco Viola – e da parte dei ragazzi mi aspetto una grande prestazione, sotto tutti i punti di vista. Proveniamo da due amari ko, frutto soprattutto dei nostri errori. Disattenzioni che ci sono costate care e per evitare le quali avevamo lavorato duramente. Ci siamo, pertanto, messi sotto e abbiamo proseguito e intensificato il nostro lavoro, per cui mi auguro che ci sia una maggiore attenzione".  Viola punta molto sull’orgoglio dei ragazzi: "In settimana ho visto una squadra carica al punto giusto. E’ doveroso attendersi un riscatto, perché fa male perdere gare nelle quali meritavamo decisamente di più. I calciatori della Vibonese hanno carattere. Lo hanno dimostrato in passato e sarà così anche domani contro l’Isola Liri, avversario che va tenuto in debita considerazione. D’altra parte è uno scontro diretto, ma noi vogliamo chiudere con un successo l’ultima esibizione del 2011 davanti al nostro pubblico". Il centravanti Mirko De Francesco, invece, dopo aver sottolineato l’importanza della gara di domani ha voluto fare alcune precisazioni: "Leggo e sento di voci di mercato che mi vorrebbero in partenza. In verità questa è una cosa che non mi appartiene. Sono venuto a Vibo perché ho sposato un progetto e da qui non mi muovo, anche perché resto convinto di poter dimostrare il mio valore e di poter dare il mio contributo per la salvezza della squadra".

Pubblicato in SPORT
          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno