Si è svolto domenica scorsa all'interno della chiesa Matrice, a Serra San Bruno, il concerto organizzato dall'associazione “Amici della musica” con il patrocinio dell'amministrazione comunale, in occasione della chiusura del primo anno del corso nazionale di formazione per direttore di orchestra. 

Pubblicato in CULTURA

mini Fibra-otticaParte il progetto della banda ultralarga in 223 comuni calabresi, al fine del raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda digitale europea. Tra i territori interessati, anche il comune di Serra San Bruno, già in precedenza cablato per poter ospitare la tecnologia della fibra ottica.

«Telecom Italia – si legge nel comunicato della Regione – si è aggiudicata il bando relativo alla concessione di un contributo a un progetto di investimento per la realizzazione di nuove infrastrutture ottiche passive abilitanti alle reti Ngan (Next generation access network), in grado di erogare servizi innovativi a cittadini, imprese e pubblica amministrazione».

Il bando, emesso dal ministero dello Sviluppo economico attraverso “Infratel Italia”, prevede un finanziamento pubblico di 63,5 milioni di euro grazie all’utilizzo dei fondi europei Fesdr, a cui si aggiungono 36,6 milioni di euro di investimento da parte di Telecom Italia. Il piano è stato illustrato ieri a Palazzo Alemanni alla presenza del responsabile access operations area Sud di Telecom Italia, Fulvio Parente e dell’amministratore delegato di “Infratel Italia”, Salvatore Lombardo.

«In particolare – si legge ancora nel comunicato – il progetto presentato da Telecom Italia prevede, entro il 2015, la copertura di 223 nuovi comuni, ossia i 155 già indicati dal ministero dello Sviluppo economico e da Infratel nel bando di gara più altri 68 comuni, rivolgendosi a circa 1 milione e 300 mila abitanti. I comuni interessati potranno sfruttare, su tutte le aree coperte, collegamenti con tecnologia ultrabroadband con velocità da 30 fino a 100 megabit al secondo, accelerando in questo modo l’accesso ai servizi digitali innovativi rivolti a cittadini, imprese e istituzioni locali».

Telecom Italia, per sviluppare il progetto della banda ultralarga, ha previsto l’adeguamento di 359 centrali, che consentiranno così di abilitare circa 800mila unità immobiliari a 30 megabit al secondo tra cui sedi della pubblica amministrazione, scuole e ospedali, a 100 megabit al secondo.

«Questa iniziativa – ha dichiarato Fulvio Parente di Telecom – ha l’obiettivo di contribuire ad accelerare i processi di digitalizzazione del Paese, coerentemente con gli obiettivi indicati dall’Agenda digitale europea».

Secondo l’amministratore delegato di Infratel, Salvatore Lombardo, «l’obiettivo primario del progetto è la realizzazione di infrastrutture per consentire agli operatori di telecomunicazioni l’implementazione di reti di accesso a banda ultra larga. Altro obiettivo non meno importante – ha concluso – è un reale ed efficace investimento dei fondi europei, che porteranno sviluppo, occupazione e miglioramento della qualità di vita dei cittadini della Calabria».

 

Pubblicato in CRONACA

mini bandaDalle partecipazioni alle feste locali fino alle collaborazioni musicali di rilievo nazionale. Il complesso bandistico, associazione “Amici della musica”, fondato il 26 marzo 1994 dal M° Giuseppe Salerno, e da questi diretto, festeggia i suoi 20 anni, dopo aver maturato un curriculum degno di nota.

Prima di capire come si sia svolta in questi 4 lustri l'attività del sodalizio, bisogna riconoscere al M° Salerno il merito di avere introdotto una miriade di bambini e ragazzi (serresi e non solo) nel meraviglioso mondo della musica. Ottimo educatore, premiato da un'attività associativa tra le più longeve della cittadina di Serra San Bruno. Oltre ad insegnare ai ragazzi a suonare all'interno di una formazione bandistica, Salerno ha formato persone responsabili, capaci, già in tenera età, di gestire un proprio reddito (seppur piccolo) maturato attraverso le sempre impeccabili prestazioni professionali.

La prima uscita in pubblico, che gli attivisti amano ricordare, risale al giorno della fondazione, quando «ricevuta la benedizione dal parroco don Gerardo Letizia, al termine della mesa nella chiesa matrice, la banda si esibì eseguendo quattro brani del suo repertorio, che suscitarono da subito entusiasmo tra tutti i presenti».

«In questi lunghi anni di attività – ricordano gli attivisti – il complesso bandistico si è esibito in occasione di numerose feste religiose, manifestazioni civili e militari, ottenendo innumerevoli riconoscimenti. È importante sottolineare la partecipazione ai programmi televisivi “Buongiorno Regione” (rubrica del Tgr ndr) e “La domenica del Villaggio”. La banda, nel 2000 ha suonato inoltre alla presenza della regina belga Paola Liegi e del Santo Padre Benedetto XVI, in visita a Serra San Bruno nell’ottobre del 2011».

Molte sono inoltre le rassegne musicali alle quali hanno preso parte i componenti del complesso bandistico serrese. Tra le più recenti si ricordano l’evento “Domenica in musica” in piazza Italia a Reggio Calabria, il festival di Seminara e la rassegna musicale di Ortì.

«Nella storiografia bandistica – spiegano ancora i membri del gruppo – è doveroso menzionare la collaborazione col Capitano Katy Gallè, direttrice della banda musicale dell’80° divisione dei Marines con sede a Washington e il riconoscimento conferito dalla stessa alla nostra associazione nell'estate 2006. Indimenticabile è la partecipazione all’evento “Grazie Muti”, tenutosi a Reggio Calabria il 31 luglio 2012, dove 5 componenti del nostro gruppo hanno avuto l’onore di far parte dell’orchestra diretta dallo stesso Riccardo Muti».

I festeggiamenti ufficiali del ventennale della nascita dell’associazione si sono tenuti nel mese di agosto. L'evento, denominato “Sulle ali della musica. 20 anni della nostra storia”, è stato realizzato in collaborazione con l’agenzia viaggi “Perle del Mondo”. Per l'occasione, i ragazzi del M° Salerno si sono esibiti all'interno della chiesa dell'Assunta di Spinetto, eseguendo un vasto repertorio comprendente brani di musica originale per banda, famose colonne sonore, musica leggera e classica. Durante i festeggiamenti sono stati ricordati i compianti presidenti Giuseppe Pisani e Franco Bellissimo.

Per i musicisti serresi, grande punto di riferimento è anche il M° Maurizio Managò di Seminara, il quale vanta molteplici collaborazioni con Riccardo Muti. Managò, il 22 settembre scorso, durante il tradizionale concerto tenutosi in occasione dei festeggiamenti di Maria SS. dei Sette Dolori, è stato nominato socio onorario del sodalizio serrese.

Ad oggi, l’associazione musicale presieduta da Giorgio Raimondo conta 60 iscritti. I membri del consiglio direttivo sono Gianluca Ierullo (vicepresidente), Maria Cristina Marino (tesoriere-segretario), Francesco Papillo, Gaspare Barbara, Umberto Ariganello e il M° Giuseppe Salerno. Tra i trascinatori del progetto è doveroso ricordare anche i ragazzi diplomati al Conservatorio, tra questi il M° Gaspare Barbara (capobanda), il M° Lev Massa e il M° Maria Cristina Marino (vice-capobanda), il M° Bruno Carrera e tanti altri. 

 

Pubblicato in CULTURA

termosifoniA distanza di diversi mesi dall’ultimo furto, dopo un lungo periodo di apparente calma, ieri sera si è verificato un nuovo misterioso caso di rapina, anche questa volta, a danno di un’abitazione ubicata nel centro storico di Serra San Bruno. L’ondata di furti, improvvisamente interrottasi da alcuni mesi, si era registrata in passato per il corso di diversi anni con frequenza quasi settimanale. La maggior parte degli episodi aveva interessato decine e decine di edifici ubicati nella parte più antica del rione “Terravecchia”, svuotati di denaro, quadri, argenteria, mobili e monili, proprio quando i rispettivi proprietari non si trovavano fra le mura domestiche.

Pubblicato in CRONACA

mini banda_serraRiceviamo e pubblichiamo:

Nel ringraziamento portato all’Associazione “Amici della Musica” di Serra S. Bruno, quando, su proposta del defunto Presidente Franco Bellissimo, mi fu  conferito il titolo di socio onorario ebbi a dire:

Suona la sveglia al mattino per annunciare una nuova giornata, suona il telefono, il cellulare, il campanile della Chiesa. Tutto suona per richiamare la tua presenza e la tua attenzione........E suona la Nostra Banda per offrirci momenti di gioia e spensieratezza. Sempre presente per sottolineare i momenti più importanti della nostra vita, suona con l'esperienza dei veterani e con l'entusiasmo dei giovani, a cui rivolgo l'invito ad avvicinarsi a questa realtà che, se ci facciamo caso, fa parte della nostra vita in ogni momento.

Suona per annunciare a tutti che l'umanità è nata per l'armonia ed è finalizzata alla fratellanza. È perciò compito di tutti noi - coinvolti a diverso titolo - far sì che essa possa continuare a vivere e a tramandare ai posteri quelle che sono le tradizioni musicali, prima di tutto per una soddisfazione personale dei musicisti e di chi è direttamente coinvolto nella gestione della Banda e in secondo luogo per coloro che fruiranno di tale servizio.

Da qui l'invito di farvi avanti poiché c'è spazio per tutti, giovani e meno giovani, basta avere costanza e impegno e le soddisfazioni non mancheranno. C'è bisogno di gente attiva che desidera dare il meglio di se, per offrire al nostro pubblico momenti di gioia e allegria.

E non potevo non essere conseguente con questa mia convinzione, quando sono stato chiamato, con mio profondo rammarico, a succedere, quale Presidente, al defunto Presidente Franco Bellisimo.

Nella convinzione che fare musica è fare cultura, ho pertanto sentito il bisogno di coinvolgere le bande del nostro comprensorio in un ambizioso progetto di condivisione delle rispettive esperienze per cercare di allargare gli orizzonti culturali, propri della musica, a tutto il territorio delle Serre.

Così si è realizzato,  mercoledì 18 aprile, presso Palazzo Chimirri in Serra S.Bruno, il primo incontro tra le Associazioni culturali “Amici Della Musica”; “Francesco Cilea” ( presidente Mazzara Claudio) e “Giuseppe Verdi” con le rispettive bande presenti nel comuni di Serra S. Bruno, Monterosso e Chiaravalle dirette dai Maestri Giuseppe Salerno, Maurizio Bellissimo e Francesco Gallo, registrando l’assenza delle bande di Capistrano e Pizzoni per diversi motivi inerenti la loro contingente indisponibilità. Da segnalare la presenza di alcuni membri del direttivo dell’Associazione “Amici della Musica”

E’ Convinzione di tutti i partecipanti che le due bande assenti saranno presenti al prossimo incontro ed a queste se ne uniranno anche delle altre che sul territorio fanno cultura attraverso la musica ed la cui missione non è certamente vendere musica bandistica a pochi spiccioli per arrotondare i propri introiti accompagnando nelle varie processioni le effigi sacre dei Santi Protettori.

Associazione "Amici della Musica"

il Presidente

dott. Bruno De Caria

Pubblicato in CULTURA
          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno