mini fabio_pisani1Nel match valido per la quinta giornata di campionato, la Maxi Sidis Serra San Bruno si è imposta ai danni della Farmacia Desando San Pietro a Maida, ottenendo così l'intera posta in palio. Buona la prestazione dei ragazzi di coach Barone che riscattano il ko di Cosenza. La formazione serrese è scesa in campo con Pisani in palleggio,Celi opposto,al centro Papillo e Rachiele, schiacciatori Galeano e Giurlanda e Alcaro libero.
Gli avversari si schierano con una formazione composta da giovani e da un paio di elementi con esperienza in categoria.
 
Primo set 30-28
Primo set che vede la formazione di casa partire a razzo e costringere coach De Santis a chiamare time-out già ad inizio gara. I serresi sfruttano la vena realizzativa dei propri attaccanti con Giurlanda, Celi e Galeano "sugli scudi", dei centrali Papillo e Rachiele molto positivi in attacco e delle difese di Alcaro che sbarra la strada agli attacchi degli ospiti. Tutto ben orchestrato da capitan Pisani (foto), che varia il gioco mettendo in buona condizione il proprio attacco. Sul 21-14 coach Barone concede spazio alle seconde linee inserendo Marino, Valente e Bonazza. Immediatamente gli ospiti reagiscono e si portano a pochi punti di distanza grazie anche ai molti errori dei padroni di casa. I ragazzi di De Santis prendono sempre più coraggio, e grazie alle difese ed agli attacchi di Azzarito e Raso rimontano portandosi sul 24-24. A questo punto Barone rimette i titolari per conquistare il set ed evitare il sorpasso da parte di una pericolosa Farmacia Desando. I padroni di casa hanno più volte il set point ma si ritrovano sempre in parità fino a quando un grande attacco di Giurlanda e un errore in attacco di Raso portano la Maxi Sidis a vincere il parziale 30-28.
 
Secondo set 25-17
Nel secondo parziale il San Pietro si fa avanti subito sullo 0-2, ma una pronta reazione dei serresi con gli attacchi di Galeano e i muri di Rachiele fanno in modo che la formazione di casa compia il controsorpasso riportandosi avanti e distanziando gli avversari sempre di 5/6 punti. Sul 18-12 coach Barone regala l'ingresso in campo a Giuseppe Zaffino, accolto con un'ovazione dal pubblico e dai compagni. Il set prosegue con lo stesso andamento e si conclude 25 -17 per i serresi.
 
Terzo set 25-17
Nel terzo e ultimo parziale la musica non cambia e la formazione di Serra inizia forte con una serie di servizi vincenti da parte di Galeano. Gli ospiti si rendono pericolosi in attacco fino a quando sale in cattedra Papillo che a suon di muri e attacchi regala l'allungo ai suoi. Sul 15-7 entrano nuovamente Valente, Marino, Vellone, Bonazza e Zaffino che questa volta non sfigurano.
Nel finale di set, prima un ace di Valente, poi due ace di Giurlanda chiudono il match davanti a un numeroso pubblico.
 
Nel complesso più che buona la prestazione offerta dalla Maxi Sidis che solo nel primo set ha peccato di presunzione con un calo di tensione e anche sottovalutando la formazione di coach De Santis che si è dimostrata una squadra con margini di miglioramento e molto agguerrita in certi frangenti del match.
In casa Maxi Sidis prosegue con ottimismo il lavoro in vista del prossimo impegno sul campo non facile della Ligotti impianti Decollatura.
 
Maxi Sidis Serra San Bruno: Pisani Fabio(K), Celi Simone, Papillo Antonino, Rachiele Filippo, Galeano Francesco, Giurlanda Antonio, Alcaro Emanuele(L) Panchina: Vellone Giuseppe, Valente Fabio, Marino Raffaele, Zaffino Giuseppe, Bonazza Giuseppe(L) all. Pasquale Barone
 
Farmacia Desando: Marasco, Raso, Brescia, Paone, Azzarito, Calzona, Baldo(L), Denisi, Desando, Ciliberto all.Tiziano De Santis
 
Risultati e classifica quinta giornata

Maxisidis Serra San Bruno - Farmacia Desando 3-0
Ungaro Termostufe - Desetacasa Conadvena Cs 3-2
Antico Casale - Asd Pallavolo Palmi 1-3
Raffaele Lamezia - Ligotti Impianti Decollatura 3-1
Scuola Volley Paola - Callipo Sport Srl 3-0
 
Classifica
 
Ungaro Termostufe 13
Desetacasa Conadvena Cs 11
Scuola Volley Paola 10
Raffaele Lamezia 10
Callipo Sport Srl 9
Maxisidis Serra San Bruno 7
Antico Casale 6
Asd Pallavolo Palmi 5
Ligotti Impianti Decollatura 4
Farmacia Desando 0
Pubblicato in SPORT

mini IMG_7686_mSeconda vittoria consecutiva per la Maxi Sidis Serra San Bruno - questa volta tra le mura amiche - che, dopo l'importante impresa a Motta San Giovanni di una settimana fa, regala al suo pubblico ancora una vittoria contro la Pallavolo Palmi, squadra giovane e certamente ben messa in campo.

Seppur di misura, vincendo 3 a 2, i serresi - per quanto fatto vedere in campo - non meritano sicuramente il posto in classifica.
Coach Barone (foto) si affida alla diagonale palleggiatore-opposto Pisani-Celi, coppia centrali Papillo-Valente alla banda Mazzarelli-Giurlanda con libero Alcaro, a disposizione Bonazza, Marino, Vellone e Zaffino. Indisponibile, invece, Galeano.
La Pallavolo Palmi, allenata da coach Palmisano e Arlotta schiera diagonale palleggiatore-opposto Salerno-Pirrello, coppia centrale Greco-Amato, schiacciatori Carbone-Canale, libero De Santis.
 
Primo set 25 - 20
Si inzia con la Maxi Sidis un pò contratta, ma che riesce ugualmente a prendere i 3 punti con ottima gestione del mano e fuori di Giurlanda, Celi e gli attacchi di Mazzarelli. 
Buoni anche gli attacchi dal centro di Papillo.
Sembrava ormai andare tutto per il meglio, quando sul 19-16 per i serresi si spengono le luci e la Pallavolo Palmi inzia la sua rimonta con delle ottime battute di Carbone che la porta a vincere il primo set 25 -20.
 
Secondo Set 27 - 25
Coach Barone conferma la formazione del primo set quanto lo stesso Palmisano. Si continua ad andare punto a punto con le due formazioni quasi a controllarsi. La paura di sbagliare le attanaglia fino al 20 pari quando la Pallavolo Palmi con le battute di Greco si porta avanti 20-23.  Sembra ormai tutto finito per che la Maxi Sidis, che con un guizzo riesce a portarsi sul 24-23. Nonostante alcuni errori da entrambe le parti, il team di coach Barone riesce a strappare il set e chiudere 27-25.
 
Terzo Set 25 - 21
Si inzia con coach Barone che fa tornare Mazzarelli nel suo ruolo primario (opposto) e porta Celi come schiacciatore e sostituisce Valente con Vellone.
La Maxi Sidis con la ottima distribuzione di Pisani si porta a condurre 19 -15 ma, come spesso accade, non vuole mai chiudere i conti prima e si complica la vita chiudendo ugualmente il set 25 a 21.
 
Quarto set 18 - 25
Coach Barone ritorna alla formazione del primo set con Celi opposto e Mazzarelli schiacciatore. Si inzia sempre punto a punto e nessuna delle due squadre riesce ad avere quel guizzo che porta nella prima fase della partita ad avere il margine per la tranquillità. Sul 17-13 sembrava ormai un macht concluso a favore della Maxi Sidis ma alcuni errori sono fatali e consentono alla Pallavolo Palmi di prendere ossigeno e portarsi sul 21-17 ormai lo spettro del 5°set è nell'aria è così si chiude sul 25-18.
 
Quinto set 15 -11
La Maxi Sidis, nervosa per non aver ottenuto l'intera posta in palio, inizia con alcuni errori in battuta a dare ossigeno al Palmi ma degli ottimi attacchi di Celi danno il cambio di campo sul punteggio di 8-7 e ancora un allungo sul 11-7. Quando ormai sembra tutto risolto il solito buio attanaglia la i padroni di casa, che si fanno rimontare dal Palmi ma grazie alle ottime difese di Alcaro e gli attacchi prima di Papillo e poi di Celi, portano la squadra a concludere il set e quindi la partita sul 15-11.
 
Queste le dichiarazioni di coach Barone a fine partita:
"In diversi momenti vedo la mia squadra veramente in ottimo stato e credo che il posto in classifica non è quello che merita. Dobbiamo crescere tanto ma non dal punto di vista fisico o di gioco bensì da quello mentale. Purtroppo ci sono dei momenti di black out che non riesco ancora a comprendere, ma certamente man mano che si prenderà fiducia saremo in grado di poter gestire al meglio alcuni momenti della gara".
 
E sui ragazzi della Pallavolo Palmi, Barone ha aggiunto: 'Devo fare i complimenti ad Arlotta e Palmisano, stanno facendo veramente un gran bel lavoro. iRcordiamoci che questa squadra ha partecipato alle finali nazionali e certamente per quanto ho visto ci sono tutti i presupposti che Palmi possa tornare  al vertice della pallavolo calabrese".
Sabato prossimo la Maxi Sidis sarà a Cosenza contro la Deseta squadra giovane con ottime individualità e certamente vorrà far bene in questo torneo. Riportiamo i risultati di questo turno e la classifica aggiornata: 
 
Maxisidis Serra San Bruno - Asd Pallavolo Palmi 3 - 2 
Ungaro Termostufe - Antico Casale 3 - 0 
Raffaele Lamezia - Desetacasa Conadvena Cs 2 - 3 
Callipo Sport Srl - Farmacia Desando 3 - 0 
Scuola Volley Paola - Ligotti Impianti Decollatura 3 - 0
 
Classifica:
Ungaro Termostufe 9 
Desetacasa Conadvena Cs 7 
Callipo Sport Srl 7 
Scuola Volley Paola 6 
Maxisidis Serra San Bruno 4 
Raffaele Lamezia 4 
Antico Casale 4 
Ligotti Impianti Decollatura 3
Asd Pallavolo Palmi 1
Farmacia Desando 0

 

Pubblicato in SPORT

 

mini alcaroNella prima giornata del campionato regionale di serie D maschile la Maxi Sidis Serra San Bruno viene sconfitta in casa dall'Asd Lamezia volley per 3-1. Davanti a un buon pubblico i padroni di casa si schierano con la diagonale palleggiatore-opposto formata da capitan Pisani e da Mazzarelli, le due ali Giurlanda e Galeano, centrali Papillo e Vellone, e Alcaro (foto) - risultato alla fine il migliore in campo - nel ruolo di libero. Primo set poco combattuto, con la squadra di casa molto determinata e che sul 9-7 trova l'allungo decisivo con una serie di battute del proprio centrale Papillo che porta i suoi sul 13/7. Parziale che vede la squadra di casa guidata da coach Barone imporsi nettamente per 25-15 grazie a un ottimo livello di gioco espresso in tutti i fondamentali. Nel secondo parziale il Lamezia scende in campo più agguerrito e anche grazie ai numerosi errori in attacco della Maxi Sidis trova convinzione. Coach Barone prova a cambiare inserendo Bonazza,Celi e Marino ma la squadra ospite riesce lo stesso a far suo il set per 22-25 nonostante un andamento del set giocato punto a punto dalle due squadre. Analogo l'andamento del terzo set, sempre giocato punto a punto, dove la squadra di casa fatica a muro e al servizio e vede nuovamente gli ospiti imporsi per 22-25, grazie anche a delle buone difese e alla buona prestazione del proprio palleggiatore che serve palloni precisi ai propri compagni. Nel quarto e ultimo parziale la Maxi Sidis inizia male e il Lamezia si trova già sull' 1-5. Un break in battuta di Mazzarelli consente ai suoi di arrivare a una sola lunghezza dagli avversari. Coach barone inserisce Valente al posto di Vellone al centro. Il set prosegue con questo andamento che vede il Lamezia trovarsi sempre a +2 dai serresi, e proprio quest'ultimi non riescono a trovare il break decisivo per agganciare gli ospiti che dopo essersi portati sul 20-22, trovano l'allungo decisivo vincendo 21-25. Tutto sommato esordio in campionato non dei migliori da parte della Maxi Sidis, che però ha grandi margini di miglioramento e vuole subito riscattarsi dopo questo "ko" andando a vincere domenica prossima sul campo del Motta San Giovanni. Maxi Sidis Serra San Bruno - Asd Lamezia volley 1-3 (25/15-22/25-22/25-21/25)

Pubblicato in SPORT

mini adrenalina_verdeSERRA SAN BRUNO - L’esplosione della natura, con l’arrivo della primavera, colora i boschi delle Serre di quel fresco verde delle gemme nuove. E il bosco si risveglia dal letargo invernale. Si risvegliano lepri, ricci e tassi, lucertole e qualche serpe e assieme a loro, si mettono in moto i ragazzi del Parco Avventura Adrenalina Verde. A ripulire il sottobosco dai rami, dalla nuova nascita di polloni, dalle foglie secche e dai ricci di castagna. Il Parco Avventura, nasce da un’idea di turismo sostenibile e di sfruttamento equo e solidale del bosco. I percorsi aerei, divisi per difficoltà e contrassegnati da colori diversi, si sviluppano tra gli alti fusti di querce monumentali e castagni e abeti dalle quali cime il panorama è mozzafiato. Ma le attrattive non sono finite, per i più “audaci” lo Zorbing è quasi obbligatorio, mentre la gioia di grandi e piccoli arriva allo zenith sul Tubbing, la sensazione di essere su uno slittino sulla neve, il brivido della discesa che..quando arrivi a destinazione lo “sventato pericolo” ti obbliga a fare un altro giro, perché oramai lo sai che è solo divertimento. I boschi che la fanno da padrone intorno al vicinissimo centro storico di Serra sono la corona perfetta per un incontro ravvicinato con la natura. E poi, la possibilità di vivere l’intera giornata, e di gustare le delizie calabresi o presso il ristorante annesso del "Fondo dei Baroni" o con la possibilità di fare un vero e proprio pic-nic con la famiglia o con gli amici. Le piccole case in legno, quasi fiabesche, permettono di allungare questo viaggio nella natura e dormire in un certosino silenzio rotto solo dal canto di qualche usignolo. Insomma gli ingredienti che servono per preparare una sana giornata di divertimento ci sono tutti. La gentilezza, la professionalità e il senso dell’accoglienza che hanno sempre contraddistinto il popolo calabrese, sono molto ben rappresentati da Imma, Laura, Sabrina, Francesco, Mimmo, Bruno, Davide… fino a Nonno Ciccio. Vi assicuro che vi troverete a casa vostra. Tanti di voi conosceranno Il barone rampante, il famoso romanzo di Italo Calvino scritto nel 1957, (secondo capitolo della trilogia araldica I Nostri Antenati), beh se quella che vi ho raccontato pensate sia una favola fate bene, perché io ho avuto la stessa impressione, per un attimo mi sono sentito il Barone rampante e da quegli alberi, non ci sarei mai voluto scendere.

www.adrenalinaverde.it

Pubblicato in LO STORTO
          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno