mini Carabinieri-sorianelloVIBO VALENTIA - Sarebbe uno degli autori di una rapina ai danni di un distributore di carburanti che avrebbe fruttato nel complesso 15mila euro. Con questa accusa, i carabinieri hanno fermato nella giornata di ieri Giuseppe Lo Bianco, classe '72, pluripregiudicato appartenente all'ominimo clan operante nella città capoluogo. Il fatto risale intorno alle 18 di ieri, quando due persone con il volto coperto e armate di pistola, hanno fatto irruzione in un distributore situato nella centralissima viale Affaccio, intimando il titolare facendosi consegnare la somma in contanti che ammontava a 15mila euro. Subito dopo i malviventi si sarebbero dati alla fuga a bordo di un'autovettura, guidata da un altro complice. Scattato l'allarme, i carabinieri nel giro di pochi minuti sono riusciti a rintracciare la macchina in località Ottocanalli. Alla guida c'era lo stesso Lo Bianco che è stato immediatamente bloccato. Dalla perquisizione eseguita all'interno dell'autovettura, inoltre, i militari hanno rinvenuto un passamontagna nascosto sotto i sedili che sarebbe lo stesso utilizzato dai malviventi per compiere la rapina. Il 42enne, posto in stato di fermo e tradotto in carcere, è già noto alle forze in quanto rimasto coinvolto nell'operazione “Cash”, scattata nel luglio del 2011. Nei suoi confronti, infine, viene contestata anche un'altra rapina, messa a segno ad ottobre in un supermercato di Vibo.


 

Pubblicato in CRONACA

È stato il personale di vigilanza in organico al Parco Naturale Regionale delle Serre, nell’ambito dell’esplicazione del progetto denominato “Natura e turismo” a rinvenire, nel corso di una perlustrazione in prossimità della riserva biogenetica naturale “Cropani-Micone”, un abete bianco monumentale di particolare interesse naturalistico.

Pubblicato in CRONACA

mini lndUn 2-2 che vale come una vittoria per la Serrese di mister Amoroso che, in trasferta, ha disputato un'ottima gara, imponendo la propria superiorità sui dirimpettai in classifica del Marina di Gioiosa, a soli due punti di distanza. I biancoblu, dopo il poker di domenica scorsa rifilato al Rizziconi, si presentano in casa del Marina di Gioiosa a pancia in dentro e petto in fuori, dimostrando un'ulteriore prova di forza. Nonostante al 32' i padroni di casa siano andati in vantaggio grazie a un calcio di rigore, la squadra del presidente Albano si rimpossessa presto del pareggio un minuto più tardi con Ruga. Nella seconda frazione di gioco, il risultato di sblocca al 79' con il centrocampista Bottiglieri, che riporta in vantaggio i padroni di casa. A rimettere le cose a posto, all'83', ci pensa il giovane e sempre efficace Zaffino, ancora una volta trascinatore dei suoi. Un punto importante conquistato fuori casa, che permette alla Serrese di rimanere salda a metà classifica, lontano da posizioni scomode in odor di retrocessione.

Il Soriano di mister Baroni si aggiudica la supersfida della dodicesima giornata, battendo in casa la capolista Cittanova, agguantando dunque Deliese e Villese al secondo posto in classifica. In un match ricco di emozioni sia da una parte che dall'altra, la squadra del presidente Enzo Mangiardi, priva dello squalificato Macrillò, batte meritatamente la corazzata reggina, con i gol di Greco ed il capolavoro su punizione di Franzè, con la palla che si infila all'incrocio dei pali, dove il portiere non può arrivarci. Un incontro, quindi, entusiasmante quello tra Soriano e Cittanovese che, anche questa volta, hanno dimostrato tutte le proprie potenzialità e, soprattutto, la possibilità di ambire a ben altre categorie. Settimana prossima, impegno delicato per i rossoblu contro la Villese.

Nell'altra partita che si è disputata questo pomeriggio, quella tra Rizziconi e Aurora Reggio, ha visto i padroni di casa imporsi con un tennistico 4-3. Un risultato, questo, che sorride anche alla Serrese, visto che i biancoblu, pareggiando contro il Marina di Gioiosa, hanno agguantato appunto l'Aurora a 16 punti.

Negli anticipi di ieri, infine, si sono registrati due pareggi (quello tra Bagnarese-Deliese e San Giuseppe-Locri) e tre vittorie, di cui due in trasferta (quella del Caulonia contro il Gioiosa e quello della Villese contro il Bianco, fanalino di coda del campionato). Successo anche per ReggioMediterranea in casa contro il Polistena.

Questi i risultati completi della dodicesima giornata e la classifica

 

Bianco-Villese  1-3 (giocata ieri)
Bagnarese-Deliese 1-1 (giocata ieri)
ReggioMed-Polistena 2-0 (giocata ieri)
Gioiosa Jonica-Caulonia 0-1 (giocata ieri)
San Giuseppe-Locri 0-0 (giocata ieri)
Soriano-Cittanovese 2-1
Marina di Gioiosa-Serrese 2-2
Rizziconi-Aurora Reggio 4-3

 

Classifica

 

Cittanovese 30
Villese 23
Deliese 23
Soriano 23
ReggioMed 22
San Giuseppe 22
Locri 21
Bagnarese 18
Serrese 16
Aurora Reggio 16
Caulonia 16
Marina di Gioiosa 14
Rizziconi 8
Polistena 7
Gioiosa Jonica 4
Bianco

-2

 

Pubblicato in SPORT

mini michelezaffinoSe lo aggiudica la Serrese il match salvezza dell'undicesima giornata del campionato di Promozione, girone "B". La squadra di mister Amoroso ha, infatti, superato con un perentorio 4-0 il Rizziconi e si allontana, dunque, dalla zona playout. Successo meritatissimo per Zaffino e compagni contro una squadra che, praticamente, non è mai stata in partita. La Serrese, però, impiega quaranta minuti per andare in vantaggio e, a firmare il gol del momentaneo 1-0, ci pensa il solito Zaffino che, dopo aver preso palla nella trequarti avversaria, fa fuori tutta la difesa e insacca. Il primo tempo si conclude con la Serrese meritatamente in vantaggio per 1-0. Nella ripresa è sempre la squadra di casa ad avere il pallino del gioco e, dopo appena cinque minuti dall'inizio del secondo tempo, arriva il raddoppio grazie ad un autogol di Ielo. Il terzo gol lo sigla, invece, Nicolovici, con un gran tiro da fuori e, al 20', il giovane Andreacchi realizza la rete del poker. La Serrese non si accontenta e, dopo un po', è Carchidi a sfiorare la cinquina a conclusione di un'azione personale. 

Negli altri incontri, pareggio importantissimo quello conquistato dal Soriano in trasferta contro la Deliese seconda in classifica. La capolista Cittanovese si rivela ancora un autentico rullo compressore, rifilando sei gol al malcapitato Bianco. Le reti dell'incontro sono state siglate da Siclari, Giovinazzo e Papaleo, con una doppietta per parte che consente ai giallorossi di allungare sulla diretta concorrente, la Deliese, fermata come già anticipato da un buon Soriano. Il zona playoff, il Locri non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro la Bagnarese. Vince, invece, la Villese, così come il San Giuseppe, che espugna Polistena.

Di seguito riportiamo i risultati completi dell'undicesima giornata e la classifica

 

Serrese-Rizziconi 4-0
Deliese-Soriano 0-0
Cittanovese-Bianco 6-0
Locri-Bagnarese 0-0
Caulonia-ReggioMed 0-0
Polistena-San Giuseppe 2-3
Villese-Marina di Gioiosa 2-0
Aurora Reggio-Gioiosa Jonica 1-1


Classifica

Cittanovese 30
Deliese 22
San Giuseppe 21
Locri 20
Villese 20
Soriano 20
ReggioMediterranea 19
Bagnarese 17
Aurora Reggio 16
Serrese 15
Marina di Gioiosa 13
Caulonia 13
Polistena 7
Rizziconi 5
Gioiosa Jonica 4
Bianco -2


Pubblicato in SPORT

mini lndÈ un fine settimana da dimenticare per Serrese e Soriano, entrambe impegnate nel campionato di Promozione, girone “B”. I biancoblu di mister Amoroso sono stati, infatti, sconfitti di misura ieri in trasferta dall'Aurora Reggio in un match dal sapore di salvezza per entrambe le squadre. Decivisa per i padroni di casa è stata la rete realizzata da Cormaci al 10' della ripresa che, praticamente tutto solo e di prima intenzione, batte Savastano. Fino al gol, però, non si è visto poi un incontro tanto entusiasmante. Anche se era stata la Serrese a rendersi pericolosa per prima con Andreacchi che, tutto solo davanti a Marcianò, ha sbagliato clamorosamente. Gol mangiato, gol subito. E, infatti, in un'azione successiva l'Aurora non sbaglia e segna la rete che alla fine si rivelerà come quella decisiva.

È riuscito a fare anche peggio il Soriano che, di fronte al proprio pubblico, è stato costretto ad arrendersi al Locri, che è tornato a casa con tre punti importantissimi per la classifica. Con questo successo, infatti, gli amaranto agguantano proprio il Soriano al terzo posto, mentre i rossoblu del patron Enzo Mangiardi si vedono strappare il secondo posto dalla Deliese.

Deliese che ieri ha vinto, pur soffrendo, contro il Bianco; mentre non conosce praticamente ostacoli la capolista Cittanovese che, andando a vincere in trasferta contro il Marina di Gioiosa, allunga a sei il vantaggio sulla seconda in classifica.

Di seguito riportiamo i risultati completi della 10^ giornata e la classifica

Aurora Reggio-Serrese  1-0 (giocata ieri)
Bianco-Deliese  2-3 (giocata ieri)
Bagnarese-Polistena 1-1 (giocata ieri)
Rizziconi-Villese 0-1 (giocata ieri)
Gioiosa Jonica-ReggioMediterranea  1-2 (giocata ieri)
San Giuseppe-Caulonia  2-1 (giocata ieri)
Marina di Gioiosa-Cittanovese

0-1

Soriano-Locri 0-2

 

Classifica

Cittanovese 27
Deliese 21
Locri 19
Soriano 19
San Giuseppe 18
ReggioMediterranea 18
Villese 17
Bagnarese 16
Aurora Reggio 15
Marina di Gioiosa 13
Serrese 12
Caulonia 9
Polistena 7
Rizziconi 5
Gioiosa Jonica 3
Bianco 3


Pubblicato in SPORT

mercurialis perrenisNel volume settimo delle Ephemerides medico-physicarum germanicarum dell’Accademia Leopoldino-Carolina dei Curiosi della Natura, relativo all’anno 1699 ma pubblicato nel 1702, il medico e botanico Theodor Zwinger III (1658-1724), erede di una rinomata famiglia di medici e naturalisti, riporta la ricetta di uno Syrupus prophylacticus ad Prolongandam Vitam, efficace contro vertigini, artrite, podagra, emicrania periodica, cardialgia, sciatalgia, ftisi bulbare, idropisia, costipazione dell’alvo, occlusioni infiammatorie e malattie interne di diversi tipi. In virtù di queste sue straordinarie qualità, questo sciroppo, se assunto quotidianamente, sarebbe in grado, secondo Zwinger, di prolungare la vita ben oltre i cento anni.

Zwinger afferma di esser venuto a conoscenza di tale sciroppo tramite un ufficiale dell’esercito di Carlo V, il quale, a sua volta, aveva appreso il segreto durante uno dei suoi viaggi. L’ufficiale si trovava a bordo della flotta che nel 1534 l’Imperatore muoveva verso Barberia contro il pirata saraceno Barbarossa, e che sostò per qualche tempo in Calabria. Qui, egli aveva conosciuto un povero contadino, dell’età di 132 anni e tuttavia in ottima forma, il quale, interrogato su quale regime di vita tenesse per assicurarsi tale invidiabile stato di salute e tanta longevità, gli aveva rivelato la ricetta dello sciroppo, che assumeva quotidianamente da cinquant’anni. Lo stesso ufficiale aveva quindi preso l’abitudine di sorseggiare ogni giorno lo sciroppo consigliatogli dal vecchio ed era così riuscito, 161 anni dopo, a comunicare la ricetta a Zwinger. Quest’ultimo mantiene il segreto per 4 lunghi anni, ma, infine, mosso da «cristiana carità», decide di condividerlo con il genere umano.

 Syrupus prophylacticus, ad Prolongandam Vitam, et Podagrae, aliorumque Morborum insultus arcendos, mitigandosque experto

  • Succo filtrato di mercorella fresca, 90 once
  • Succo filtrato di borragine fresca, 24 once
  • Succo filtrato di buglossa fresca, 24 once
  • Miele bianco vergine, 32 once
  • Radici di genziana fresca, 4 once
  • Radici di iris germanica fresca, 8 once
  • Vino bianco

Per preparare lo sciroppo, si mescolano insieme in un pentolino i succhi di mercorella, borragine e buglossa, si pone il pentolino sul fuoco e si porta a ebollizione. Quando il preparato bolle, si toglie il pentolino dal fuoco, si leva la schiuma, si filtra il liquido con una manica d’Ippocrate e lo si ripone in un contenitore di vetro chiuso, dove viene lasciato a riposare. Nel frattempo, si tagliano a pezzi le radici di genziana e di iris germanica e si mettono ammollo nel vino bianco. Trascorse 24 ore, il composto di radici e vino viene colato e quindi aggiunto al preparato di erbe ottenuto in precedenza. Si pone il tutto sul fuoco e si lascia cuocere a fuoco lento, schiumando quando necessario, fino a quando il composto non raggiunge adeguata densità. Dopodiché si lascia lo sciroppo a raffreddare in bottiglie di vetro.

La ricetta di Zwinger riscuote immediato successo, e viene inclusa nei trattati di farmacopea, dove viene indicata coi nomi di Sciroppo di lunga vita, Sciroppo mercuriale, Melito di mercorella composto e, in virtù della sua origine, sempre più comunemente come Sciroppo di Calabria. Nel 1724 il chimico Nicolas Lémery propone di aggiungere alla ricetta di Zwinger lo zucchero. Altri propongono di chiarificare il composto con l’albume di due uova. E intanto, le proprietà curative dello “Sciroppo di Calabria” assurgono a una dimensione leggendaria. Alle non poche qualità già indicate da Zwinger si aggiungono infatti, nel corso del Settecento, l’efficacia contro asma, come purgativo, per purificare il sangue, per promuovere il ciclo mestruale, per provocare il parto e facilitare l’espulsione della placenta, per combattere l’inappetenza e i vermi, la capacità di lenire i dolori interni in genere. Esso, insomma, diviene un farmaco pressoché universale, raccomandato anche a chi non ha particolari problemi di salute per le sue virtù profilattiche.

Il successo dello Sciroppo di Calabria dura all’incirca sino alla metà dell’Ottocento, quando i progressi della chimica e della farmacologia permettono di cominciare a produrre farmaci molto più efficaci e specifici. Lo Sciroppo di Calabria, tuttavia, avrebbe continuato a suscitare ancora per qualche tempo un certo fascino. Nella seconda metà dell’Ottocento, infatti, col nome di Sciroppo di Calabria viene commercializzata, riscuotendo un buon successo, una bevanda dissetante, economica e innocua a base di succo di liquirizia, corteccia di legno di cedro macerata in alcool, acqua distillata e acido tartrico; il suo creatore, un certo St. Martin, sostenendone l’utilità dal punto di vista economico, la chiama anche Sciroppo della povera gente.

Pubblicato in CULTURA

 

mini lndFine settimana da dimenticare per le due squadre vibonesi presenti nel girone "B" di Promozione. 

In casa dei primi in classifica la Serrese cerca invano di portare a casa un risultato utile. Per gli uomini di mister Amoroso, contro la corazzata della Cittanovese, l'impresa non è affatto semplice, soprattutto se manca l'organizzazione dell'assetto difensivo. La partita prende dunque una piega a senso unico a favore dei padroni di casa, quando, sui primi due errori difensivi - complice anche uno sfortunato Savastano - i biancazzurri subiscono 2 reti e la superiorità del Cittanova. Il primo tempo si chiude sul 2 a 0 e nella ripresa non cambia nulla, anzi, le cose vanno peggiorando per la Serrese, che subisce altre 4 reti. Unica nota positiva, la prestazione dell'attaccante Michele Zaffino, il quale sul 6 a 0 realizza almeno il gol della bandiera.

Il Soriano di mister Baroni, dopo il successo nella partita di recupero contro Gioiosa Jonica, perde di misura in trasferta contro ReggioMediterranea. Nonostante tutto, però, il ko di ieri non ha prodotto gravi conseguenze nella classifica del Soriano: i rossoblu, infatti, mantengono la seconda posizione, ma vedono comunque avvicinarsi ulteriormente le dirette inseguitrici. A nulla è valsa la rete del solito Macrillò per cercare di portare a casa quantomeno un pareggio. 

Questi i risultati completi della settima giornata e la classifica

ReggioMediterranea-Soriano 2-1 (giocata ieri)
San Giuseppe-Bagnarese 0-0 (giocata ieri)
Cittanovese-Serrese 6-1
Caulonia-Bianco 1-2
Villese-Gioiosa Jonica  4-2
Locri-Rizziconi 0-0
Deliese-Aurora Reggio 0-0
Polistena-Marina di Gioiosa 0-2

Classifica

Cittanovese 18
Soriano 13
San Giuseppe 12
Deliese 12
Aurora Reggio 12
Marina di Gioiosa 12
Locri 12
Villese 11
Bagnarese 11
Caulonia 9
ReggioMediterranea 8
Rizziconi 8
Serrese 6
Polistena 3
Bianco 3
Gioiosa Jonica 3

 

Pubblicato in SPORT

mini sorianoIl Soriano si riprende quello che, sostanzialmente, gli era stato tolto e, vincendo oggi pomeriggio contro il Gioiosa Jonica nel recupero della quarta giornata di campionato, balza al secondo posto solitario dietro alla capolista Cittanova, lontana di due punti. Come si ricorderà, la partita contro il Gioiosa Jonica sul terreno di gioco di Bovalino, era stata sospesa praticamente allo scadere per impraticabilità del campo lo scorso 4 ottobre con i vibonesi in vantaggio per uno a zero. Il direttore di gara, però, decise inspiegabilmente di sospendere la partita ed il giudice sportivo ha deciso di farla ripetere dal primo minuto. Cosa che è avvenuta questo pomeriggio. Il Soriano, dunque, sbanca Bovalino con il risultato finale di 2-0. Stesso finale con il quale la Bagnarese ha espugnato Bianco. Questa la classifica aggiornata a seguito dei due recuperi.

 

 

Cittanovese 15
Soriano 13
San Giuseppe 11
Deliese 11
Locri 11
Aurora Reggio 11
Bagnarese 10
Marina di Gioiosa 9
Caulonia 9
Villese 8
Rizziconi 7
Serrese 6
ReggioMediterranea 5
Gioiosa Jonica 3
Polistena 3
Bianco 0

Pubblicato in SPORT

mini cristianmacrillIl Soriano fa suo l'anticipo della quinta giornata del campionato di Promozione, girone "B", andando a vincere in trasferta contro la Bagnarese, portandosi momentaneamente da solo in testa alla classifica. Non comincia benissimo l'incontro per la squadra di mister Baroni, sotto di un gol dopo appena cinque minuti per via della rete messa a segno da Laurendi, bravo a insaccare di testa e a battere l'incolpevole Piccolo. Intorno al 12', però, arriva il pareggio dei rossoblu e a firmarlo ci pensa Romeo con un tiro di sinistro, che ristabilisce dunque la parità. Tempo dieci minuti ed i padroni di casa si portano nuovamente in avanti, questa volta grazie a Cecco che, dopo una ribattutta della barriera sorianese su un calcio di punizione, calcia in porta e batte nuovamente Piccolo. Il Soriano, però, non ci sta e al 50' si rifà sotto grazie ad un'autorete. Poi, al 70' arriva anche il 3-2 degli ospiti con Franzè, ma gran parte dei meriti vanno a Macrillò (foto): è stato proprio lui, infatti, ad inventarsi un contropiede fulmineo dal quale è nata l'azione del gol. Macrillò che si ripete subito dopo e, sempre sugli sviluppi di un contropiede, una volta portatosi in area, mette la palla al centro dalla destra e costringe la Bagnarese al secondo autogol di giornata. Attimi di paura per Greco che, durante uno scontro di gioco, pare si sia rotto il setto nasale. Inutili, dunque, per la Bagnarese gli oltre 10 minuti di recupero segnalati dal direttore di gara: il Soriano, infatti, espugna Bagnara e si porta da solo in vetta alla classifica. 

Per quel che riguarda gli altri anticipi, pari e patta tra ReggioMediterranea e Marina di Gioiosa, mentre il San Giuseppe si porta momentaneamente ad otto punti, battendo il Bianco con il risultato di 3-1. Questo il programma completo della quinta giornata con i risultati degli anticipi e la classifica

 

Bagnarese-Soriano 2-4
San Giuseppe-Bianco 3-1
ReggioMediterranea-Marina di Gioiosa 1-1
Locri-Serrese  domani
Polistena-Aurora Reggio ""
Caulonia-Rizziconi ""
Deliese-Villese ""
Cittanovese-Gioiosa Jonica ""

 

Classifica

Soriano 10
Cittanovese 9*
Marina di Gioiosa 9
San Giuseppe 8
Villese 8*
Deliese  7*
Aurora Reggio 7*
Locri 7*
Rizziconi 6*
Serrese 5*
Bagnarese 4
Gioiosa Jonica 3*
Caulonia  3*
ReggioMediterranea 2
Polistena 2*
Bianco 0

*UNA PARTITA IN MENO


Pubblicato in SPORT

mini logo_lnd_dilettantiMessi da parte gli entusiasmi per il meritato primato in classifica, ieri il Soriano avrebbe dovuto affrontare il Gioiosa Jonica in trasferta in uno degli anticipi della quarta giornata del campionato di Promozione, girone "B". La sfida però, strano ma vero, è stata sospesa dal direttore di gara (il signor Critelli di Catanzaro) proprio allo scadere per impraticabilità del campo. Il terreno di Bovalino, infatti, a causa delle forti piogge che hanno interessato l'incontro, era impraticabile, tanto che anche le linee erano state addirittura cancellate. C'è, però, da chiedersi: perchè continuare a giocare per tutta la seconda frazione e sospendere l'incontro solo al '90, quando il terreno di gioco versava già in condizioni impietose? Non è dato sapere la risposta, ma il Soriano certamente è stato penalizzato da questa decisione, visto che i rossoblu avevano già la vittoria in mano, per un gol messo a segno da Nesci ad inizio ripresa. Adesso bisognerà attendere la decisione del giudice sportivo. 

E' durata, invece, soltanto 25 minuti la sfida tra Bianco e Brancaleone. Anche in questo caso a vincere, purtroppo, è stata la pioggia e l'arbitro Fiumara di Crotone non ha potuto fare altro, viste le condizioni del campo, di rinviare il match a data da destinarsi. 

Vince, invece, l'Aurora Reggio che, così facendo, si porta momentaneamente al secondo posto in compagnia di Deliese (che affronterà oggi pomeriggio la Cittanovese), Locri, che ieri ha pareggiato 1-1 contro la Villese e Soriano. 

Il cartellone della quarta giornata riserva anche la sfida tra Serrese e Polistena, che andrà in scena oggi pomeriggio alle ore 15.30, presso lo stadio "La Quercia" di Serra San Bruno.

Riportiamo di seguito i risultati degli anticipi, il programma di oggi e la classifica

4^ giornata

Gioiosa Jonica-Soriano sospesa
Bianco-Bagnarese sospesa
Aurora Reggio-Calulonia 2-0
Villese-Locri  1-1
Serrese-Polistena oggi pomeriggio
Cittanovese-Deliese ""
Marina di Gioiosa-San Giuseppe ""
Rizziconi-ReggioMediterranea ""

Classifica

Villese  8
Deliese 7*
Soriano 7*
Aurora Reggio 7
Locri 7
Cittanovese 6*
San Giuseppe 5*
Marina di Gioiosa 5*
Bagnarese 4*
Serrese 4*
Gioiosa Jonica 4*
Rizziconi 3*
Caulonia 3
ReggioMediterranea 1*
Polistena 1*
Bianco 0*


*UNA PARTITA IN MENO


Pubblicato in SPORT
Pagina 1 di 4

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno