Lunedì, 01 Dicembre 2014 09:30

Volley, brutto ko per la Tonno Callipo

mini sintinicallipoBrutto ko per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. I giallorossi di coach Fefè De Giorgi sono stati sconfitti con il punteggio di 0-3 dalla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora al Pala Valentia. Arriva così la prima sconfitta casalinga della stagione, la seconda in campionato dopo la sconfitta all’esordio in trasferta contro Ortona. Si ferma a cinque vittorie la striscia di successi consecutivi dei giallorossi che perdono anche il primato in classifica a favore della Sieco Service Ortona. Il match è stato tirato nel punteggio, ma Sora, ad eccezione del terzo set, ha sempre avuto le redini del gioco in mano. Fabroni e compagni hanno martellato dalla linea dei 9 metri mettendo sovente in difficoltà la ricezione giallorossa. La Tonno Callipo ha chiuso il match con il 45% di ricezione positiva e il 25% di percfetta. Battuta e fase break hanno fatto la differenza con i laziali capaci di imprimere fin da subito un ritmo forsennato. Hirsch, Salgado e Paris sono stati gli autentici trascinatori della compagine di coach Fabio Soli. L’opposto tedesco ha chiuso il match realizzando 22 punti (il 51% in attacco, 12 punti messi a segno solamente nel corso del primo set con il 59%). Il centrale italo-cubano ha chiuso la partita con una percentuale stratosferica in attacco (82%) con 9 vincenti su 11. Lo schiacciatore laziale è stato a dir poco decisivo nel secondo parziale (5 vincenti su 6 in attacco con l’83%). Buono anche l’apporto di Fiore in ricezione (60% di positiva). Tra le fila giallorosse l’unico a tenere botta p stato Bruno Zanuto: il martello italo-brasiliano non si è mai risparmiato e ha provato a rimettere in scia i compagni con un’ottima prestazione in attacco (76% in attacco con 16 vincenti su 21).

PRIMO SET – Confermate le formazioni della vigilia: coach De Giorgi schiera Sintini al palleggio, Gavotto opposto, Forni e Presta al centro, Vedovotto e Zanuto in posto 4, Cesarini libero. Coach Soli risponde con Fabroni in regia, Hirsch opposto, Salgado e Sperandio al centro, Fiore e Paris di banda, Santucci libero. Fino al 4-4 equilibrio tra le due squadre. Poi Sora mette a segno un break di 4-0 punti a zero imperversando a muro. L’ace di Vedovotto permette ai giallorossi di avvicinarsi sul 7-8 e fino al riposo tecnico la distanza con gli avversari rimane quella di una lunghezza (11-12). Sora allunga di nuovo piazzando un break importante e con il pallonetto di Paris si porta sul 12-15. Ace di Hirsch, 15-18, coach De Giorgi chiama tempo. Riaccorciano i giallorossi sul 17-18, ma Sora riallunga. Nel finale Vedovotto e Gavotto completano la rimonta portando la Tonno Callipo in parità sul 22-22, coach Soli chiama tempo. Sul 23-23, capitan Fabroni si affida ancora ad Hirsch: il tedesco prima mette a terra la palla del 23-24 e poi in contrattacco trova il mani e fuori vincente del 23-25.

SECONDO SET – Si gioca punto a punto nel secondo parziale: le due squadre lottano, ma commettono anche molti errori al servizio. Sora va avanti 5-6, ma Gavotto trova l’ace e permette ai suoi di portarsi sul 7-6. Il vantaggio dura fino all’11-10, poi Sora trova il break e si porta avanti al riposo tecnico 11-12 dopo l’ace di Sperandio. Altro break, ma stavolta della Tonno Callipo con Zanuto che porta i suoi sul 13-12. Si gioca sul filo del rasoio: il muro di Forni vale il 17-17, Sora attacca out e i giallorossi virano avanti 18-17. L’equilibrio dura fino al 21-21; poi coach Soli lancia nella mischia il calabrese di Lamezia Terme, il centrale Cittadino che lo ripaga con un muro che vale il break del 21-23. Nel finale di set sale in cattedra anche Paris. Korzenevics accorcia 22-23. Paris riallunga 22-24. Alla prima palla set chiude i conti Fiore con un altro mani e fuori che regala anche il secondo set a Sora.

TERZO SET – Cambia la musica nel terzo set. Dopo una prima fase interlocutoria, i giallorossi si portano avanti sul 7-4 grazie alla verve di Gavotto e, soprattutto, di Zanuto. Salgado prova a tenere a galla i suoi (9-8), ma la Tonno Callipo riallunga portandosi avanti 12-10 al riposo tecnico. Muro vincente di capitan Forni e attacco vincente di Zanuto, 15-12 per i padroni di casa. Paris accorcia 15-14 e costringe coach De Giorgi a stoppare il gioco. Attacco di seconda di Sintini, 16-14 e altro punto vincente dei giallorossi che si portanso sul 19-16. Vedovotto tiene ancora a tre punti di distanza gli avversari, 22-19. Va in battuta Hirsch e il tedesco martella portando i suoi sul 22-21. Coach De Giorgi chiama ancora tempo per provare a dare la scossa ai suoi ragazzi e a frenare la potenza del giocatore teutonico. Niente da fare però: la ricezione non regge e Hisch trova l’ace del 22-22. Errore in attacco della Tonno Callipo, 22-23. Gavotto ci prova, ma Salgado lo stoppa a muro 22-24. La Tonno Callipo non c’è, subisce un break di 5-0 e cade sotto i colpi di Sora. Gli ospiti sbagliano il servizio, ma chiudono alla prima occasione ancora una volta con Salgado che trova il primo tempo vincente che piega le mani del muro giallorosso.

 

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 (23-25, 22-25, 23-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini 4, Cesarini (L), Marchiani, Korzenevics 2, Forni 6, Vedovotto 10, Zanuto 16, Sardanelli (L2) Gavotto 11, Feroleto, Presta. Non entrati: Medic, Korniienko. All.: De Giorgi
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fiore 8, Gaudieri (L2), Cacciatore 1,  Santucci (L), Sperandio 7, Paris 9, Fabroni 1, Salgado 12, Hirsch 22, Cittadino 1. Non entrati: Corsetti, Marzola, Bacca. All:. Soli
ARBITRI: Saltalippi e Bellini
NOTE: spettatori 1000 circa. Incasso 2000 euro. Durata set: 29’, 28’, 34’. Tot.: 1h e 31’

 

Pubblicato in SPORT

 

 

mini condare_callipoSuccesso pesantissimo per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. I giallorossi di coach De Giorgi hanno, infatti, espugnato Reggio Emilia con un netto 0-3. I tre punti consentono ai giallorossi di issarsi in solitario sulla vetta della classifica con 14 punti. Buona prova corale del gruppo, ma squadra trascinata da un superlativo Vedovotto (18 punti, 3 muri, 2 ace e percentuali da sballo in ricezione) e da un solidissimo Cesarini (sicuro in ricezione, esplosivo in difesa). 


LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Luca Cantagalli, tecnico della Conad Reggio Emilia, schiera capitan Guemart al palleggio, Tondo opposto, Benaglia e Giglioli al centro, Kody e Bertoli di banda, libero Catellani. Formazione tipo per coach De Giorgi con Sintini in regia, Gavotto opposto, Forni e Presta al centro, Vedovotto e Zanuto in posto 4, Cesarini libero. Nelle prime fasi del parziale regna l’equilibrio, ma Reggio Emilia è pimpante soprattutto con Bertoli e trova il break portandosi sull’8-6. I giallorossi però rispondono subito e a muro trovano la chiave di volta che li proietta con un break di 0-4 sull’8-10. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia è guidata dal ritorno in campo dal riposo tecnico da uno scatenato Vedovotto che mette a segno pregevoli colpi in attacco e allunga il solco con l’ace che vale l’11-16. Gli emiliani però non si disuniscono e provano a ricucire il distacco portandosi a due lunghezze dai calabresi e fallendo con Giglioli l’assalto a -1. Fallito questo tentativo, i giallorossi ritornano a macinare gioco e chiudono la pratica 18-25.

SECONDO SET – Si gioca punto a punto e nel frattempo Tiozzo rileva in banda Matteo Bertoli. Il martello veneto sigla l’ace dell’8-7 per Reggio Emilia, ma al riposo tecnico la Tonno Callipo è avanti 11-12. Il break arriva sul 14-16 dopo l’attacco errato di Kody. Guemart tiene aperti i giochi con l’ace che vale il 17-17. Ma i padroni di casa commettono troppi errori e Forni e compagni sono bravi ad approfittarne e ad operare buone trame di gioco in contrattacco: arriva il break del 18-20, i giallorossi allungano ancora e chiudono con Gavotto 21-25.

TERZO SET – Senza storia il terzo set con la Tonno Callipo che pigia sull’acceleratore costringendo Cantagalli a chiamare time-out sul 3-6. Nel frattempo il tecnico reggiano avevo giocato la carta Bucaioni al palleggio, ma i ragazzi di De Giorgi allungavano a muro (5 blocks nel terzo parziale) portandosi sul 3-10 e arrivando al massimo vantaggio di 10 lunghezze. Partita senza storia e vittoria sul velluto 14-25 dopo l’errore dai 9 metri della Conad e successo (il quinto consecutivo) con il punteggio di 0-3

IL TABELLINO

CONAD REGGIO EMILIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 0-3 (18-25, 21-25, 14-25)

CONAD REGGIO EMILIA: Della Corte 2, Bertoli 5, Guemart 1, Tiozzo 7, Tondo 8, Bucaioni 1, Kody 11, Benaglia 6, Giglioli 3, Allesch, Catellani (L). Non entrati: Di Franco, Morgese (L2). All. Cantagalli
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini 4, Cesarini (L), Korniienko 1, Marchiani, Korzenevics, Forni 3, Vedovotto 18, Zanuto 7, Sardanelli (L2), Gavotto 13, Presta 3. Non entrati: Medic, Feroleto. All. De Giorgi
ARBITRI: Pristerà e Venturi
NOTE: Durata set: 24’, 27’, 21’. Tot.: 72’

Pubblicato in SPORT

mini strettadimanoGrande spettacolo al Pala Valentia. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia piega la Domar Matera dopo cinque tiratissimi set. Avanti 2-0, i giallorossi hanno subito la rimonta ospite, ma al tie-break hanno dominato gli scambi ottenendo così la quarta vittoria consecutiva. Due punti che mantengono i giallorossi in testa alla classifica con 11 punti in coabitazione con Potenza Picena ed Ortona. Davanti ad una buona cornice di pubblico (arricchita dalle presenze degli studenti delle scuole della città e dalla presenza di 40 tifosi materani), i giocatori in campo hanno tirato fuori gli occhi della tigre. Tra le fila di casa sugli scudi i soliti Gavotto (24 punti) e Vedovotto (23 punti). Prova maiuscola a muro per capitan Forni (6 blocks). Ottima prova corale dei lucani con l’ex Villena top-scorer del match con 27 punti.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Formazioni della vigilia confermate con la Tonno Callipo in campo con Sintini al palleggio, Gavotto opposto, Forni e Presta al centro, Vedovotto e Zanuto di banda, Cesarini libero. Matera con Pinelli in regia, Villena opposto, Bortolozzo e Zamagni centrali, Cernic e Joventino Venceslau in posto 4, Suglia libero. Parte bene la Tonno Callipo portandosi sul 4-1, ma Matera ricuce subito e si gioca punto a punto fin quando Presta non riallunga sul 10-7. Cernic risponde e i lucani trovano la parità 10-10. Matera allunga 14-16, ma Forni e compagni rimontano subito grazie all’errore di Joventino. Ancora Matera avanti 19-21, nel finale però Sintini con un tocco di seconda trova il 23-23. Si va ai vantaggi, le due squadre lottando strenuamente e alla fine cede Matera dopo l’errore in attacco di Villena 30-28.

SECONDO SET – Medesimo filone nel secondo parziale dove però la Tonno Callipo riesce a stare sempre avanti di una due lunghezze sugli avversari. Gavotto in contrattacco mette un pallone pesantissimo che vale il 18-15, ma Matera si rifà sotto nuovamente. Occorre l’ingresso in campo di Marchiani per piegare la resistenza di Matera. Il palleggiatore marchigiano piazza due battute in salto float che trovano impreparata la ricezione materana e la Tonno Callipo trova l’allungo decisivo portandosi sul 22-19. Nel finale i giallorossi allungano ancora e chiudono 25-20.

TERZO SET – Tonno Callipo avanti 7-4, Matera piazza un break di 3-0 e impatta 7-7. Si gioca ancora punto a punto con i lucani che prima vanno sotto 12-10 e poi ancora una volta rimontando virando avanti 12-13. Forni e compagni ritrovano il vantaggio con l’ace di Vedovotto, 18-17 e si portano avanti sul 23-21. Matera è indomita e con Pinelli in battuta trova la giusta rotazione che mette in difficoltà la ricezione di posto 6 e posto 1. I lucani ci credono e riescono ai vantaggi con Joventino a conquistare il set 25-27.

QUARTO SET – Matera vola sull’1-4 ma la Tonno Callipo rimonta e trova il 6-6 con Vedovotto. Altra battaglia punto a punto tra le due squadre che vede però Matera sempre avanti (15-16, 20-21). Nel finale, con la Tonno Callipo sotto 20-22, i ragazzi di De Giorgi trovano la forza per trovare i vantaggi. Sul 24-24, Matera prima trova il punto del 24-25 e poi esulta per la vittoria del set dopo l’invasione di piede chiamata a Sintini (24-26)

QUINTO SET – Al tie-break è un monologo giallorosso con la Tonno Callipo avanti anche sul 7-1 e con Presta a muro 8-2. Vantaggio di 8 punti sul 12-4, Matera prova a stare a galla annullando due palle set, ma a prevalere è la squadra di casa davanti ad una bella cornice di pubblico conquistando il set e il match 15-7 dopo l’attacco finale di Bruno Zanuto.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – DOMAR MATERA 3-2 (30-28, 25-20, 25-27, 24-26, 15-7)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini5, Cesarini (L), Marchiani 2, Korzenevics 1, Forni 12, Vedovotto 23, Zanuto 12, Gavotto 24, Feroleto, Presta 11. Non entrati: Medic, Korniienko, Sardanelli (L2). All. De Giorgi
DOMAR MATERA: Pinelli 2, Cernic 12, Joventino Venceslau 17, Sesto, Zamagni 9, Bortolozzo 12, Villena 27, Suglia (L). Non entrati: Calitri, Lapacciana, Lo Bianco (L2), Da Silva Fazanha, Monteleone. All. Mastrangelo
ARBITRI: Valeriani e Licchelli
NOTE: Durata set: 35’, 29’, 33’, 34’, 14’. Tot.: 2h e 25’


Pubblicato in SPORT

mini tifosicallipoProsegue il trend positivo della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Terzo alloro consecutivo per Forni e compagni e seconda vittoria consecutiva fuori casa. Espugnato il campo di un’arcigna e mai doma Materdominivolley.it Castellana Grotte con il punteggio di 0-3 . La vittoria contro i pugliesi regala il primo posto in classifica in coabitazione con Corigliano e Potenza Picena. Giallorossi ancora una volta trascinati da Gavotto (19 punti) e nel terzo parziale da Bruno Zanuto. Ottima prestazione a muro di Presta (4 blocks) e di Sintini (bravo ad orchestrare il gioco e realizzare 3 muri). E nel terzo set, quando la squadra era sotto di 5 punti, la grande reazione e la rimonta finale
Terza vittoria consecutiva per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, la seconda conquistata fuori casa. Espugnato il Pala Grotte di Castellana e battuta la locale formazione di casa, la Materdominivolley.it con il punteggio di 0-3. Tre punti cercati, voluti, ottenuti con grande determinazione e voglia di vincere per i ragazzi di coach Fefè De Giorgi su un campo molto caldo e contro una squadra che alla vigilia si presentava con gli stessi punti in classifica dei giallorossi e che proveniva dalla bella vittoria ottenuta fuori casa nel derby di Puglia contro Alessano. Il tecnico salentino ha confermato la formazione tipo vista nelle prime tre giornate di campionato con Sintini al palleggio, Gavotto opposto, capitan Forni e Presta al centro, Vedovotto e Zanuto in posto 4, Cesarini libero. Coach Fanizza, tecnico dei pugliesi, ha dovuto trovare nuove soluzioni tattiche dopo il vuoto lasciato da Enrico Librato (lo schiacciatore campano ha lasciato la società pugliese per ragioni strettamente personali). In campo sono scesi Pedron con il giovane Marzo nel ruolo di opposto e con il conseguente spostamento dell’opposto titolare, Morelli, nel ruolo di banda. A completare la diagonale dei martelli capitan Castellano. Al centro Giosa e Spadavecchia, liberi Nanni Primavera in ricezione e il giovane Nero (classe 1997) in difesa.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Buona partenza dei giallorossi che trovano subito il break con Vedovotto, 0-2. Gavotto allunga sull’1-4. Castellana però ricuce subito e con un break di 4-0 non solo rimonta, ma vira avanti 5-4; un parziale che costringe coach De Giorgi a stoppare il gioco. Vedovotto è micidiale dalla linea dei 9 metri piazzando tre ace consecutivi riportando i suoi avanti 5-8. Al riposo tecnico la Tonno Callipo allunga ancora portandosi sul 6-12. Forni e compagni mantengono cinque punti di vantaggio, ma i pugliesi si rifanno sotto con Spadavecchia e sul 18-20 coach De Giorgi è costretto nuovamente a chiamare il suo secondo time-out discrezionale. Si gioca punto a punto, i giallorossi trovano il break dopo l’errore di Morelli, 21-23 e allungano ancora sul 21-24 realizzando un muro vincente ancora sull’opposto-schiacciatore pugliese, 21-24. Gavotto chiude i conti e la Tonno Callipo conquista il parziale 22-25.

SECONDO SET – Partenza sprint per Forni e compagni anche nel secondo set con i calabresi che macinano punti portandosi sul 3-8. Castellana però ritrova l’abbrivio, recupera un break e al riposo tecnico è sotto di tre lunghezze, 9-12. La Tonno Callipo allunga sul 10-14, ma Castellano e compagni rimontano con un break consecutivo di 4-0 e impattano 14-14. Altalena di emozioni con le squadre che lottano palla su palla. Gavotto piazza l’ace decisivo del 18-20. I giallorossi operano bene sul cambio palla e conquistano il set con il medesimo punteggio della prima frazione, 22-25, sorretti ancora una volta dalle giocate dell’opposto piemontese.

TERZO SET – Nel terzo parziale Castellana prova a rimanere in partita. La squadra di Fanizza trova l’allungo sul 9-7 grazie a due blocks consecutivi di Morelli. Castellana va in vantaggio anche di 5 punti sul 17-12 dopo l’errore di Vedovotto, ma la Tonno Callipo trova la forza per rimontare anche grazie al redditizio turno al servizio di Luca Presa con la sua jump-float manda in crisi la ricezione di casa realizzando, peraltro, due ace. Sull’attacco out dal centro di Giosa i giallorossi trovano la parità e con Zanuto si portano in vantaggio 19-20 dopo la parallela vincente dell’italo-brasiliano. Castellana ci prova, ma Forni mura Morelli, 20-22 e Presta lo imita su Castellano 22-24. I pugliesi annullano una palla match, ma devono inchinarsi ancora una volta a Mauro Gavotto che mette palla a terra e decreta la fine della partita: 23-25 per la Tonno Callipo e 0-3 sul mondoflex del Pala Grotte.

 

MATERDOMINI VOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 0-3 (22-25, 22-25, 23-25

MATERDOMINI VOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Morelli 13, Marzo 9, Latorre, Sorrenti, Castellano 10, A. Primavera, Pedron 4, Spadavecchia 6, Giosa 4, G. Primavera (L), Nero (L2). N.e.: Cirocco, De Serio. All. Fanizza
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Medic, Sintini 5, Cesarini (L), Korniienko, Forni 5, Vedovotto 12, Zanuto 9, Gavotto 19, Presta 9. N.e.: Marchiani, Korzenevics, Feroleto, Sardanelli (L2). All. De Giorgi
ARBITRI: Chimento e Andreoni
NOTE: durata set: 27’, 28’, 30’. Tot.: 85’

(Nella foto, i tifosi della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia giunti al Pala Grotte per incitare la loro squadra)

 



Pubblicato in SPORT

 

mini alcaroNella prima giornata del campionato regionale di serie D maschile la Maxi Sidis Serra San Bruno viene sconfitta in casa dall'Asd Lamezia volley per 3-1. Davanti a un buon pubblico i padroni di casa si schierano con la diagonale palleggiatore-opposto formata da capitan Pisani e da Mazzarelli, le due ali Giurlanda e Galeano, centrali Papillo e Vellone, e Alcaro (foto) - risultato alla fine il migliore in campo - nel ruolo di libero. Primo set poco combattuto, con la squadra di casa molto determinata e che sul 9-7 trova l'allungo decisivo con una serie di battute del proprio centrale Papillo che porta i suoi sul 13/7. Parziale che vede la squadra di casa guidata da coach Barone imporsi nettamente per 25-15 grazie a un ottimo livello di gioco espresso in tutti i fondamentali. Nel secondo parziale il Lamezia scende in campo più agguerrito e anche grazie ai numerosi errori in attacco della Maxi Sidis trova convinzione. Coach Barone prova a cambiare inserendo Bonazza,Celi e Marino ma la squadra ospite riesce lo stesso a far suo il set per 22-25 nonostante un andamento del set giocato punto a punto dalle due squadre. Analogo l'andamento del terzo set, sempre giocato punto a punto, dove la squadra di casa fatica a muro e al servizio e vede nuovamente gli ospiti imporsi per 22-25, grazie anche a delle buone difese e alla buona prestazione del proprio palleggiatore che serve palloni precisi ai propri compagni. Nel quarto e ultimo parziale la Maxi Sidis inizia male e il Lamezia si trova già sull' 1-5. Un break in battuta di Mazzarelli consente ai suoi di arrivare a una sola lunghezza dagli avversari. Coach barone inserisce Valente al posto di Vellone al centro. Il set prosegue con questo andamento che vede il Lamezia trovarsi sempre a +2 dai serresi, e proprio quest'ultimi non riescono a trovare il break decisivo per agganciare gli ospiti che dopo essersi portati sul 20-22, trovano l'allungo decisivo vincendo 21-25. Tutto sommato esordio in campionato non dei migliori da parte della Maxi Sidis, che però ha grandi margini di miglioramento e vuole subito riscattarsi dopo questo "ko" andando a vincere domenica prossima sul campo del Motta San Giovanni. Maxi Sidis Serra San Bruno - Asd Lamezia volley 1-3 (25/15-22/25-22/25-21/25)

Pubblicato in SPORT

mini volleyEsordio amaro per la Genix Volley Serra San Bruno, squadra impegnata nel campionato di prima  Divisione Femminile di Pallavolo. Il team serrese, guidato da coach Salvatore Zaffino, cede in casa al tie-break all'ADMO Volley Vibo Marina. Dopo aver perso il primo set (17-25), la Genix si porta in vantaggio aggiudicandosi il secondo (25-22) ed il terzo (26-24). Nel quarto c'è il ritorno degli avversari (20-25) e si va dunque al quinto set dove gli ospiti si impongono con il punteggio di 15-9. Coach Zaffino commenta così l’andamento della gara: "Di positivo rimane la prestazione delle ragazze ed il primo punto in classifica.  Sono soddisfatto in modo particolare per chi esordiva da titolare per la prima volta in questa competizione come Valentina Rachiele e Caterina Damiani, entrambe classe ’96, che pur entrando dalla panchina hanno dimostrato ottime cose; ma in generale un plauso a tutte le ragazze". Prossimo appuntamento martedi 13 alle ore 15:30 con il campionato under 18.

 

Pubblicato in SPORT

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno