mini realserra_imm_nuovaDoveva essere una partita da dentro o fuori per il Real Serra quella di ieri contro il Nicotera. Una partita che avrebbe, se non deciso definitivamente, quantomeno aumentato o ridotto le speranze della squadra del patron Bruno Masciari di disputare i playoff. Ebbene, i ragazzi del tecnico Fortebuono non sono riusciti nell'intento di uscire indenni dalla sfida che li vedeva di fronte alla vice capolista Nicotera, che dal conto suo, è riuscita a portare a casa i tre punti, mantenendo quindi il passo della Rombiolese, da sola in vetta alla classifica. Sotto di due gol dopo appena un quarto d'ora dal fischio d'inizio per le reti di Perfidio e Desiderato, alla mezzora Maiolo riporta a galla il Real Serra che accorcia momentaneamente le distanze. Ad inizio ripresa, però, sempre Perfidio spegne le speranze dei padroni di casa e sigla il gol del momentaneo 1-3. A nulla è valsa, dunque, la marcatura di Maiolo (doppietta per lui), che è servita soltanto a rendere meno amara la sconfitta. Domenica prossima sarà la giornata decisiva per stabilire i primi verdetti di questo campionato, per quel che riguarda le parti alte della classifica. La Rombiolese, infatti, vincendo a Galatro, festeggerebbe il salto di categoria. Cosa che potrebbe fare anche il Nicotera, perchè i punti di distacco dal Mammola (terzo) sono diventati dieci. Il che eviterebbe la disputa degli spareggi promozione. 

Sugli altri incontri, dicevamo, vince la capolista Rombiolese che archivia senza grossi problemi la pratica Spilinga. Rotondo 6 a 0 del Grotteria sul Galatro, mentre il Mammola viene sconfitto di misura contro lo Hierax. 

Riportiamo di seguito i risultati completi della 25^ giornata e la classifica

Real Serra  Nicotera 2 - 3
Grotteria  Galatro 6 - 0
Hierax Mammola 2 - 1
Rombiolese Real Spilinga 3 - 1
Joppolese Nuova Mileto 0 - 1

 Hanno riposato: Allarese e Vigor Sant'Onofrio

La classifica

Rombiolese 50
Nicotera 49
Mammola 39
Real Serra 38
Grotteria 36
Vigor Sant'Onofrio 34
Real Spilinga 27
Allarese 24
Hierax 23
Nuova Mileto 19
Galatro 17
Joppolese 5

Pubblicato in SPORT

mini serrese_biancaIncontro ricco di gol ed emozioni quello andato in scena domenica pomeriggio allo stadio "La Quercia" tra Serrese e Raffaele Nicastro, con i vibonesi già promossi ed i lametini, invece, che sono in lotta per un posto nei playoff. Il primo tempo termina in parità, in virtù del vantaggio iniziale degli ospiti siglato da Conforto poco prima della mezz'ora e al pareggio del solito Crudo, dopo circa dieci minuti. Lo stesso Crudo, poi, realizza la doppietta personale e, al 5' della ripresa, porta in vantaggio la capolista. Intorno al quarto d'ora la Raffaele Nicastro si porta nuovamente in corsa con un calcio di rigore per trasformato da Muraca, ma la Serrese non si arrende e sempre Crudo al ventesimo cala il tris. Il pareggio degli ospiti lo sigla invece Amantea a quindici minuti dal triplice fischio finale. 

 

Pubblicato in SPORT
mini rosaserreseUn punto per la gloria. Un punto per chiudere i conti. Ma, soprattutto, un punto per raggiungere quel traguardo atteso da tempo. In casa Serrese domenica prossima sarà festa. Basta soltanto un punto alla squadra biancoblu per coronare un sogno e vincere il campionato con ben sei giornate di anticipo (compresa quella di domenica prossima). Nessuno è riuscito a tenere il passo della squadra di mister Amoroso che, in questo campionato, ha perso soltanto una volta (in trasferta contro il Campora). Per il resto, il tabellino conta diciassette vittorie e quattro pareggi. Ieri Piccolo e compagni hanno espugnato il terreno di gioco di Bivongi con un perentorio 3 a 1. Già nella prima frazione le squadre sono andate a riposo con la capolista in avanti per 3 a 0, in virtù delle reti - in ordine cronologico - di Valente intorno alla mezz'ora ,  di Zaffino dopo appena due minuti e sempre di Valente, che si ripete quindi allo scadere. I padroni di casa devono attendere il 15' della ripresa per siglare il gol della bandiera con Armocida, che realizza al meglio un tiro dagli undici metri. Praticamente inutile, quindi, la rete dei reggini, ai quali non resta altro che inchinarsi alla supremazia della capolista. 
 
Se, però, da un lato la Serrese era concentrata all'insidiosa trasferta di Bivongi, dall'altro i vibonesi attendevano notizie confortanti da Chiaravalle. Il Badolato, però, riesce nell'intento di rimandare la festa Promozione alla Serrese, vincendo appunto con il risultato di 2 a 0. 
 
In zona playoff, il Fronti conquista la terza posizione, superando in classifica il Campora, che ieri ha osservato il turno di riposo. 
 
Riportiamo di seguito i risultati completi della ventiquattresima giornata e la classifica aggiornata
 
BivongiPazzano Serrese 1 - 3
Chiaravalle Badolato 0 - 2
Piscopio San Calogero 3 - 1
Maida Fronti 0 - 2
Gasperina Real Pianopoli 2 - 0
Terina Stilese 1 - 1
R. Nicastro Marina di Nicoterra 2 - 1

RIPOSA: CAMPORA


Classifica

Serrese  55
Badolato 38
Fronti 37
Campora 36
R. Nicastro 33
Gasperina 32
Piscopio 31
Marina di Nicotera 30
San Calogero 29
Real Pianopoli 29
Stilese 28
BivongiPazzano 25
Maida 23
Chiaravalle 18
Terina 15


Pubblicato in SPORT

mini futsal_serra_squadraTegola Canadese – Futsal Serra    4 – 2

Quintetto iniziale Futsal Serra: Carrera, Albano, Ciconte, Carchidi, Domenico Zaffino.

A disposizione: Costa, De Raffele, Vincenzo Zaffino, De Caria, Nardo, Tassone. All.: Gerardo Pisani

Quella di ieri contro la Tegola Canadese doveva essere l’occasione per riscattare la sconfitta rimediata mercoledì in casa contro l’Aurora Gallico in coppa Calabria. E, invece, è arrivato il primo passo falso della capolista in campionato. La squadra di mister Pisani gioca leggermente meglio rispetto agli ultimi incontri, ma come al solito la mancata concretezza di alcuni elementi in avanti ha costretto il Futsal Serra ad assaporare anche il gusto amaro della sconfitta. Le occasioni nell’arco dei sessanta minuti di gioco Albano e compagni le hanno create, senza però finalizzare al meglio. Peccato anche per un rigore negato a Domenico Zaffino, sul quale c’è stato un fallo apparso netto da parte dell’estremo difensore della Tegola. L’arbitro, però, ha lasciato correre.

Per il resto, problemi di formazione per Gerardo Pisani che per l’occasione ha dovuto fare a meno di Franzè, De Padova e Lucio Zaffino. Il tecnico ospite, dunque, decide di affidarsi a Carrera tra i pali, Albano centrale di difesa, Ciconte e Domenico Zaffino laterali e Carchidi pivot.

Pronti via e dopo pochissimi minuti la Tegola Canadese passa in vantaggio con un tiro da fuori di Paonessa. Carrera tocca ma il pallone sfortunatamente finisce in rete. Partita, dunque, subito in salita per la capolista, che però agguanta il pareggio al 10?: ripartenza di Carchidi dalle retrovie, palla a Ciconte defilato sulla destra che a sua volta mette la palla sul secondo palo con un tiro rasoterra sul quale si fa trovare pronto Domenico Zaffino che deposita la palla in rete per il momentaneo pareggio. Il raddoppio dei biancoverdi lo firma sempre Zaffino, intorno al 13?, a seguito di un’azione tutta in velocità con Carchidi. Viene, quindi, fuori la Tegola Canadese che dopo essersi resa pericolosa in tre occasioni con Grande (sull’ultima delle quali è stato provvidenziale l’intervento di Carrera) e con Ricelli (anche qui da sottolineare la pronta reazione del numero uno del Futsal Serra), si porta sul 2 a 2 con Paonessa che sfrutta al meglio una disattenzione sulla fascia di Domenico Zaffino. Il primo tempo termina in parità.

Nella ripresa, Pisani si affida allo stesso quintetto schierato dall’inizio. Nei primi cinque minuti c’è solo il Futsal Serra in campo: la prima occasione è a firma di Ciconte. Il tiro ravvicinato del numero 7 biancoverde viene respinto da Frustaci. Poi ci pensa Carchidi ad impensierire l’estremo difensore locale dopo uno schema su calcio d’angolo. Intorno al 10? gli ospiti sprecano incredibilmente un’azione clamorosa per portarsi in vantaggio: 3 contro 1 con Carchidi, Ciconte e Domenico Zaffino ai quali basta superare un difensore avversario per andare in gol. L’azione però si spegne a lato. In mezzo, un palo colpito dalla Tegola Canadese che rischia anche di andare sotto: Domenico Zaffino, però prima spreca un’azione in velocità con Carchidi e subito dopo, un’altra conclusione dell’esterno biancoverde, viene deviata in angolo dal portiere. Sale in cattedra, dunque, Carrera che nega la gioia del gol ai catanzaresi. Dopo due legni colpiti dagli ospiti, la Tegola Canadese ne approfitta: il terzo gol dei ragazzi di mister Angotti arriva sugli sviluppi di un calcio di punizione. Carchidi commette l’errore di non intercettare il tiro di Frustaci, che si infila all’incrocio. Nel finale, arriva il definitivo 4 a 2 ad opera di Grande.

Costretti agli straordinari Albano e Carrera, che non deludono le aspettative. Prestazione non convincente, dunque, per la capolista, che dovrà riprendersi già sabato prossimo contro il Real Monterosso.

 

Pubblicato in SPORT

mini futsalserrarombioloAlla capolista piace vincere…soffrendo. Contro il Rombiolo il Futsal Serra di mister Pisani crea tante occasioni da gol (la totalità delle quali sono capitate sui piedi di Domenico Zaffino), ma alla fine i biancoverdi hanno vinto soltanto con un gol di scarto contro un Rombiolo che, per poco, non costringeva la capolista al secondo pareggio stagionale.

Il tecnico di casa più che problemi di formazione deve fare i conti con gli acciacchi dei vari Carrera, Albano, Lucio Zaffino e De Padova. Per il resto Pisani decide di affidarsi dal primo minuto allo stesso Carrera tra i pali, Albano centrale di difesa, esterni Lucio Zaffino e Domenico Zaffino, con Franzè pivot.

Partono meglio gli ospiti che intorno al 7? sfruttano una ripartenza dopo un fallo su Lucio Zaffino non visto dal direttore di gara. L’occasione, però, si spegne in un nulla di fatto. Al 10? Carrera si rende protagonista con una deviazione in calcio d’angolo dopo un tiro da parte di un giocatore biancoblu. È il Futsal Serra, però, a portarsi per primo in vantaggio con Franzè che tutto solo davanti al portiere deposita la palla in rete per il momentaneo 1 a 0. La capolista prova in qualche modo a raddoppiare il vantaggio e dopo circa un giro di lancetta dalla rete di Franzè, una bella azione firmata Albano, Franzè e Domenico Zaffino per poco non si materializza. Il raddoppio, però, non tarda ad arrivare: lo stesso Domenico Zaffino al 13? approfitta di un errore degli ospiti direttamente da rimessa laterale e batte per la seconda volta Petrolo. Il Rombiolo non ci sta e dal 16? al 19? raddrizza il risultato portandosi sul 2 a 2: l’autore dei due gol è stato Mazza, sul secondo dei quali il numero 9 biancoblu è stato lasciato inspiegabilmente solo di avvicinarsi e di calciare da fuori area: portiere battuto e per il Futsal Serra è tutto da rifare. Prima del fischio dell’arbitro per la fine del primo tempo, Domenico Zaffino si divora altre due occasioni: nella prima il tiro rasoterra del numero 2 si spegne di poco a lato; mentre nella seconda il laterale biancoverde a pochi passi si fa respingere il pallone da Petrolo.

Ad inizio ripresa è De Caria a riportare in vantaggio la squadra di casa, mentre al 3? Zaffino sbaglia clamorosamente una delle tante ghiotte occasioni, spedendo la palla fuori. Passa un minuto ed il Rombiolo pareggia con uno sfortunato autogol di Albano. La reazione della squadra del presidente Mangiardi è pressoché immediata ed è sempre Zaffino ad andare in gol per il momentaneo 4 a 3 che si ripete poco dopo segnando il 100esimo gol della capolista in questa stagione. In mezzo, però, si segnalano almeno due – tre occasioni non sfruttate dal numero 2 del Futsal Serra. Nel momento migliore dei ragazzi di mister Pisani, il Rombiolo prima colpisce un palo e al 20? il solito Mazza firma la tripletta personale. Proprio nei minuti di recupero, i padroni di casa rischiano di vedersi fermare sul 5 a 5 con la palla che prima colpisce la traversa e per pochissimo non si infila in rete. Pur soffrendo nel finale, però, il quintetto di casa riesce comunque a portare a casa i tre punti

Maiuscola, come al solito, la prestazione di capitan Albano, nonostante la condizione non ottimale del capitano biancoverde, reduce da un’influenza. Un autentico gladiatore in campo che, in varie occasioni, ha dovuto addirittura abbandonare la propria posizione di centrale di difesa per l’inerzia di altri elementi, non apparsi in condizione ottimale. Buona anche la prestazione di De Padova, anche lui non al meglio, così come quella di Franzè e di De Caria.

Ottima, come al solito, la cornice di pubblico. Mentre per ultimo (non sicuramente per importanza) c’è da segnalare l’instancabile sostegno di De Raffele dalla panchina, che praticamente ha giocato il ruolo di allenatore in seconda.

Per visualizzare i risultati e la classifica dell'ultimo turno, basta collegarsi sul sito ufficiale della squadra all'indirizzo www.futsalserra.it

Pubblicato in SPORT

mini real_serranuovoSonora sconfitta per il Real Serra nella sfida valida per la diciottesima giornata del campionato di Seconda categoria, girone "F". La squadra di mister Fortebuono subisce un passivo pesante contro lo Hierax, squadra che al momento sta lottando per evitare la lotteria degli spareggi salvezza. Partita subito in salita per il team del patron Bruno Masciari, in inferiorità numerica dal 10' della prima frazione per l'espulsione di Tripodi. Il Real Serra, però, era già sotto di un gol per la rete di Fragomeni dopo appena cinque minuti. Nell'occasione del rosso a Tripodi, l'arbitro concede un calcio di rigore allo Hierax, ben trasfortmato da Curulli. A completare il quadro per il 5 a 1 finale, ci ha pensato lo stesso Fragomeni, autore nel complesso di ben quattro marcature. Inutile il gol del solito De Caria per gli ospiti. 

Adesso per il Real Serra si fa veramente dura: settimana prossima, infatti, la squadra osserverà un turno di riposo e dovrà sperare in un passo falso della Vigor Sant'Onofrio in casa contro l'Allarese, e del Grotteria che riceverà proprio lo Hierax.

Turno di riposo favorevole alla capolista Rombiolese, che conserva il primato solitario in classifica, mantenendo al momento tre punti di vantaggio su Nicotera e Mammola. I vibonesi avrebbero dovuto affrontare il trasferta l'Allarese, ma la partita è stata sospesa per un infortunio del direttore di gara. 

Pareggio inaspettato del Mammola contro il Galatro (1 a 1), che non riesce dunque ad approfittare del turno di riposo della capolista. Netta affermazione del Grotteria contro la Joppolese, mentre Nuova Mileto e Spilinga si dividono la posta in palio (1 a 1).

Riportiamo di seguito i risultati completi e la classifica aggiornata

Hierax  Real Serra 5 -1
Mammola  Galatro 1- 1
Allarese  Nicotera SOSP.
Nuova Mileto Real Spilinga 1 - 1
Joppolese Grotteria 1 - 4

 

Classifica

Rombiolese 36
Mammola 30
Nicotera 30
Real Serra 25
Sant'Onofrio 24
Grotteria 23
Allarese  20
Real Spilinga 20
Hierax 16
Nuova Mileto 15
Galatro 14
Joppolese 4

 

Pubblicato in SPORT
mini ags_sorianoA cinque giornate dal termine, i giochi per quanto riguarda la vittoria del campionato sono quasi fatti. Il Soriano è la squadra destinata ad effettuare il salto di categoria. Più complicata, invece, la questione relativa agli spareggi salvezza. Una marcia sorprendente quella dei rossoblu, culminata da ventitre successi, due pareggi e zero sconfitte. Media impressionate, se si considerano le sessantadue reti realizzate in ventincinque partite e soltanto dodici subite. Il Soriano di mister Baroni sorprende tutti. I pronostici di inizio campionato, dunque, sono stati ampiamente rispettati. La squadra del presidente Mangiardi, infatti, era considerata tra le favorite per la vittoria finale del campionato. Detto, fatto. I rossoblu hanno macinato successi su successi, mostrando anche di saper offrire un buon calcio, nonostante la categoria. Merito di Baroni, certo. Ma anche della dirigenza, che ha saputo costruire un organico composto da giovani promettenti e da giocatori che hanno già accumulato una certa esperienza alle spalle (da Baroni a Pagano, passando per i vari Romeo, Nesci, Giurlanda, Macrillò, Marturano e Calvetta). Il merito, però, va anche alla tifoseria, che ha sempre dimostrato di essere vicina alla squadra, sia in casa che in trasferta. Un sogno che si realizza, dunque, quello di disputare un campionato di Promozione. Un sogno che aspettavano da tempo a Soriano e che, finalmente, tra qualche giorno potrà avverarsi. Nell'ultimo incontro disputato,  Giurlanda e compagni hanno superato facilmente il fanalino di coda Galatro per 3 a 0. Il match di domenica scorsa è stato praticamente un monologo per la squadra del presidente Mangiardi, che non ha mai avuto problemi nel portare a casa i tre punti. Basti pensare che il vantaggio arriva dopo appena trenta secondi di gioco con Camillò. Poco prima della mezzora Romeo firma il momentaneo 2 a 0. Nella ripresa, mister Baroni fa esordire anche il secondo portiere, Carrera e decide di effettuare subito i cambi a sua disposizione. Al 13‘, i rossoblu chiudono l’incontro grazie a Macrillò, bravo a mettere fuori gioco un avversario e ad insaccare sul secondo palo. 
 
 
Di fronte a questa macchina da gol, nulla ha potuto, invece, il Filogaso. Imineo e compagni hanno si cercato di mantenere il passo della capolista, non riuscendoci però. Non tanto per demeriti propri. Quanto piuttosto per la straordinaria cavalcata della squadra di mister Baroni. A Pianopoli, la vice capolista soffre più del previsto, riuscendo comunque a conquistare l’intera posta in palio, grazie al solito Imineo.
 
 
Diverso, invece, il discorso per la Serrese. Dopo un girone d'andata tra alti e bassi, i biancoblu hanno assaporato il gusto dei risultati utili per gran parte del girone di ritorno. Unica nota negativa, la sconfitta per 3 a 1 sul campo del Filogaso. Domenica l’undici di mister Megna avrebbe dovuto affrontare il Campora. Il forte vento, però, ha costretto il direttore di gara a rinviare l’incontro. 
 
 
 Lotterà per evitare i playout, infine, il Marina di Nicotera. Salvo miracoli dell'ultim'ora, infatti, i vibonesi dovranno giocarsi la permanenza in Prima categoria negli spareggi salvezza. A dimostrazione di ciò, lo scialbo 0 a 0 maturato in casa contro il Real Pianopoli.
 
 
(foto di Nicola Ciurlia)
Pubblicato in SPORT

 

mini serresecampora

SERRA SAN BRUNO - Si sapeva che non sarebbe stata una trasferta facile per la Serrese. E così è stato. I ragazzi di mister Rolando Megna, vengono superati con un netto 3 a 1 dal Filogaso che, dal canto suo, aveva un solo risultato a disposizione per mantenere il passo della capolista Soriano. Le marcature locali sono state firmate da Valotta, Imineo e Muraca, mentre la rete della bandiera ospite è stata di Zaffino. Fatica più del previsto il Soriano che, comunque, supera di misura una Stilese sicuramente non intimorita del fatto di avere di fronte la capolista del torneo. A decidere l'incontro è il solito Nesci che grazie ad una doppietta, si mantiene ben salda in prima posizione. Di Tassone, invece, il gol degli ospiti. Tra sette giorni, insidiosa trasferta per i vibonesi a Fronti, mentre la Stilese riceverà il Pianopoli. Successo tennistico per il BinvogiPazzano contro il Petrizzi (6 a 2 il risultato finale) mentre il Pianopoli supera di misura la Laureanese. Pari e patta tra Marina di Nicotera e Prasar (1 a 1). Stesso risultato tra Campora e Badolato. Non disputate, invece, Raffaele Nicastro - Fronti e Galatro - Real Pianopoli. 
Pubblicato in SPORT

mini ELIO_FERRANTEVIBO VALENTIA – Lo staff tecnico rossoblu ha reso nota la lista dei convocati per il match di domani contro L’ Aquila, vice capolista del torneo con 44 punti all’attivo, a cinque lunghezze di distanza dalla capolista Perugia. Nell’elenco dei giocatori disponibili figurano anche i nuovi arrivi: Alletto e Coco. La segreteria della società di Piazza D’ Armi, dunque, ha sbrigato a tempo di record tutte le pratiche necessarie per far sì che, domani, le due giovani promesse possano dare il proprio contributo alla causa vibonese. Per la sfida contro gli abbruzzesi, Elio Ferrante e Franco Viola hanno convocato 19 calciatori. Tra i disponibili non rientrano Di Berardino, che non ha recuperato dallo stato influenzale, Borghetto, alle prese con guai fisici che ne impediscono l’utilizzo, e lo squalificato Doukara.  Questo, comunque, l’elenco dei convocati per la gara di domani, fra i quali figura anche il giovane Antonio Federico, centrocampista classe ’93. 

Portieri: De Filippis, Saraò. 
Difensori: Alletto, Caridi, Cosentino, D’Agostino, Salvatori 
Centrocampisti: Benincasa, Coco, Corapi, Cosenza, Federico, Mazzetto, Mercuri, Petrucci, Vitale 
Attaccanti: Caraccio, De Francesco, Saturno

Così il tecnico Elio Ferrante (foto) sulla gara di domani: «Conosciamo bene la situazione di classifica della formazione abruzzese e sappiamo altrettanto bene che noi, provenendo da due ko di fila, non possiamo permetterci ulteriori passi falsi. In settimana ci siamo ben preparati, studiando a fondo le caratteristiche e i punti di forza del nostro avversario. A prescindere, però, dalla caratura dell’Aquila, noi dovremo stare ben attenti, giocando una partita praticamente perfetta. Errori non ne possiamo fare più».  Si prevede una Vibonese inedita, fra arrivi, partenze, infortuni, squalifiche. «Non potremo avere a disposizione tutti gli effettivi – dice Ferrante – ma ho piena fiducia nei ragazzi che scenderanno in campo e che avranno la possibilità di dimostrare il proprio valore».  Un appello anche ai supporter rossoblu: «Spero che i nostri tifosi ci stiano vicino. Siamo una squadra composta in larga parte da giovani e la Vibonese, anche per questo, ha bisogno di sentire attorno a sé un po’ di calore. E’ vero, veniamo da due ko di fila, ma siamo sempre in piena corsa per la salvezza. Per battere la vice capolista, tuttavia, avremo bisogno anche dei nostri tifosi».

Pubblicato in SPORT

mini SERRESE_CALCIOSERRA SAN BRUNO – Il nuovo anno si apre così come si era chiuso il vecchio, almeno per la Serrese che continua nel suo caparbio inseguimento alla capolista Santa Caterina. Reduce dal successo esterno, conquistato ai danni dell’Amaroni (3-0 il risultato finale) i ragazzi di Megna sono, ora, attestati a quota trentaquattro, a sole tre lunghezze dalla vetta. L’ultima del girone d’andata è stata sostanzialmente favorevole alle formazioni di vertice, eccezion fatta per il Filadelfia battuto, tra le mura amiche, dal Marina di Nicotera. Grazie al successo di misura conquistato in casa con il Petrizzi, la capolista è, invece, riuscita a mantenere inalterato il vantaggio dalle più immediate inseguitrici. Un vantaggio che potrebbe ridursi nella prossima di campionato qualora la battistrada non riuscisse ad avere ragione di una delle compagini più in forma del girone. Reduce da sette successi consecutivi, il Badolato cercherà, infatti, di sbarrare la strada alla capolista per continuare la rincorsa alla vetta. Con ventinove punti all’attivo, la formazione jonica sa di dover sfruttare al meglio lo scontro diretto per rientrare a pieno titolo tra le squadre con ambizioni di promozione. Ambizioni che albergano, anche, in casa Serrese, dove, non si fa mistero di puntare al salto di categoria. Per farlo i bianco blu dovranno continuare a seguire il cammino intrapreso, a partire dal derby di domenica prossima con il Limbadi. La sfida con la compagine dell’ex Cuiuli si presenta, sulla carta alla portata, tanto più che, ferma a quota dodici, la compagine tirrenica sta lottando per uscire dal pantano della zona retrocessione. Situazione decisamente differente per il Polistena, che, a cinque lunghezze dalla testa della classifica, deve fare i conti con un Marina di Nicotera ritornato al successo dopo tre turni. Nella lotta per i piani alti potrebbe, ancora, rientrare la Zungrese, che, grazie al 4-1 rifilato domenica scorsa alla Nuova Pontegrante, si è portata, con ventisette punti, al quinto posto in graduatoria. Situazione più defilata, invece, per Nicotera, Filogaso e Cessaniti attestate rispettivamente a quota venticinque, ventitre  e diciannove. Tra la pattuglia delle vibonesi, la situazione meno rosea rimane, quindi, quella del Limbadi, impelagato nella lotta per evitare gli spareggi salvezza. Una lotta dura, ma non impossibile, tanto più, che la zona sicurezza dista, allo stato, solamente due punti.

Pubblicato in SPORT
          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno