mini futsalserra_capitaniIl girone d’andata del Futsal Serra termina con numeri da far rimanere a bocca aperta chiunque: dieci successi, un pareggio, zero sconfitte. E ancora: ottanta gol fatti e solo ventuno subiti. La capolista, insomma, sorprende tutti e nella sfida valida per la tredicesima giornata del campionato di serie D, girone ”B”, ottiene l’ennesimo successo stagionale, questa volta contro il Futsal Club Filadelfia, affossato dal poker di Domenico Zaffino, da una doppietta per parte di Ciconte e del ritrovato Francesco De Caria e dai gol del capitano Albano e del portiere Carrera.

Buona la prestazione del quintetto di casa che, con questo successo, torna nuovamente da solo al comando, staccando il Five Falerna (che ieri ha osservato il turno di riposo).

Significativa anche l’affluenza sugli spalti. Le gradinate del palasport di via San Brunone, infatti, non riescono a contenere i tanti tifosi presenti all’interno. 

Alla fine, per quanto espresso in campo, i biancoverdi hanno strameritato il successo, contro una squadra che ha pensato perlopiù a limitare i danni, chiudendosi in difesa. Anche se alla fine il tabellino è tutto a favore del Futsal Serra, uscito vittorioso per dieci a uno.

Encomiabile, come al solito, la prestazione di capitan Albano, perno inamovibile della difesa, capace di dettare i tempi del gioco. Ormai non è una novità che le azioni dalle quali nascono i gol del Futsal Serra partano proprio dai piedi del numero dieci, che apre le danze al terzo minuto.

Mister Pisani apporta qualche modifica nel quintetto iniziale, schierando Carrera, Albano, Ciconte, Carchidi e Domenico Zaffino.

Giusto tre minuti ed il giovane Carchidi ha tra i piedi una ghiotta occasione per portare la squadra in vantaggio. Dopo uno schema su calcio di punizione, il giocatore biancoverde tutto solo davanti al portiere spreca incredibilmente. Al 4?, come già anticipato, arriva il gol di Albano e intorno al decimo, sempre Carchidi – servito al meglio da Domenico Zaffino – si inventa una straordinaria rovesciata. Portiere ospite costretto alla deviazione in angolo e applausi a scena aperta per il numero 9 del Futsal Serra. Il momentaneo due a zero lo sigla Ciconte e, al 18?, il ritrovato Francesco De Caria (neo acquisto della società biancoverde), sfrutta un errore del portiere e porta a tre il vantaggio dei padroni di casa. Il primo tempo termina con il risultato di 3 a 0.

Al 7? della ripresa, ecco il poker di Domenico Zaffino che gonfia la rete a porta sguarnita dopo un assist di De Caria. Futsal Serra padrone assoluto del campo, mentre il Filadelfia, tranne qualche azione sporadica, non riesce ad impensierire più di tanto l’ottimo Carrera. Ne approfitta, invece, la squadra di mister Pisani che va in rete per la quinta volta con De Caria, a conclusione di una bella azione tutta in velocità con Ciconte.

Il Filadelfia accorcia momentaneamente le distanze su un calcio di punizione di Cerasia.

A nulla, però, è valsa la marcatura della squadra ospite, demolita poi da un rigore di Ciconte, una doppietta di Domenico Zaffino ed una punizione diretta ben trasformata da Carrera, dopo un fallo sul neo entrato Vincenzo Zaffino.

Pubblicato in SPORT

mini coppacalabriaIl pareggio rimediato nell'ultimo incontro disputato al palasport di via San Brunone contro il Five Falerna è soltanto un ricordo per il Futsal Serra, che ieri è sceso in campo per l'andata dei quarti di finale di coppa Calabria “Memorial Stefano Gallo”. Il programma ha visto i ragazzi del tecnico Gerardo Pisani affrontare una delle potenziali finaliste, l'Edilferr Cittanova, capolista tra l'altro nel proprio girone, così come il Futsal Serra.

Match di alto livello, dunque, quello che si è disputato ieri pomeriggio, tra due squadre ben organizzate e desiderose di fare bene sia in campionato che in coppa.

Tra le fila del Futsal Serra da sottolineare anche l’esordio di Francesco De Caria, neo acquisto della società biancoverde, che già in passato ha avuto esperienze in D, C2 e C1 con la maglia del Serra Calcio a 5.

Il primo tempo termina con gli ospiti in vantaggio per tre reti a due, in virtù dei gol di Condrò su calcio di rigore (il portiere Carrera, in questo caso, intuisce soltanto); poi, a distanza di tre minuti, ecco il meritato pareggio del Futsal Serra (che nel frattempo si era reso pericoloso in almeno 5-6 occasioni) con Domenico Zaffino (tiro diagonale sul secondo palo e la palla dopo aver colpito entrambi i pali si infila in rete). Sempre il numero 2 biancoverde dopo un po’ porta in vantaggio i vibonesi, sfruttando una respinta corta del portiere. Poco dopo Zaffino si rende protagonista – suo malgrado – di una sfortunata deviazione, spedendo dunque il pallone nella propria porta dopo una conclusione da parte di un giocatore ospite. Quasi nei minuti finali, momentaneo vantaggio del Cittanova con Fiumara.

Nella ripresa, i padroni di casa scendono in campo più determinati rispetto ai reggini con l’intenzione di capovolgere la situazione e, nel giro di cinque minuti, una doppietta di Ciconte ed il gol di Domenico Zaffino, consentono al Futsal Serra di portarsi sul momentaneo 5 a 3. Un errore in difesa, però, manda nuovamente in gol l’Edilferr con Foti. Nel frattempo, da segnalare anche due legni colpiti dall’ Edilferr. Il Futsal Serra non perde la concentrazione ed in pochissimi minuti la squadra di mister Pisani va in gol in altre tre situazioni: prima Ciconte realizza un calcio di rigore, fischiato per fallo su De Padova, poi il portiere Carrera realizza una punizione diretta, dopodiché sempre Ciconte realizza l’ 8 a 4, su assist di De Padova. Nei minuti finali, l’Edilferr batte per la quinta volta Carrera con Maurici e, sempre Carrera, realizza un’altra punizione diretta per il definitivo 9 a 5.

Pubblicato in SPORT

mini zaffinoealbanoIl Futsal Serra prosegue nella lunga striscia di vittorie consecutive, vincendo in casa contro la Silver City, squadra ben organizzata che ha dimostrato di non meritare il posto che occupa in classifica. I ragazzi di mister Pisani, però, non hanno alcuna intenzione di vedersi soffiare il primo posto e sabato prossimo i biancoverdi osserveranno il turno di riposo, con la certezza che – anche in caso di successo del Five Falerna – riuscirebbe a mantenere comunque il primato solitario.

Il tecnico di casa decide di schierare in campo dal primo minuto Carrera tra i pali, poi Albano centrale di difesa, Domenico Zaffino e Ciconte laterali, mentre Franzè è l’unico giocatore in avanti.

Pronti, via, ed il Futsal Serra sblocca il risultato dopo appena quattro minuti: calcio d’angolo dalla destra di Ciconte, palla in mezzo e Domenico Zaffino (foto sotto) si fa trovare pronto spedendo il pallone in rete. Giusto due minuti ed arriva anche il raddoppio: questa volta, però, ad andare in gol è Franzè, che ripaga dunque la fiducia del mister sfruttando nel migliore dei modi un assist di Zaffino, dopo una ripartenza del numero 2 del Futsal Serra dalle proprie retrovie. All’11? la Silver City si fa sotto ed accorcia momentaneamente le distanze con Argento che approfitta di una respinta corta di Carrera e ribatte in porta per il 2 a 1. Dal 28? al 30?, però, la forza incontrastabile della capolista si abbatte come un ciclone sugli ospiti: praticamente, nel giro di un minuto e mezzo i padroni di casa vanno in rete prima con Carchidi, poi con Domenico Zaffino e, a tempo quasi scaduto, con Ciconte. Il primo tempo, dunque, si chiude sul risultato di 5 a 1.

Ad inizio ripresa, Pisani conferma 4/5 della formazione scesa in campo dall’inizio, con la sola eccezione di Franzè. Al suo posto il tecnico si affida a Carchidi, che ha ben figurato nelle partite precedenti.

Al 6? il direttore di gara concede un calcio di rigore alla Silver per atterramento in area di Carrera su Molinaro. Della battuta si incarica De Luca che non sbaglia (5 a 2).

La gioia del gol per i catanzaresi dura pochissimo: all’8?, infatti, Carchidi batte per la seconda volta il portiere ospite.
Prima del triplice fischio finale, Franzè serve a Domenico Zaffino la palla del 7 a 2. Nei minuti di recupero, a nulla è servito per il risultato il gol della Silver, utile soltanto a rendere meno amara la sconfitta.
Nonostante i due legni colpiti nella ripresa, gli ospiti non hanno mai dimostrato di poter impensierire più di tanto la capolista. Il risultato, in sostanza, non è mai stato in discussione.

Sabato prossimo, il Futsal Serra osserverà il turno di riposo. Già mercoledì, però, i biancoverdi si alleneranno nella struttura di via San Brunone.

Pubblicato in SPORT
mini carchidiIl Futsal Serra, ormai, ci ha preso gusto. Vince la settima vittoria di fila e archivia il 2013 con sette successi, zero pareggi e zero sconfitte. Di tutto rispetto anche il numero delle reti messe a segno (47), così come quelle subite (10). Sabato la squadra di mister Gerardo Pisani ha affrontato tra le mura amiche la Tegola Canadese, nella sfida valida per il recupero della quarta giornata di campionato, che era stata rinviata a fine novembre dal Comitato regionale Calabria della Lnd per l'allerta meteo che colpì qualche settimana fa l'intera regione. L'incontro ha visto i padroni di casa imporsi sugli ospiti con il risultato finale di 7 a 1. 
 
Contro i catanzaresi, Pisani si affida ancora una volta al modulo a rombo, con Carrera tra i pali; poi Albano centrale di difesa; i due esterni Ciconte e Domenico Zaffino, mentre Franzè viene schierato in avanti.
 
Il risultato si sblocca soltanto all'11' del primo tempo, quando il neo entrato Carchidi è bravo a superare Frustaci con un potente diagonale sul secondo palo. Intorno al quarto d’ora il Futsal Serra raddoppia: Ciconte si invola verso la porta, lascia sul posto il portiere e sigla il momentaneo 2 a 0. Dopo circa tre minuti, è sempre Carchidi a rendersi protagonista. Questa volta il numero 9 biancoverde concretizza di testa un assist di Ciconte a porta sguarnita.
 
Le squadre, dunque, vanno a riposo con il Futsal Serra in vantaggio per 3 a 0. 
 
Ad inizio ripresa, la Tegola Canadese accorcia le distante con Scarfone su assist di Grande. Nell’azione dal quale è scaturito il gol, però, era alquanto evidente il fallo del numero dieci ospite su capitan Albano. L’arbitro non è stato dello stesso parere ed ha lasciato proseguire consentendo dunque a Canino e compagni di rifarsi sotto.
Le speranze degli ospiti di ribaltare lo svantaggio, si infrangono al 7? della ripresa: lancio lungo di Carrera con le mani; la palla viene toccata dal portiere della Tegola per poi finire in rete.
 
Al 23? arriva anche il quinto gol ed a firmarlo ci pensa sempre il solito Carchidi, che si ripete poco prima del termine (quattro gol dunque per il giovane classe ’95, a dimostrazione anche dell’ottimo periodo di forma che stra attraversando). In mezzo la rete di Domenico Zaffino con un tiro da fuori area.
Pubblicato in SPORT

mini SERRA CALCIO A5Al Serra calcio a 5 non è bastata la trentunesima rete stagionale del bomber Gregorio De Caria per evitare la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella di una settimana fa a Rogliano contro la lanciatissima Calabria Ora. I vibonesi, infatti, subiscono un passivo pesante contro il Fabrizio, non tanto per il risultato finale (4 a 1) quanto per l’ormai condanna a disputare la lotteria dei play-out per mantenere la categoria. Con diciotto punti all’attivo, infatti, il Serra occupa la terz’ultima posizione in classifica, alle spalle dell’ Amantea, distante di una sola lunghezza. Per quel che riguarda la cronaca del match, primo tempo di sostanziale equilibrio tra le due formazioni anche se, il Serra, dopo alcuni tentativi, passa in vantaggio grazie a De Caria. Nella ripresa, però, i cosentini riescono a ribaltare lo svantaggio con Dentini (doppietta) e Schiavelli. Gli ospiti non riescono a reagire ed il Fabrizio sigla la quarta marcatura: a firmarla ci pensa Loria. Da qui in avanti il risultato non cambia. Fabrizio – Serra: 4 a 1. Ancora una volta, però, i direttori di gara hanno condizionato non poco l'andamento dell'incontro. Il vantaggio dei locali arriva su un calcio di rigore più che discutibile; sul 3 a 1, invece, c'era un fallo su Carrera, ma l'arbitro ha preferito proseguire il gioco;  quanto successo in occasione del poker cosentino, però, ha dell'incredibile: la porta - in quel momento difesa da Carrera - stava per cadere, il che avrebbe potuto creare serie conseguenze per l'incolumità dei giocatori. Solo grazie all'intervento di Carvelli, che ha trattenuto la porta, si è evitato il peggio. L'arbitro, però, nonostante tutto, ha fatto proseguire il gioco, consentendo così al quintetto locale di siglare la quarta marcatura.

Pubblicato in SPORT

mini angileSERRA SAN BRUNO – Città di Rende e Serra si affronteranno per la seconda volta in questa stagione. All’andata, i vibonesi riuscirono ad imporsi con il risultato finale di 4 a 1 grazie alle reti di Carvelli (doppietta), Ciconte e Gregorio De Caria. Da ottobre ad oggi, però, le cose sono cambiate ed anche le ambizioni delle due formazioni sono differenti rispetto ad allora, soprattutto per i cosentini, ottavi con venti punti all’attivo; mentre il quintetto di mister Pisani è in lotta per mantenere la categoria. Ad entrambe, dunque, servono i tre punti: il Città di Rende per mantenere ancora accese le speranze di agguantare i play–off; il Serra, invece, per abbandonare la parte bassa della classifica. I biancorossi cosentini sono reduci dal pari esterno contro il Fabrizio; per i vibonesi, invece, sei punti negli ultimi due turni casalinghi. Nel pomeriggio odierno, intanto, sono stati resi noti i provvedimenti assunti dal giudice sportivo, dopo l’ultimo turno disputato: nelle fila del Città di Rende, non ci sarà Nardi (squalificato per un turno dal G.S.). Mister Pisani, invece, potrà contare su tutti gli uomini a propria disposizione, anche se molti dei giocatori titolari dovranno stare attenti a non ricevere altre ammonizioni, in quanto già diffidati (Francesco De Caria, Gregorio De Caria, Luciano Albano, Angelo Carrera – foto - e Fabio Tino).

Pubblicato in SPORT
Pagina 2 di 2

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno