mini brognaturocartelliDa circa una settimana, almeno toponomasticamente, Brognaturo sembra abbia ormai smarrito la sua identità. Forse a causa di una vendetta consumata a colpi di bomboletta spray o per il semplice passatempo del solito buontempone, qualcuno - con evidentemente molto tempo libero a disposizione - nottetempo, si è divertito a colorare e cancellare con lo spray nero le scritte che direzionano l’accesso al paese. La segnaletica stradale , oltreché all’ingresso di Brognaturo stesso, è stata sabotata in diversi altri punti: lungo tutto il corso della Trasversale delle Serre, nelle vicinanze di Cardinale, in prossimità di Soverato e degli altri centri abitati della costa ionica. Decine di cartelli sono stati quindi completamente imbrattati di vernice nera, tanto da occultare completamente il nome della cittadina. 
 
I più informati hanno subito legato il fatto alle recenti vicissitudini che hanno esortato il parroco Alessandro Iannuzzi ad abbandonare il suo incarico pastorale a Brognaturo. Un idillio poco benevolo quello fra il prete dimissionario ed il piccolo centro dell’entroterra Vibonese. Don Iannuzzi, originario di Cardinale, giovanissimo, a soli 30 anni, era approdato proprio a Brognaturo nel settembre del 2011 per esercitare l’incarico di rettore del Santuario della Madonna della Consolazione. Ma la sua permanenza nel centro delle Serre si era rivelata complicata fin da subito, tanto che – pochi giorni fa – dopo mesi e mesi di dissidi con parte della comunità locale ha deciso di chiedere al Vescovo il trasferimento definitivo in altra sede. La situazione – a dire di molti – era ormai precipitata, tanto che il paese si era spaccato in due perfette fazioni: una a sostegno di Don Iannuzzi, l’altra totalmente avversa. Lo stesso parroco aveva denunciato di aver ricevuto più volte intimidazioni, attraverso numerose lettere e telefonate minatorie, tanto da essere ormai seriamente preoccupato per la sua incolumità fisica. Ora che il cambiamento di sede richiesto da Iannuzzi è stato accordato – in attesa di una nuova guida spirituale - rimane un paese di sicuro pronto a voltare pagina, ma con la segnaletica stradale imbrattata di nero e con l’animo ancora più logorato e diviso. 
Pubblicato in CRONACA
          PRENOTA E RISPARMIA CON GULLI' BUS                         

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno