mini VALENTI_MARCELLONella giornata di ieri, i Carabinieri dell' aliquota radiomobile, alle dipendenze del maresciallo ordinario Rosario Scala - nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati contro il patrimonio - hanno tratto in arresto in flagranza di reati Marcello Valenti, nato a Badolato ma residente a Simbario, giostraio con precedenti di polizia, in quanto ritenuto responsabile di furto aggravato di energia elettrica. Nel corso del controllo, i militari - coadiuvati dal personale dell'Enel - a seguito di una perquisizione presso l'attività commerciale di Valenti, hanno accertato che lo stesso aveva manomesso il proprio contatore, collegandosi abusivamente alla linea elettrica per alimentare i propri macchinari. L'arrestato, espletate le modalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima, così come disposto dall'autorità giudiziaria. 

 

Pubblicato in CRONACA

energia elettricaSi è tenuto nella mattinata di oggi il processo per direttissima nei confronti di C.C., 53enne allevatore di Serra San Bruno, arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della locale Compagnia, guidati dal capitano Stefano Esposito Vangone, con l'accusa di furto di energia elettrica. Il giudice, la dottoressa Rombolà, ha convalidato l'arresto e ha disposto nei confronti di C.C. - difeso dall'avvocato Michele Ciconte - l'obbligo di firma. L'uomo avrebbe, in sostanza, rotto il sigillo a monte del contatore Enel, allacciandosi dunque abusivamente, in modo tale da illuminare il piazzale antistante il terreno agricolo. Il contratto che prevedeva la fornitura di energia elettrica era stato chiuso nel lontano '97. 

 

Pubblicato in CRONACA
Venerdì, 20 Gennaio 2012 15:37

Brevi di cronaca da Vibo e provincia

mini ccarabinieri- C.D, 41enne di S. Costantino Calabro, e' stato arrestato dai carabinieri per avere manomesso il contatore dell'Enel della propria abitazione al fine di non pagare quanto dovuto per il consumo. Per sviare i sospetti della societa' elettrica non solo avrebbe murato il ponte elettrico che aveva realizzato, ma avrebbe anche fatto in modo che una parte della corrente elettrica dell'appartamento passasse comunque dal contatore.

- Intorno alle 20 di ieri sera una persona a volto coperto è entrata con in mano un coltello in un negozio di abbigliamento gestito da un 40enne cinese a Vibo Valentia. Il malvivente ha sottratto 200 euro che erano nascosti in un cassetto e si è dato alla fuga. Sul luogo sono quindi intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per individuare il rapinatore.

- Iei sera a Briatico una decina di colpi di arma da fuoco sono stati esplosi a Briatico contro la saracinesca di un officina di proprietà di un 50enne del luogo. I colpi, che hanno raggiunto anche un'auto che si trovava all'interno, pare provengano da una pistola di grosso calibro. Al lavoro i carabinieri della locale stazione che hanno avviato le indagini.

- Madre e figlio denunciati per impiego di minori nell'accattonaggio. I due, di nazionalità rumena, di 48 e 29 anni, residente a Lamezia Terme, sono stati sorpresi mentre raccoglievano l'elemosina a Vibo Marina utilizzando un altro figlio della donna, di appena 13 anni.

- L'Anas comunica che per la realizzazione di una rotatoria e di un sottopasso, a Vibo Valentia sarà chiusa la circolazione sulla statale 18 "Tirrenia Inferiore" nel tratto compreso tra i km 443,800 e 444,100. Il blocco del tratto in questione durerà da luned' 23 gennaio a lunedì 30 aprile e prevede la deviazione sulla sovrastante rotatoria. 

 

Pubblicato in CRONACA

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno