mini polizia-di-statoCosche che si consorziano, mettendo da parte vecchi e nuovi rancori in nome del bene comune. Un bene comune da milioni di euro, che spazia dal business dei parchi eolici, al traffico di stupefacenti, passando per il controllo degli appalti e il racket delle estorsioni. E’ per questo che i Vrenna-Bonaventura-Ciampà di Crotone, hanno deciso di allearsi con i Megna di Papanice. Un sistema sul quale la Dda di Catanzaro aveva messo gli occhi da tre anni. L’operazione, denominata 'Old family', è scattata stamani. 35 i soggetti finiti in manette, 250 gli agenti di polizia impegnati nell’esecuzione dei fermi. Nel provvedimento disposto dal procuratore aggiunto Giuseppe Bombardieri e dal sostituto Pierpaolo Bruni, vengono contestati i reati di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni

Pubblicato in CRONACA

mini polizia-di-stato

La Squadra Mobile di Vibo  Valentia, coadiuvata dai colleghi del commissariato di Serra San Bruno, dalla scientifica e dalle unità cinofile, sta effettuando una serie di perquisizioni e arresti nell'area delle Preserre Vibonesi, a cavallo tra i comuni di Soriano, Sorianello e Gerocarne, teatro negli ultimi tempi di alcuni omicidi. L' operazione - denominata 'Calibro 12' - è finalizzata all'arresto di due persone per possesso di armi ed, appunto, all'esecuzione di perquisizioni. Il blitz, che vede impegnati complessivamente cinquanta agenti, è scattato alle prime luci dell' alba.

Pubblicato in CRONACA

mini sabatino-piero-82Il gup di Catanzaro Assunta Maiore ierii ha emesso la sentenza di primo grado nell'ambito del processo, celebrato con rito ordinario, nei confronti di trentadue imputati accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico, armi, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti . La sentenza riguarda il procedimento scaturito dall'indagine denominata "Ghost", con la quale la Squadra mobile di Vibo Valentia, nel gennaio 2011, aveva arrestato 45 persone residenti prevalentemente nel Vibonese. L'inchiesta, coordinata dalla Dda di Catanzaro, aveva fatto luce su una vera e propria filiera della droga, che aveva la sua base operativa a Gerocarne, nell'entroterra vibonese, e che si espandeva poi sul mercato della droga anche fuori dai confini vibonesi. In totale le condanne emesse ammontano ad oltre un secolo di carcere, esattamente 101 anni e 10 mesi. Di seguito i nomi dei condannati e le pene inflitte dal giudice

Pubblicato in CRONACA

mini inps1Ancora una truffa ai danni dello Stato. La Procura della Repubbilca di Vibo Valentia ha iscritto 218 persone, per lo più falsi braccianti agricoli e responsabili di patronato, nel registro degli indagati per una truffa ai danni dell'Inps quantificata in 2,4 milioni di euro. I carabinieri hanno scoperto come in provincia di Vibo Valentia, stando a quanto risulta dalla situzione degli indagati, fiumi, torrenti, boschi ed addirittura cave fossero state adibite alla coltivazione di ortaggi e frutta. Tutti gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dell'Inps.

Pubblicato in CRONACA

mini polizia-di-statoSono in corso da stamattina 30 arresti tra Calabria, Piemonte e Toscana, tutti mirati a sgominare le cosche operanti nelle Preserre vibonesi con base ad Ariola di Gerocarne. L'operazione, coordinata dalla Dda catanzarese ed eseguita dagli agenti della Squadra Mobile del capoluogo, dovrebbe fare luce su molti delitti - tra cui anche sequestri di persona - avvenuti negli ultimi vent'anni proprio nella zona delle Preserre. I 30 soggetti a cui è indirizzato il provvedimento di custodia cautelare in carcere sono accusati, tra le altre cose, di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni e alla turbativa di appalti pubblici. Tra gli arrestati, infatti, c'è anche Michele Altamura, 42 anni, ex sindaco di Gerocarne, accusato di associazione mafiosa. L'intera operazione della Dda fa luce, in sostanza, sulla faida che ha insanguinato le Preserre e l'Alto Mesima a partire dai primi anni '90 e fino a pochi anni fa. 

Pubblicato in CRONACA

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno