tassone reggina2Il club granata calabrese rinforza il settore giovanile con una promessa del calcio di Simbario, Vitantonio Tassone (classe 2003). Il giovane talento, cresciuto nella scuola calcio Ancinale di mister Franco Gagliardi, a partire da quest’anno disputerà il campionato nazionale con la Reggina Calcio, club che negli anni scorsi ha osservato l’attaccante durante le competizioni dilettantistiche di categoria. Può ritenersi, dunque, più che soddisfatto mister Gagliardi, che dall’inizio della sua attività sportiva (1997) ha dato nuova linfa a molte squadre, tra cui anche Serrese e Sorianese, fino ad arrivare oggi a rimpinguare la rosa di un team del calibro della Reggina.

La scuola calcio Ancinale – che accoglie bambini e ragazzi nati dal 2000 al 2008, indistintamente maschi o femmine divisi per categorie, secondo la ripartizione indicata dalla Figc – negli anni è riuscita a tessere un rapporto di fiducia anche con la società del Chievo Verona, rinomata squadra del panorama calcistico nazionale, con la quale l’Ancinale può vantare un pluriennale gemellaggio. Oltre alla Reggina, anche il Chievo Verona avrebbe lanciato un occhio interessato su un paio di fuoriclasse della scuola calcio Ancinale, che presto potrebbero entrare a far parte del club del patron Campedelli. Da diversi anni ormai, forti del rapporto di fiducia con il Chievo, gli atleti di Gagliardi, durante il periodo primaverile, partecipano infatti puntualmente ad uno stage nelle strutture della prestigiosa società veronese.

Nonostante gli ottimi risultati raggiunti, «la scuola calcio Ancinale – ha detto Gagliardi – ha come obiettivo primario la socializzazione e l’aggregazione dei bambini. I responsabili tecnici che seguono i ragazzi si pongono come primo scopo quello educativo. La scuola calcio deve aiutare i bambini a crescere calcisticamente ma soprattutto umanamente».
Nel frattempo è stata inaugurata la nuova stagione sportiva, e il 17 novembre prossimo si darà inizio al campionato autunnale della categoria pulcini. Di seguito, a disputare le competizioni provinciali, saranno chiamate anche le categorie esordienti e giovanissimi. Con la speranza, che nel prossimo futuro, qualche altro piccolo campione possa emergere dalle fila della scuola calcio Ancinale.

Pubblicato in SPORT
mini allieviMister Gagliardi, supportato dal suo staff, ha fatto come ogni anno un ottimo lavoro e gli atleti dell’Ancinale possono ritenersi più che soddisfatti dei risultati ottenuti nella passata stagione sportiva.
Partiamo con la categoria Allievi. Il campionato provinciale disputato dai ragazzi di Gagliardi è stato impeccabile, infatti, l’Ancinale ha dominato il proprio girone provinciale collezionando anche il record di imbattibilità, soprattutto grazie al suo capocannoniere Michele Vallelunga.
Nonostante il punteggio pieno però, gli Allievi sono inciampati proprio alla fine, quando, disputando la finale provinciale con la squadra vincente del girone B, – ossia il Real Ionadi di mister Carchidi – hanno visto sfumare la possibilità di partecipare il prossimo anno al campionato regionale, dopo aver subìto un amaro 2-1 sul campo neutro di Vibo Marina.
Mister Gagliardi ha comunque riferito che non tutto è andato perduto, infatti la dirigenza dell’Ancinale stilerà una richiesta di “meriti sportivi” per partecipare al campionato regionale, sperando in un tentativo di ripescaggio nel caso in cui qualche squadra non dovesse partecipare.
Ad ogni modo, le comunicazioni ufficiali della Lega hanno assegnato agli Allievi dell’Ancinale la coppa disciplina, trofeo che i ragazzi conquistano a cadenza annuale.
La categoria Giovanissimi si è invece cimentata nella competizione provinciale di Calcio a 5, dove nel girone unico si è piazzata in seconda posizione, giusto dietro l’imbattibile Vibonese. Per mister Gagliardi però, la gioia più grande è arrivata dalla maturità dei propri calciatori e lo stesso c’ha tenuto fortemente a sottolineare la grandissima prestazione del fuoriclasse Tassone Ruggiero, che tra l’altro è stato capocannoniere del torneo. Anche i Giovanissimi quest’anno sono stati i più corretti del campionato, portando in bacheca la seconda coppa disciplina dopo quella degli Allievi.
La lunga serie di risultati positivi delle categorie superiori non si è però ripetuta per quella degli esordienti, che nel campionato autunnale (Fair Play) si sono posizionati a metà classifica. Gli stessi, stanno per concludere anche il campionato di primavera. Per la categoria esordienti, beata tra i ragazzi e con doti tecniche non indifferenti, importante è stata anche la presenza di Mariangela Gagliardi, che oramai da anni segue le orme del papà e disputa i campionati di categoria con la sua amata squadra.  
La grande presenza di Pulcini nel vivaio Ancinale ha portato lo staff tecnico della squadra alla nascita di due formazioni per i campionati della suddetta categoria. Nella rosa, presente anche la promessa femminile Gallace Laura. I Pulcini A e B si sono classificati rispettivamente al primo e al secondo posto nella fase del torneo autunnale ed hanno collezionato invece un ex equo al torneo primaverile. Tra le piccole promesse di Gagliardi è importante sottolineare la presenza di Vitantonio Tassone, pulcino nelle grazie della Reggina, che quest’anno sicuramente sarà convocato a disputare il campionato nazionale della categoria esordienti con la squadra dello Stretto. Tra gli altri, elementi portanti della categoria pulcini, Manno Bruno, Monteleone Manuel, Callà Angelo, Pasquino Samuele e e il goleador Salvatore La Rizza, sempre a segno nelle competizioni ufficiali.
I Primi Calci, ancora agli inizi della loro attività calcistica, hanno preso parte alla Festa Provinciale dei Piccoli Amici, tradizionale evento durante il quale i piccoli calciatori vengono coinvolti in varie attività tecnico-ludiche.
Come ogni anno, l’avventura dei campioni di mister Gagliardi viene coronata dal viaggio a Verona (16-21 maggio), dove l’Ancinale si reca per incontrare la società gemellata del Chievo. Per l’occasione, tutto il team ha assistito allo stadio alla partita di Serie A Chievo-Inter, a due passi dal grande Luciano (che ancora qualcuno ricorda come Eriberto!) intento a tifare per la propria squadra col resto degli Ultras.
Nel rispetto dei rapporti umani e dello sport in generale, l’Ancinale ha incontrato anche i “nemici” (si fa per dire!) dell’Hellas Verona. Matteo Bianchetti e Ivan Alexis Pillud sono stati disponibilissimi a passare un po’ del loro tempo con le giovani promesse calabresi del Calcio.
 
A breve, l’inizio della prossima attività sportiva, con la scuola calcio Ancinale che ha inaugurato la nuova stagione aderendo di già all’edizione 2014-15 de I Giovani Calciatori, l’album di figurine per scuole calcio più famoso del Sud Italia, firmato FigurOne.  
 
Clicca sulle immagini per ingrandirle
 
mini ancinale_a mini foto_di_gruppo_gardaland
mini eso mini ancinale_b
mini derby__pulcini mini verona_pulcini
mini Manno_Bruno_e_Samuele_Pasquino
 
 
Pubblicato in SPORT
Giovedì, 11 Luglio 2013 16:48

Asd Ancinale, bilancio di fine stagione

mini una_formazione_cat._allieviAnche quest'anno si arricchisce la bacheca dell'Asd Ancinale. Il sodalizio sportivo di mister Franco Gagliardi ha dato ancora una volta dimostrazione delle proprie qualità vincendo il campionato della categoria allievi (girone A) e ottenendo di conseguenza "l'argento" a livello provinciale, nella disputa agonistica per ottenere un posto (sfumato di poco) nel campionato regionale.
 
Per mister Gagliardi lo stesso identico risultato è arrivato dalle fila degli esordienti, che disputando il campionato di "Calcio a 5" (girone B) hanno letteralmente surclassato gli avversari ottenendo 10 vittorie su 10, non riuscendo però a superare, anche questa volta, lo status di vice a livello provinciale di conseguenza allo scontro con le squadre campioni degli altri gironi. Oltre all'ottima prestazione tecnica che li ha fatti raggiungere il primo posto nei rispettivi campionati, i ragazzi dell'Asd Ancinale si sono distinti per la correttezza sul campo, dimostrandosi inoltre dei veri campioni in fatto di disciplina.
 
"Fatiche sportive" a parte, i ragazzi dell'Ancinale hanno avuto modo nella passata primavera di superare i confini regionali per arrivare come ogni anno a Verona, presso la sede dei "cugini" del Chievo, società alla quale sono affiliati da lungo periodo grazie soprattutto alla serietà dimostrata negli anni. Qui, le categorie pulcini dell'una e dell'altra squadra si sono confrontate in una sfida amichevole che però ha visto trionfare i padroni di casa. In più, gli atleti guidati da mister Gagliardi hanno assistito all'incontro di campionato Chievo vs Genoa del 28 aprile 2013 e agli allenamenti della squadra femminile di Serie A dell'Hellas Verona.
 
La stagione sportiva dell'Ancinale si è dunque conclusa lo scorso giugno con l'appuntamento annuale del Sila Summer Camp - importantissima vetrina per il calcio dilettantistico data la presenza di osservatori e personalità dello sport professionistico - e con la partecipazione alla festa dei Piccoli Amici tenutasi qualche a Marina di Nicotera.
 
Nonostante l'enorme importanza del successo nelle competizioni, mister Gagliardi ha voluto sottolineare che "il progetto della scuola calcio Ancinale si fonda essenzialmente su esperienze sportive e sociali che offrono a bambini e ragazzi l’opportunità di crescere in serenità ed equilibrio. Non bisogna mai dimenticare - ha continuato - che il nostro è un territorio in cui si contano numerosi minori a rischio e che l’integrazione sociale sta alla base del processo educativo: dunque il primo obiettivo è quello di avvicinare i ragazzini e le loro famiglie al Calcio, inteso come scuola di sport e di vita".
 
Per i soddisfacenti risultati ottenuti, lo staff ci tiene a porgere i propri ringraziamenti a tutti i genitori che ogni anno permettono ai propri figli di partecipare al progetto sportivo dell'Asd Ancinale. 
Pubblicato in SPORT

 

mini rubinetto

Quante promesse ancora dovremo sentire prima che qualcuno prenda seriamente per mano la situazione riguardante la non potabilità dell' acqua? E quante, ancora, ne faranno i nostri politici che, ad ogni appuntamento elettorale, pur di accaparrare qualche voto utile alla conquista della tanto aspirata poltrona, sprecano del tempo prezioso, piuttosto che fare proclami che alla fine, si sa, non potranno mai mantenere? Molti Comuni, non soltanto Serra, utilizzano l'acqua proveniente dal bacino dell' Alaco. Anche la città capoluogo di provincia. 
Pubblicato in POLITICA

mini Asd_AncinaleNuovo obbiettivo raggiunto per l’Asd Ancinale di mister Gagliardi. Dopo aver vinto il campionato di Calcio a 5 categoria Giovanissimi - all’interno di uno dei tre gironi della delegazione distrettuale di Vibo - i ragazzi di Gagliardi sono usciti vittoriosi dal triangolare provinciale contro i Bulldog della città capoluogo e la Junior Tropea, rispettivamente allenate dai mister Blandino e Stumpo.

Nel primo match contro i Bulldog i ragazzi dell’Ancinale hanno dimostrato subito la loro superiorità imponendosi con un largo 7 a 1. Nonostante nella seguente partita dei Bulldog contro la Junior Tropea si esordisse con un inizio più equilibrato, i calciatori di Stumpo ne sono usciti con un 6 a 2 a favore. A suggellare il trionfo, nuovamente l’ottima prestazione tecnica dei Giovanissimi dell’Ancinale che hanno superato con un 5 a 2 la formazione di mister Stumpo.

In palio? La finale regionale contro le vincitrici delle delegazioni distrettuali di Rossano e Catanzaro che si giocherà il 26 aprile prossimo con quadrato da gioco ancora da destinarsi tra il palazzetto dello sport del quartiere Corvo di Catanzaro o la struttura sportiva di S. Elia di Pentone.

Per aggiudicarsi il primato regionale ogni partita avrà la durata di 30 minuti. Il calendario delle gare finali prevederà il primo match alle ore 17, durante il quale si scontreranno le squadre delle delegazioni di Rossano e Catanzaro. La perdente affronterà l’Asd Ancinale. Di conseguenza la finale si disputerà tra le formazioni vincenti.

Una prova importante per la squadra di mister Gagliardi, che nel tentativo di confermare la positiva stagione dell’Asd Ancinale, proverà ad aggiudicarsi il titolo regionale dei Giovanissimi Calcio a 5.

«Questa per me è una grande soddisfazione, - ha dichiarato l’allenatore dell’Ancinale - anche perché se non dovessimo vincere, possiamo meritatamente sostenere di essere tra la 3 squadre più forti della Calabria». In chiusura, Gagliardi ha rinnovato la sua soddisfazione sostenendo: «I ragazzi hanno dimostrato grandissima capacità nel discernere le peculiarità del calcio a 11 da quelle del calcio a 5. È bello per un allenatore riscontrare nei propri calciatori una certa maturità tecnica… I Giovanissimi, abbandonato il percorso della scuola calcio, cominciano a sentirsi padroni del proprio ruolo e delle proprie capacità».

Ad ogni modo, la tensione che in questi giorni i ragazzi di Gagliardi provano per la finale regionale di Calcio a 5, viene subito alleviata dall’emozione per le partite amichevoli che gli stessi disputeranno a fine mese con il settore giovanile del Chievo Verona. Nel programma è previsto anche lo scontro di serie A Chievo - Roma.

Pubblicato in SPORT
Sabato, 07 Gennaio 2012 20:34

Serra, così si fa!

mini 193663_1782892585662_1639899803_1695483_8014536_oSERRA C/5 – AMANTEA     5 – 4
SERRA C/5: Carrera, Ciconte A. Ciconte B. Ciconte D., De Caria G., De Caria F., De Padova, Capone, Zaffino, Squillacioti, Tino, Albano. All.: Pisani
AMANTEA: Petralia, De Luca, Motolese, Gagliardi, Fazio, Suriano, Furano, Provenzano, Delizia, Forte, Pagliaro. All.: Prati
MARCATORI: Furano (3 – A), Gagliardi (A), De Caria F. ( S - 2), De Caria G. (S), Zaffino (S), Tino (S)
SERRA SAN BRUNO – E’ proprio in caso di dire: finalmente! Il Serra del presidente Claudio Pisani, infatti, riesce nell’intento di riscattare la sconfitta di Locri ed a centrare la seconda vittoria stagionale, dopo quella ottenuta ad ottobre, sempre in casa, contro il Città di Rende. Prestazione positiva per il quintetto serrese che, con questi tre punti, approfitta del passo falso del Citrarum e si porta in terz’ ultima posizione. Ma veniamo alla cronaca del match. Pronti, via ed i bianco blu vibonesi si portano subito in avanti alla ricerca del gol grazie al solito De Caria Gregorio che impensierisce più volte l’estremo difensore cosentino con tiri da fuori. Nonostante la supremazia dei primi minuti, però, l’ Amantea alla prima occasione degna di nota passa con Furano. Nemmeno il tempo di festeggiare ed il Serra pareggia i conti con De Caria G., servito da Ciconte. Dieci minuti più tardi, è sempre l’ Amantea ad andare in rete grazie al solito Furano. Al 21’ De Caria Francesco porta di nuovo i suoi sul 2 a 2. Al 23’ nuovo affondo ospite con Gagliardi ma, quasi allo scadere, De Caria F. manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 3 a 3.  Nella ripresa, il quintetto vibonese si porta subito in avanti alla ricerca del gol che arriva al 7’ grazie a Zaffino. Al 19’, poi, Tino raddoppia le marcature e, quasi allo scadere, l’ Amantea accorcia le distanze con Furano.  Risultato finale: Serra batte Amantea 5 a 4.

 

Pubblicato in SPORT

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno