mini Tonno-Callipo-tifoseriaLa Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia domani pomeriggio (fischio d’inizio ore 18) sarà impegnata sul campo della matricola lombarda. Dopo la vittoria ottenuta in casa contro il Tuscania, Forni e compagni vanno a caccia del primo brindisi fuori casa per dare continuità sia nelle prestazioni che nei risultati. Il palleggiatore dei giallorossi, Jack Sintini, presenta la gara: "Stiamo lavorando bene. La vittoria contro Tuscania ci ha dato fiducia e maggiore consapevolezza. Siamo sulla strada giusta e carichi per la trasferta di Brescia"

La formazione di coach Fefè De Giorgi a caccia della seconda vittoria consecutiva in campionato dopo il successo ottenuto sul Tuscania. Da una neopromossa all’altra: domani i giallorossi scenderanno sul campo di un’altra, la Centrale Mcdonald’s Brescia. La guida al match:

QUI TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA Dopo la vittoria conquistata in casa contro il Tuscania, i giallorossi di coach Fefè De Giorgi ripartono con rinnovato slancio ed entusiasmo. Ad attendere Forni e compagni un’altra trasferta (la seconda più lunga del campionato) sul campo di un’altra compagine neopromossa, la Centrale Mcdonald’s Brescia. La gara casalinga di domenica scorsa contro la formazione laziale ha messo in mostra una squadra che aveva tanta voglia di cancellare il ko all’esordio di Ortona e di ben figurare per la prima volta davanti al pubblico di casa. Si sono intravisti notevoli passi in avanti sul piano del gioco e della coesione di gruppo in un match che è servito non solo a mettere in cascina i primi tre punti della stagione, ma anche per aumentare l’autostima e il morale all’interno dello spogliatoio. Coach Fefè De Giorgi chiede continuità di prestazioni e di risultati ai suoi ragazzi. Tutti a disposizione del tecnico salentino ad eccezione ancora dell’infortunato Paoli sempre fermo ai box. Jack Sintini traccia la linea da seguire: "Andiamo a Brescia carichi di più positività dopo la bella vittoria qui in casa con Tuscania. Stiamo crescendo, andiamo lì con tanta fiducia decisi a fare bene. Stiamo lavorando molto bene secondo me già da un po’ di tempo, ad Ortona – ha sottolineato il palleggiatore giallorosso - non eravamo riusciti a mettere in campo per tutta la partita il valore reale che abbiamo. La vittoria ci dà morale, consapevolezza e fiducia e ci fa credere nel lavoro che stiamo facendo, che siamo sulla strada giusta". Un campionato che, dopo le prime due giornate, non vede nessuna squadra a punteggio pieno: "All’inizio ci può stare, nessuna squadra ha trovato la quadratura giusta, i valori reali si vedranno più avanti. Penso che per quello che ci riguarda dobbiamo pensare molto a noi stessi e guardare al nostro gioco indipendentemente dall’avversario che ci troveremo di fronte. Occhi puntati sulla partita di Brescia e cerchiamo sempre di migliorare".

QUI CENTRALE MCDONALD’S BRESCIA Una delle peculiarità più interessanti della compagine bresciana è quella relativa all’estrazione geografica dei propri atleti. Su 16 pallavolisti componenti la rosa della formazione lombarda, ben 11 sono nativi del capoluogo di provincia bresciano. Una forte territorialità che permette al sodalizio presieduto da Giuseppe Zambonardi di fare affidamento su un vivaio florido sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo. Brescia è ritornata in Serie A dopo 12 anni dall’ultima volta in cui disputò la Serie A2 nella stagione 2001-2002 (all’epoca la squadra era la Gabeca Brescia del presidente Gabana). Oggi il team lombardo si affaccia nuovamente alla grande pallavolo con uno spirito battagliero e con l’obiettivo preciso di riportare saldamente la città di Brescia nell’olimpo della pallavolo italiana. Il ritorno in Serie A è culminato con un esordio in campionato negativo con la sconfitta casalinga rimediata contro l’altra neopromossa Reggio Emilia. Ma già alla seconda giornata, la squadra di coach Roberto Zambonardi ha sfiorato l’exploit in trasferta su un campo ostico come quello di Castellana perdendo la partita solo al quinto set. Mattatore della sfida è stato l’opposto Paoletti, top-scorer del match con 26 punti (39 punti totali per la bocca di fuoco bresciana nelle prime due partite di campionato). Al palleggio c’è Davide Quartarone, regista siciliano con trascorsi in A2 e A1 e che nella stagione 2011-2012 giocò a due passi da Vibo Valentia (in B1 a Pizzo con la Pubbliemme Group Volley Pizzo). In posto 4 giostrano Rodella  e Bellini (anch’egli con trascorsi in A2 a Segrate), mentre al centro troviamo Signorelli e Agnellini. Il libero è Enrico Peli, classe 1985, atleta esperto con tanti campionati di A2 alle spalle tra Bologna e Reggio Emilia.

Dirigeranno l’incontro i signori Roberto Pozzi di Alessandria (in Serie A dal 2010) e Massimo Piubelli di Soave (VR) (in Serie A dal 2008).

 

Pubblicato in SPORT

mini Tonno-Callipo-tifoseriaRiceviamo e pubblichiamo

Prosegue con un buon ritmo la preparazione atletica dei giallorossi. Sotto la sapiente regia di coach Fefè De Giorgi il gruppo sta iniziando a carburare ed allenarsi con intensità e determinazione. Tra i veterani della compagine giallorossa c’è il centrale Marcello Forni, alla sua terza stagione con la maglia della Tonno Callipo: "Io credo in questo progetto. Mi piace definire il gruppo con due aggettivi: positivo e solido"

Giallorossi al lavoro sul campo e in palestra senza soste. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia si sta allenando con intensità e con la giusta carica in quella che è la seconda settimana di lavoro per la truppa giallorossa. Sotto la sapiente regia di coach Fefè De Giorgi prosegue la preparazione atletica dei giallorossi. Oggi pomeriggio seconda seduta tecnica della settimana con l’allenamento che si è svolto in due tranche con il gruppo diviso in due tronconi e con un lavoro specifico sui fondamentali di ricezione, attacco, difesa e muro. All’interno del quartier generale giallorosso c’è la giusta dose di entusiasmo e a confermarlo sono le parole di uno dei veterani del gruppo, quel Marcello Forni che si appresta a disputare la sua terza stagione con la maglia della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

"Io credo in questo progetto – ha affermato il centrale classe 1980 – nelle parole del presidente Pippo Callipo, del tecnico Fefè De Giorgi e del direttore Chico Prestinenzi che mi ha contattato chiedendomi se ero disponibile a rimanere ancora qui. Credo fortemente nella qualità tecnica della squadra, gli stimoli sono quelli di sempre, se non di più. Non si tratta di un tuffo nel passato quello di andare a giocare il campionato di A2, ma un tuffo nel futuro perché qui ci sono tutte le condizioni tecniche ed ambientali per far bene. Abbiamo iniziato a lavorare – ha proseguito Marcello Forni – con la giusta mentalità e lo spogliatoio è già compatto. Mi piace definire questo nuovo gruppo con due aggettivi, semplici, ma indicativi: siamo un gruppo positivo, solido".

Quello di oggi è stato il secondo giorno di preparazione atletica della seconda settimana. Al mattino gruppo in piscina, mentre, come evidenziato in precedenza, la seduta pomeridiana è stata improntata al lavoro con la palla con esercizi specifici a livello individuale. Domani il gruppo svolgerà una seduta pesi mattutina, mentre giovedì 4 altra doppia seduta: al mattino in piscina e nel pomeriggio seduta tecnica. Venerdì 5 settembre altra doppia seduta con i pesi al mattino, mentre il pomeriggio sarà dedicato nuovamente alla tecnica.

UFFICIO STAMPA TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA

 

Pubblicato in SPORT

mini serrese2104Termina in parità il secondo impegno stagionale della Serrese nel campionato di Prima categoria. Gli uomini di mister Amoroso sono stati fermati fuori casa dalla Stilese. Il risultato, alla fine, rispecchia quanto fatto vedere in campo da entrambe le formazioni. Passano in vantaggio gli ospiti verso la fine del primo tempo con Valente ma, ad inizio ripresa, la Stilese pareggia i conti. Quasi nei minuti finali, Andreacchi ha l'occasione giusta per regalare il successo ai biancoblu, ma non concretizza. Più aggressiva e determinata la Stilese, mentre la Serrese non ha ingranato la marcia per come avrebbe dovuto. Secondo risultato utile consecutivo, dunque, per Piccolo e compagni, dopo il netto successo all'esordio nel derby contro il Chiaravalle. 

Pubblicato in SPORT
Sabato, 13 Ottobre 2012 16:24

Il Prisma/31. Pentedattilo

mini IMG_0136_800Il Prisma (rubrica fotografica settimanale a cura di Filippo Rachiele).

La copertina della rubrica si intitola "Pianoforte".

"C'è a chi piace suonare, a chi cantare e a chi scrivere libri a me piace scattare foto..." 

 


Pubblicato in CULTURA

mini rocco_larizza_manifestazioneSERRA SAN BRUNO - "Grazie al lavoro svolto in un anno e mezzo dalla giunta regionale, dal presidente Scopelliti e dal presidente della terza commissione sanità on. Nazzareno Salerno, il cosiddetto Tavolo Massicci ha sbloccato 220 milioni di euro spettanti alla sanità calabrese. Questo è quanto proclamano Scopelliti e Salerno, continuando a dire che la strada intrapresa è quella giusta e dimenticandosi dei tagli fatti e dei disagi creati ai cittadini calabresi". Lo afferma Rocco Larizza, vicepresidente del Comitato civico Pro-serre, che ha cuore le sorti dell’ospedale di Serra San  Bruno ormai sulla via della chiusura, e che in una nota intende porre l’attenzione "su come molti pazienti che rivolgendosi al pronto soccorso di vari ospedali calabresi sopratutto nel vibonese, e in particolare presso il nosocomio di Serra San Bruno, con varie patologie più o meno gravi, si sono sentiti dire che nella nostra regione non c’erano posti letto". A questo punto, "rivolgendomi al presidente Regione Calabria e della Commissione sanità chiedo di uscire dalla campana di vetro del palazzo regionale, e di prendere atto dei disagi causati dalle loro scelte. Una volta ci si curava fuori per scelta ora ci vieni mandato per mancanza di posti letto. Bisogna cambiare la strada. Quanti ospedali chiuderanno ancora per ottenere la rimanenza della premialità? C’è bisogno di un po’ di umanità ed è necessario toccare con mano i veri bisogni dei cittadini. Stesso discorso per quanto riguarda i malati terminali che non trovando posti letto non usufruiscono delle cure necessarie per diminuire le atroci sofferenze. Invece con la chiusura dei punti nascita si è creato disagio alle donne che per tutta la gravidanza devono fare via vai dagli studi privati dei medici che lavorano nelle strutture pubbliche". Secondo l’attivista sarebbe necessario incontrare Scopelliti affinchè "ascolti le nostri ragioni; non si può chiudere i presidi pubblici soprattutto quelli di montagna per poi finanziare le cliniche private per creare clientelismi e favorire imprenditori amici. Vi ricordo che la sanità è un diritto di tutti, e noi cittadini paghiamo le tasse per questi servizi". L’invito è quello a rimboccarsi le maniche: "Lavorate nella giusta direzione senza causare altri disagi ai cittadini. Noi cittadini rappresentanti dei comitati civici non chiediamo altro che i nostri diritti, i meriti li lasciamo a voi se saprete fare il vostro dovere e l’interesse delle popolo che vi ha votato".

 

(articolo pubblicato su Il Quotidiano della Calabria)

Pubblicato in POLITICA

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno