mini palagalloE’ durato pochi minuti l’incontro tra Futsal Catanzaro e Futsal Serra, valido per la sesta giornata di ritorno del campionato di serie D, girone B, e che si sarebbe dovuto disputare ieri al PalaGallo di Catanzaro. Il direttore di gara, però (il signor Pedullà, della sezione di Locri), ha deciso di sospendere l’incontro perchè avrebbe ricevuto un’aggressione da parte di un giocatore locale.

La partita, comunque, era iniziata bene per il team di mister Pisani, avanti di due gol dopo appena cinque minuti. Apre le marcature Domenico Zaffino al 2?: rimessa laterale di Ciconte dalla destra, palla che attraversa tutta l’area di rigore ed al numero 2 biancoverde, ben appostato sul secondo palo, non rimane altro che depositare la palla in rete per il momentaneo 1 a 0. Il raddoppio non tarda ad arrivare e lo firma Ciconte.

Da qui in avanti succede l’inverosimile: il direttore di gara espelle due giocatori del Futsal Catanzaro. In tre contro cinque, Albano realizza un calcio di punizione a porta sguarnita in modo tale da ristabilire la parità numerica: in sostanza, quando una squadra si trova in inferiorità numerica e la compagine avversaria va in rete, automaticamente si ristabilisce la parità in campo.

Al gol di Albano, i giocatori del Futsal Catanzaro fanno riprendere il gioco, ma l’arbitro decide di recarsi negli spogliatoi perchè, a suo dire, non è più in grado di proseguire l’incontro.

Con molta probabilità, dunque, arriverà la vittoria a tavolino per il Futsal Serra, anche se comunque bisogna attendere la decisione del giudice sportivo, che arriverà giovedì pomeriggio.

 

Pubblicato in SPORT
mini ags_sorianoA cinque giornate dal termine, i giochi per quanto riguarda la vittoria del campionato sono quasi fatti. Il Soriano è la squadra destinata ad effettuare il salto di categoria. Più complicata, invece, la questione relativa agli spareggi salvezza. Una marcia sorprendente quella dei rossoblu, culminata da ventitre successi, due pareggi e zero sconfitte. Media impressionate, se si considerano le sessantadue reti realizzate in ventincinque partite e soltanto dodici subite. Il Soriano di mister Baroni sorprende tutti. I pronostici di inizio campionato, dunque, sono stati ampiamente rispettati. La squadra del presidente Mangiardi, infatti, era considerata tra le favorite per la vittoria finale del campionato. Detto, fatto. I rossoblu hanno macinato successi su successi, mostrando anche di saper offrire un buon calcio, nonostante la categoria. Merito di Baroni, certo. Ma anche della dirigenza, che ha saputo costruire un organico composto da giovani promettenti e da giocatori che hanno già accumulato una certa esperienza alle spalle (da Baroni a Pagano, passando per i vari Romeo, Nesci, Giurlanda, Macrillò, Marturano e Calvetta). Il merito, però, va anche alla tifoseria, che ha sempre dimostrato di essere vicina alla squadra, sia in casa che in trasferta. Un sogno che si realizza, dunque, quello di disputare un campionato di Promozione. Un sogno che aspettavano da tempo a Soriano e che, finalmente, tra qualche giorno potrà avverarsi. Nell'ultimo incontro disputato,  Giurlanda e compagni hanno superato facilmente il fanalino di coda Galatro per 3 a 0. Il match di domenica scorsa è stato praticamente un monologo per la squadra del presidente Mangiardi, che non ha mai avuto problemi nel portare a casa i tre punti. Basti pensare che il vantaggio arriva dopo appena trenta secondi di gioco con Camillò. Poco prima della mezzora Romeo firma il momentaneo 2 a 0. Nella ripresa, mister Baroni fa esordire anche il secondo portiere, Carrera e decide di effettuare subito i cambi a sua disposizione. Al 13‘, i rossoblu chiudono l’incontro grazie a Macrillò, bravo a mettere fuori gioco un avversario e ad insaccare sul secondo palo. 
 
 
Di fronte a questa macchina da gol, nulla ha potuto, invece, il Filogaso. Imineo e compagni hanno si cercato di mantenere il passo della capolista, non riuscendoci però. Non tanto per demeriti propri. Quanto piuttosto per la straordinaria cavalcata della squadra di mister Baroni. A Pianopoli, la vice capolista soffre più del previsto, riuscendo comunque a conquistare l’intera posta in palio, grazie al solito Imineo.
 
 
Diverso, invece, il discorso per la Serrese. Dopo un girone d'andata tra alti e bassi, i biancoblu hanno assaporato il gusto dei risultati utili per gran parte del girone di ritorno. Unica nota negativa, la sconfitta per 3 a 1 sul campo del Filogaso. Domenica l’undici di mister Megna avrebbe dovuto affrontare il Campora. Il forte vento, però, ha costretto il direttore di gara a rinviare l’incontro. 
 
 
 Lotterà per evitare i playout, infine, il Marina di Nicotera. Salvo miracoli dell'ultim'ora, infatti, i vibonesi dovranno giocarsi la permanenza in Prima categoria negli spareggi salvezza. A dimostrazione di ciò, lo scialbo 0 a 0 maturato in casa contro il Real Pianopoli.
 
 
(foto di Nicola Ciurlia)
Pubblicato in SPORT

mini serrese cSERRA SAN BRUNO – E’ durato poco più di quindici minuti l’incontro tra Serrese e Nuova Pontegrande, valido per la ventiquattersima giornata del campionato di Prima Categoria girone "C". Gli ospiti, infatti, si sono presentati al comunale "La Quercia" con soli sette giocatori ed, intorno al 15’ della prima frazione, a causa di infortunio che ha colpito un giocatore catanzarese, il direttore di gara è stato costretto a sospendere l’incontro, visto il residuo numero di elementi in campo tra le fila della Nuova Pontegrande. Fino a quel momento, i bianco blu di mister Rolando Megna erano  in vantaggio per tre a zero, grazie alle marcature di Mazzitelli, Iorfida e Greco. A questo punto, bisognerà attendere la decisione del giudice sportivo che, sicuramente, decreterà la vittoria dei vibonesi. Mercoledì, intanto, Piccolo e compagni recupereranno l’ incontro con il Santa Caterina, vittorioso nell’anticipo di sabato per 4 a 2 contro l’ Amaroni. Domenica prossima, invece, la Nuova Pontegrande ospiterà il Caulonia, in piena lotta per evitare la lotteria dei  playout.
SERRESE – PONTEGRANDE    3 - 0

SERRESE: Piccolo, Pantano, Miletta, Zaffino, Carchedi, Monaco, Greco, Oppedisano, Campisi, Mazzitelli, Iorfida. In panchina: Vellone, Febbraro, Callà, Contartese. All.: Megna
N.PONTEGRANDE: Nisticò, Canino, Bevilacqua, Brunetti, Mancuso, Caracciolo, Scalzo. All.: Procopio
ARBITRO: Prisma di Crotone
MARCATORI: 7’ pt Mazzitelli, 9’ pt Iorfida, 10’ pt Greco
NOTE: spettatori 100 circa. Ammoniti: Canino (NP). Partita sospesa al 15’ pt quando un giocatore della squadra ospite è uscito per infortunio costringendo la Nuova Pontegrande a rimanere con soli sei uomini in campo.
Pubblicato in SPORT

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno