mini puntodonna«Intervenire sulla riqualificazione del ruolo della donna da un punto di vista culturale, sociale, economico». E' questo in sintesi l'obiettivo che si prefigge di raggiungere il progetto “Punto Donna”, costituito da un ciclo di seminari sulla creazione e gestione d'impresa, che prenderà il via lunedì prossimo, presso la sede della Comunità Montana a Serra San Bruno. Si tratta di un'iniziativa che nasce da un'approfondita analisi della situazione sociale, culturale ed economica del nostro territorio, nel quale la donna, troppo spesso, viene relegata ad attività marginali che, alla fine, vanno a svantaggio non solo nei confronti della donna stessa, ma anche della famiglia e della società.

Le lezioni saranno tenute da professionisti del settore e saranno concentrate sulla creazione di un'impresa, nonché sulla sua gestione. Lo scopo è anche quello di stimolare i giovani ad essere non solo soggetti in cerca di un impiego, ma artefici anche di opportunità lavorative. Durante i corsi, si alterneranno anche nozioni di comunicazione pubblicitaria multimediale ed esperienze dirette di imprenditori locali.

Il ciclo, quindi, prenderà il via lunedì 1 dicembre, per poi concludersi martedì 9. Sarà riservato principalmente ai paesi che fanno parte della Comunità montana - vale a dire Brognaturo, Capistrano, Fabrizia, Filadelfia, Mongiana, Monterosso Calabro, Nardodipace, Polia, San Nicola da Crissa, Serra San Bruno, Simbario, Spadola e Vallelonga – ma, ovviamente, potranno partecipare anche coloro i quali risiedono in un altro comune. Il corso è gratuito e, per potersi iscrivere, basta collegarsi sul sito internet www.puntodonnaserre.it. Prevista la presenza del prof. Jacques Guenot, già ordinario di Geometria all'Università della Calabria, e del prof. Yaroslav Sergeyev, matematico russo e professore ordinario di Analisi Numerica presso il Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell’Università della Calabria.

 

Pubblicato in CRONACA

scuolaelementareA causa di alcuni lavori in via di svolgimento presso l’istituto A. Tedeschi del plesso scolastico di "Terravecchia", a Serra San Bruno, gli alunni dovranno effettuare le prime lezioni dell’anno didattico nell’edificio afferente alla scuola media. Il provvedimento, secondo quanto comunicato ieri in un incontro tra la dirigente scolastica, Maria Viscone, il sindaco, Bruno Rosi ed i genitori degli alunni, dovrebbe protrarsi esclusivamente, salvo ulteriori complicazioni, per le prime quattro settimane dell’anno scolastico che avrà dunque inizio il prossimo lunedì 15 settembre.

A tal proposito, proprio la dirigente scolastica, Maria Viscone, dando seguito ad un’ordinanza odierna emanata dal sindaco Bruno Rosi in merito alla presa d’atto dei lavori di «riqualificazione dell’edificio scuola elementare A. Tedeschi», ha diramato – all’attenzione dei genitori e del corpo docente – il calendario ufficiale attraverso il quale saranno organizzate le lezioni dell’istituto Comprensivo di Serra San Bruno. In riferimento, dunque, al calendario proposto, le classi di scuola primaria del plesso di “Terravecchia” frequenteranno le lezioni nei locali della scuola media per il periodo che va da lunedì 15 settembre al successivo mercoledì 15 ottobre, le lezioni saranno effettuate nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.00 fino alle 19.00. Mentre, gli alunni della scuola dell’infanzia, sempre del plesso di “Terravecchia”, frequenteranno le lezioni nella scuola dell’infanzia del plesso di “Spinetto”, da lunedì 15 settembre a mercoledì 15 ottobre, dalle 8.20 alle 13.20. Ne consegue che le lezioni degli alunni della scuola media resteranno invariate per sede ed orario, ossia dalle ore 8.20 alle 13.20.

Riepilogando:
L’orario delle lezioni dell’Istituto comprensivo A. Tedeschi di Serra San Bruno seguirà il seguente calendario:

-          Scuola dell’infanzia, plesso di Spinetto: dalle ore 8.20 alle ore 13.20;
-          Scuola primaria plesso di Spinetto: dalle ore 8.20 alle ore 13.20;
-          Scuola media: dalle h. 8.20 alle ore 13.20;
-          Scuola primaria plesso di Terravecchia, dal 15 settembre al 15 ottobre, presso la scuola media dalle ore 14.00 alle ore 19.00.

 

Pubblicato in CRONACA
damiano schiafoneUna separazione mai accettata. Sarebbe stato questo il motivo che avrebbe spinto Damiano Schiafone, 47enne di Rivoli ma originario di Serra San Bruno, ad accoltellare l'ex moglie, Barbara Cappello, di 45 anni, e a suicidarsi buttandosi sotto un treno. Un gesto inaspettato, quello del giovane, padre di due figli piccoli, che ormai da tempo aveva deciso di lasciare la nostra cittadina per trasferirsi al Nord, in cerca di un lavoro e di un futuro da dare ai propri figli. Lavoro che, pian piano, Damiano era riuscito a coltivarsi, mettendo in piedi una carrozzeria con il fratello. Lunedì scorso, però, è successo l'irreparabile. 
Pubblicato in CRONACA

mini a3Dalle 21 di sabato 28 giugno alle 6 di lunedì 30 giugno il tratto dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria compreso tra gli svincoli di Vibo Valentia/Sant'Onofrio e Rosarno, sarà chiuso per lavori in entrambe le direzioni. È quanto comunica l'Anas in una nota: "Il provvedimento, comunicato preventivamente alle istituzioni locali - si legge nella missiva - si rende necessario per consentire le attività di varo dell'impalcato di due nuovi cavalcavia, nell'ambito dei lavori di completamento della nuova autostrada. Nelle ore di chiusura i veicoli diretti a sud potranno uscire allo svincolo di Sant'Onofrio, proseguire lungo la strada statale 18 con rientro in autostrada allo svincolo di Rosarno. Percorso inverso per i veicoli in direzione nord. Nel provvedimento sono previste anche le chiusure della rampa di accesso in carreggiata Sud dello svincolo di S.Onofrio, dello svincolo di Serre esclusa la rampa di ingresso in carreggiata Nord, dello svincolo di Mileto e della rampa di accesso in carreggiata Nord dello svincolo di Rosarno"

 

Pubblicato in CRONACA
Lunedì, 28 Ottobre 2013 13:55

Serra, celebrati i funerali di Silvana Ricca

 

mini silvanariccaSERRA SAN BRUNO – Commozione e tanti fiori. I funerali di Silvana Ricca, la 55enne deceduta all’alba di lunedì scorso a causa di un presunto caso di malasanità per il quale indaga la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, si sono celebrati ieri pomeriggio nella Chiesa Matrice. Quella “madre di tutte le chiese” che ha accolto in grembo una figlia sfortunata, dal destino beffardo e crudele e che, nella penombra dell’Eucaristia, ha soffocato il singhiozzo dei pochi che di Silvana Ricca ne hanno conosciuto la storia e la profonda umanità. La signora Silvana era catanzarese e per quell’equivoco della ragione che si chiama amore, si era trasferita nella cittadina della Certosa, dando alla luce due figli. Ma la sua vita, sin dalla giovinezza, fu segnata dall’insulto di quella malattia che, prende compagne di giochi e restituisce incubi e fantasmi. Così, per un fragile vascello come lei, affrontare la burrasca della vita fu terribile, ogni giorno il peso dell’anima, ogni giorno un nuovo giorno da buttare nella pattumiera. Poi la svolta ed un bagliore di luce. 

Pubblicato in CRONACA

 

mini SSL20424SERRA SAN BRUNO - Avrebbe più volte minacciato la vicina di casa e, dopo reiterati atteggiamenti, è stato tratto in arresto per il reato di stalking dai carabinieri della locale Compagnia, guidati dal capitano Stefano Esposito Vangone. A finire in manette è stato Leonardo Politi, 37enne di Serra, reo di aver perseguitato una donna, R.B., 31 anni del luogo. Politi è già noto alle forze dell'ordine, perchè tratto già in arresto nove anni fa per danneggiamenti a colpi di arma da fuoco nei confronti di alcuni distributori. Non solo: oltre alle minacce, infatti, avrebbe anche provocato l'incendio dell'autovettura della vicina di casa, una Fiat Punto, verificatosi la sera di lunedì 15 luglio. La macchina, andata completamente distrutta, era parcheggiata proprio nei pressi dell'abitazione della donna.
Pubblicato in CRONACA

 

mini prefettura-viboFABRIZIA - Aveva deciso di intraprendere lo sciopero della fame e della sete contro quelli che lui stesso ha definito come degli ‘inspiegabili ritardi’, causati dalla burocrazia. Nei suoi confronti, infatti, erano già stati deliberati dei fondi antiusura. Fondi che, però, non ha mai ricevuto. Dopo tre giorni di protesta, il  testimone di giustizia Giuseppe Iennarella ha sospeso lo sciopero della fame e della sete, in quanto lunedì prossimo sarà ricevuto in Prefettura da neo capo dell’ Utg, Giovanni Bruno. L’ imprenditore serrese è il testimone chiave del processo 'Business Cars’, che ha messo alla sbarra diverse persone accusate a vario titolo di usura ed estorsione. L’operazione, scattata nel novembre del 2011, è stata portata a termine dai Carabinieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia. 

Pubblicato in CRONACA

mini trasversaleL’Anas ha ufficialmente reso nota la chiusura al traffico, da lunedì 19 novembre fino a venerdì 7 dicembre, del tronco IV della Trasversale delle Serre. I lavori causati dalla rimozione dell’attuale bypass di raccordo sulla SP 151, riguarderanno quindi il tratto compreso tra il km 1,100 ed il km 9,580. Le deviazioni prevedono, in entrambi i sensi di marcia, l’immissione del traffico sulla SS 182 “Delle Serre calabre” lungo il tratto compreso tra Montecucco - Agro di Simbario e Bruca in Agro di Chiaravalle.

Pubblicato in CRONACA

 

mini Serra_San_Bruno_2040-12-57-03-4870C’è qualcosa di inquietante nel cielo di Serra San Bruno, nelle strade, nelle relazioni, negli occhi preoccupati di anziani ed anziane. Di vecchietti in preda ad angosce di cui non si sentiva per nulla il bisogno. L’ondata di criminalità che ha travolto il paese sembra non volersi arrestare. Proprio il centro storico, abitato in genere da persone in avanti con l’età, sta divenendo sempre più l’assurdo scenario di un circo all’aperto. Un mondo alla rovescia dove se ti allontani da casa, anche solo per poche ore, ti ritrovi gli armadi e le stanze alleggeriti di tutto. Soldi, gioielli, quadri, monili. La “banda del buco” non vuole proprio arrestarsi.
Pubblicato in CRONACA

mini abramo_sindaco_catanzaro--400x300E’ nato! Fiocco azzurro-piddielle nel capoluogo Catanzaro. Dopo uno scrutinio che è durato quasi più della campagna elettorale (2 giorni per votare e 4 per scrutinare) la gravidanza è finita. Sarà Sergio Abramo, mister SoRiCal, il nuovo sindaco della città del Cavatore. Risultato sofferto: le votazioni si sono chiuse lunedì alle 15 ed ancora giovedì alle 10 della sera non se ne sapeva nulla e Catanzaro rimaneva cristallizzata, con la squadra in serie C, ma senza un sindaco, né di destra né di sinistra. La città di tutti e di nessuno. Alla base del ritardo diverse “incomprensioni”. La prima era già sbocciata a voto in corso, quando a 20 metri da un seggio, la Digos aveva perquisito due noti furbetti del luogo in possesso di fac-simili elettorali e di una cospicua somma di denaro. I due, già indagati nel 2011 per la vicenda delle schede fotografate nelle amministrative che videro trionfare Traversa (PdL), sono stati inscritti nel registro degli indagati per compravendita di voti insieme ad un terzo furbetto: un candidato, Franco Leone, che risulta eletto in una lista del centrodestra che ha sostenuto la candidatura di Abramo.

Pubblicato in POLITICA
Pagina 1 di 2

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno