Stampa questa pagina
Sabato, 28 Maggio 2022 19:36

FOTOLOGHIE | Il fiore del maggio

Scritto da Redazione
Letto 744 volte

Del sambuco, fin dai tempi della Grecia antica, si sono fatti gli usi più disparati. Dal tronco utilizzato per costruire strumenti musicali ai fiori freschi diluiti con acqua per farne una bevanda dissetante. Gli abitanti delle Serre, quando la primavera fa sbocciare i fiori bianchi di questo arbusto, pensano invece a una sola cosa: la "Pitta china", che ha come ingrediente imprescindibile proprio "lu pipi di maju”, ovvero il fiore del sambuco sapientemente essiccato. Inutile richiamare i riferimenti che poeti, scrittori e musicisti hanno dedicato ai fiori e al mese di maggio. Questa foto di Salvatore Federico ha in sé però una circostanza particolare: è stata scattata nel maggio del 2020, dunque subito dopo il primo lockdown. Il ragazzino che sale sulle spalle di un compagno per raggiungere i fiori migliori non è dunque mosso solo dallo scopo di poter poi gustare una buona "Pitta china", ma soprattutto dalla prepotente voglia di libertà che può avere un giovane quando, passato un periodo buio, riprende in mano la primavera.