Venerdì, 17 Settembre 2021 10:34

Dal 15 ottobre Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati. Ecco le nuove regole

Scritto da Redazione
Letto 1158 volte

Dal 15 ottobre senza il Green pass non si potrà accedere a nessun luogo di lavoro, pubblico o privato. Dopo bar, ristoranti, palestre e cinema l'obbligo del certificato verde deciso nelle scorse ore dal governo Draghi si allarga a oltre un terzo degli italiani. I controlli spetteranno ai datori di lavoro, le sanzioni previste per i trasgressori arrivano fino a 1500 euro e scatterà anche la sospensione dello stipendio (qui la conferenza stampa di Palazzo Chigi in cui è stato illustrato il decreto approvato all'unanimità in Consiglio dei ministri)

PUBBLICO E PRIVATO Il decreto introduce innanzitutto l'obbligo per tutti i dipendenti pubblici, degli enti pubblici economici e degli organi di rilievo costituzionale, di tutti i titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice, di tutti i soggetti che a qualsiasi titolo prestano attività lavorativa in una pubblica amministrazione, anche se con contratti esterni. L'obbligo riguarda anche il settore privato ma, sia nel pubblico sia nel privato, non dovranno esibire il Green pass tutti coloro che sono esentati dalla campagna vaccinale.

L'ACCESSO AI TRIBUNALI L'obbligo del Green pass riguarda i magistrati ordinari, amministrativi, contabili, militari e onorari, gli avvocati e i procuratori dello Stato e i componenti delle commissioni tributarie. La norma non varrà però per i per gli avvocati, i consulenti, i periti e altri ausiliari del magistrato estranei all'amministrazione della giustizia, i testimoni e parti del processo. Un avvocato potrà dunque andare in tribunale senza avere il Green pass, ma senza certificazione non potrà entrare in uno studio legale.

IL PREZZO E LA "DURATA" DEI TAMPONI La nuova norma prevede che i tamponi siano a prezzo calmierato nelle farmacie che hanno aderito al protocollo d'intesa: dovranno essere gratis per chi non si può vaccinare, costeranno invece 8 euro per i minori e 15 euro per tutti gli altri. Nella bozza è prevista per le farmacie che non rispettano i prezzi una sanzione da mille a 10mila euro e il prefetto potrà disporre anche la chiusura dell'attività per 5 giorni. Per quanto riguarda i tamponi è stata estesa la validità dell'esito dei molecolari a 72 ore mentre quella degli antigenici continuerà ad essere 48 ore.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)